Sabato 23 Marzo 2019 | 21:35

NEWS DALLA SEZIONE

Verso il voto
Basilicata, in allestimento i seggi elettorali per 573mila elettori

Basilicata, in allestimento i seggi elettorali per 573mila elettori

 
Energia e polemiche
Basilicata, un colpo di coda sull’eolico raddoppiata la potenza

Basilicata, un colpo di coda sull’eolico raddoppiata la potenza

 
La foto
Elezioni Basilicata, bufera su Trerotola: il candidato presidente del c.sinistra tesserato con Msi

Elezioni Basilicata, bufera su Trerotola: il candidato presidente del c.sinistra tesserato con Msi

 
Il caso
Elezioni in Basilicata, spuntano 5 impresentabili per l'Antimafia

Elezioni in Basilicata, spuntano 5 «impresentabili» per l'Antimafia

 
Fondi Europa-Regioni
Basilicata, in arrivo 5 mln per un nuovo Hospice a Potenza

Basilicata, in arrivo 5 mln per un nuovo Hospice a Potenza

 
Regionali 2019
Basilicata, mondo agricolo sul piede di guerra

Basilicata, mondo agricolo sul piede di guerra

 
Le previsioni
Economia: nel 2019-2023 Potenza crescita zero

Economia: nel 2019-2023 Potenza crescita zero

 
Verso le elezioni
Berlusconi operato d'urgenza per ernia inguinale: annullato tour in Basilicata

Berlusconi operato d'urgenza per ernia inguinale: annullato tour in Basilicata

 
I fatti tra il 2017 e il 2018
Potenza, ex dirigente sanitario molestava dipendente: rinviato a giudizio

Potenza, ex dirigente sanitario molestava dipendente: rinviato a giudizio

 
Sanità in Basilicata
Liste di attesa e mobilità, accordo tra aziende lucane: arriva task force

Liste di attesa e mobilità, accordo tra aziende lucane: arriva task force

 
Il rapporto banche.imprese
Sud arretra, l'Obi: ripresa tra 10 anni, a Potenza crescita zero

Sud arretra, l'Obi: ripresa tra 10 anni, a Potenza crescita zero

 

Il Biancorosso

L'ALLENATORE
Bari, le scelte di mister Cornacchini"Palmese difesa forte e ben organizzata"

Bari, le scelte di mister Cornacchini
"Palmese difesa forte e ben organizzata"

 

NEWS DALLE PROVINCE

TarantoIl caso
Taranto, il Comune avvia la bonifica dell'area attorno al fiume Galeso

Taranto, il Comune avvia la bonifica dell'area attorno al fiume Galeso

 
PotenzaVerso il voto
Basilicata, in allestimento i seggi elettorali per 573mila elettori

Basilicata, in allestimento i seggi elettorali per 573mila elettori

 
BariPer i 4mila aventi diritto
Bari, il Comune aiuta le famiglie in difficoltà con il «bonus bollette»

Bari, il Comune aiuta le famiglie in difficoltà con il «bonus bollette»

 
FoggiaMaltrattamenti in famiglia
Foggia, picchiava la moglie e le chiedeva soldi per divertirsi al bar: arrestato 34enne

Foggia, picchiava la moglie e le chiedeva soldi per divertirsi al bar: arrestato 34enne

 
LecceNel Basso salento
Incidente tra Casarano e Ugento: giovane motociclista perde la vita

Incidente tra Casarano e Ugento:
giovane motociclista perde la vita

 
GdM.TVTraffico in tilt
Paura a Matera per una valigia abbandonata per strada: intervenuti artificieri

Paura a Matera per una valigia abbandonata per strada: intervenuti artificieri

 
BrindisiGuidava l'auto del padre
I cc lo fermano, rifiuta test antidroga: trovato con hashish

I cc lo fermano, rifiuta test antidroga: trovato con hashish

 
BatParla un imprenditore
Andria, cartelloni pubblicitari non a norma: la denuncia

Andria, cartelloni pubblicitari non a norma: la denuncia

 

ventesima in italia

Viggiano da record
per spesa nello sport

pista di atletica

di PIERO MIOLLA

Viggiano è il comune lucano che nel 2014 ha speso più di tutti nello sport, con 701,22 euro pro capite. Una somma che colloca la «capitale del petrolio» al ventesimo posto a livello nazionale e fa sì che il distacco con il secondo centro lucano che investe di più nel settore sportivo, vale a dire san Chirico Raparo con 79,07 euro pro capite (posizione numero 352 a livello nazionale), sia davvero impressionante. È l’effetto royalties? Potrebbe, tenuto conto che nelle prime 15 posizioni di questa speciale classifica lucana, oltre a Viggiano, ci sono ben cinque centri della Val d’Agri (sei considerando Viggiano).
I capoluoghi, invece, sono distanti dal vertice: Potenza, infatti, spenderebbe 30,55 per ogni abitante (ventiduesimo posto in Basilicata), mentre Matera è anche più dietro, tenuto conto che la sua spesa è di appena 9,25 euro per abitante: cifra che colloca la città dei Sassi nella posizione numero 62 in regione. Lo rivela il sito openbilanci.it, curato dall’associazione Openpolis, che, partendo da uno studio sull’attività fisica degli italiani, giunge poi a «dare i numeri» per vedere quanta parte dei bilanci comunali sia dedicata alla promozione dello sport, innanzi tutto per mantenere impianti come stadi e piscine comunali, ma anche per organizzare eventi come maratone e altre manifestazioni sportive.

I dati, come spesso accade, acclarano, ancora una volta, una frattura tra Nord e Sud Italia: una differenza che, in realtà, parte proprio dalla frequentazione della pratica sportiva, molto più presente nel Settentrione che non nel Meridione. Gli squilibri a livello territoriale e sociale ci fanno capire che l’offerta di impianti e servizi sportivi sul territorio potrebbe avere un ruolo decisivo nel promuovere la cultura e la pratica sportiva: il fatto che al Sud si “corra” di meno, dunque, potrebbe ben dipendere dalla considerazione che si investe di meno nelle strutture sportive, e non viceversa. In pratica, al Sud non si può spiegare la minore spesa per gli impianti giustificandola con una più bassa frequentazione degli stessi. È, invece, esattamente il contrario: si pratica poco perché ci sono pochi impianti. I quali scarseggiano perché si investe poco nel settore.

Tornando alla speciale classifica, tra le città italiane con più di 200 mila abitanti, il comune che nel 2014 ha speso di più in questo capitolo del bilancio è stata Trieste, che ha destinato oltre 36 euro per ogni abitante allo sport. Seguono, entrambe sopra i 30 euro pro capite, Torino e Firenze. Tranne Catania, le grandi città del sud hanno tutte una spesa pro capite inferiore ai 15 euro, a conferma del divario di cui si diceva. Va però precisato che i bilanci comunali non comprendono le spese dello stesso tipo stanziate dallo Stato o, ad esempio, dal Coni. L’analisi, quindi, potrebbe essere non del tutto esaustiva, anche se i numeri citati fanno capire come stanno le cose, in Italia e in Basilicata. Dove Viggiano è il centro più attento allo sport ma, per esempio, non ha neanche una squadra di calcio, visto il club viggianese che militava in Eccellenza è fallito qualche anno fa. Oggi, nel rinnovato stadio di Viggiano (con erba sintetica) gioca l’ex Villa d’Agri, denominato Grumentum Val d’Agri dopo la fusione con la squadra di Grumento Nova.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400