Venerdì 22 Gennaio 2021 | 20:57

NEWS DALLA SEZIONE

Il caso
Blitz dei Nas in due case di riposo a Brindisi e Potenza: chiuse per carenze igieniche

Blitz dei Nas in due case di riposo a Brindisi e Potenza: chiuse per carenze igieniche

 
Il caso
Melfi, in auto con 4 quintali di cavi di rame: denunciato

Melfi, in auto con 4 quintali di cavi di rame: denunciato

 
Il caso
Potenza, crolla pezzo di solaio di un appartamento: 60enne ferita

Potenza, crolla pezzo di solaio di un appartamento: 60enne ferita VD

 
Nel Potentino
Usb fa analizzare le mascherine di Fca, «Non sono idonee»: scatta la denuncia

Usb fa analizzare le mascherine di Fca, «Non sono idonee»: scatta la denuncia

 
Nel Potentino
Oppido Lucano, dipendente banca sottrae 2 milioni a 4 comuni: 4 arresti

Oppido Lucano, dipendente banca sottrae 2 milioni a 4 comuni: 4 arresti

 
Guardia di Finanza
Gioco d'azzardo illecito: sequestrati beni per mezzo milione di euro a 54enne potentino

Gioco d'azzardo illecito: sequestrati beni per mezzo milione di euro a 54enne potentino

 
Per almeno 15 giorni
Potenza, responsabile piscina Montereale positivo al Covid: chiude struttura

Potenza, responsabile piscina Montereale positivo al Covid: chiude struttura

 
economia
Tavares in Basilicata, riconosciuta centralità dello stabilimenti di Melfi nel nuovo gruppo Stellantis

Tavares (Stellantis) in Basilicata: confermati investimenti e posti di lavoro. Riconosciuta centralità stabilimento Melfi

 
Giustizia
Potenza, infiltrazioni d'acqua e impianto elettrico non funzionante: «Tribunale prossimo all'inagibilità»

Potenza, infiltrazioni d'acqua e impianto elettrico non funzionante: «Tribunale prossimo all'inagibilità»

 
la richiesta
Fca fa spazio a Stellantis, Confindustria Basilicata: «Stabilimento Melfi sia centrale»

Fca fa spazio a Stellantis, Confindustria Basilicata: «Stabilimento Melfi sia centrale»

 

Il Biancorosso

Serie C
Calcio Bari, Maita: «Ho passato brutte giornate con il Covid 19»

Calcio Bari, Maita: «Ho passato brutte giornate con il Covid 19»

 

NEWS DALLE PROVINCE

BrindisiIl caso
Blitz dei Nas in due case di riposo a Brindisi e Potenza: chiuse per carenze igieniche

Blitz dei Nas in due case di riposo a Brindisi e Potenza: chiuse per carenze igieniche

 
TarantoIl virus
Covid 19 a Grottaglie, dipendenti comunali positivi: chiusi gli uffici

Covid 19 a Grottaglie, dipendenti comunali positivi: chiusi gli uffici

 
Covid news h 24Al San Giacomo
Covid, la denuncia della Lega: «A Monopoli niente test rapidi: bisogna andare a Bari»

Covid, la denuncia della Lega: «A Monopoli niente test rapidi: bisogna andare a Bari»

 
PotenzaIl caso
Melfi, in auto con 4 quintali di cavi di rame: denunciato

Melfi, in auto con 4 quintali di cavi di rame: denunciato

 
FoggiaLa novità
Policlinico di Foggia, nasce il primo reparto di Andrologia in Puglia

Policlinico di Foggia, nasce il primo reparto di Andrologia in Puglia

 
LecceLa convenzione
Lecce, nasce il 'Parco della Giustizia' su terreno confiscato alla mafia

Lecce, nasce il 'Parco della Giustizia' su terreno confiscato alla mafia

 
MateraNel Materano
Mafia, sequestrati beni a capoclan lucano: case, mezzi e contanti

Mafia, sequestrati beni a capoclan lucano: case, mezzi e contanti

 
BatNella Bat
Droga, condanne definitive per sette trafficanti di Andria

Droga, condanne definitive per sette trafficanti di Andria

 

i più letti

operazione carabinieri forestali

Impianti di depurazione
sequestrati nel Potentino

depuratore

POTENZA - Su 125 impianti di depurazione funzionanti in Basilicata, 52 sarebbero sprovvisti dell’autorizzazione unica ambientale (Aua), pur se regolarmente attivi: per questo motivo le 52 strutture sono state sequestrate (con facoltà d’uso per tre mesi) dal Gruppo Carabinieri Forestale, nell’ambito di un’inchiesta della Procura di Potenza, che ha portato anche a otto dirigenti e funzionari di Acquedotto lucano (Al), indagati per omissione reiterata e sistematica di atti d’ufficio.

I particolari delle indagini sono stati illustrati oggi, a Potenza, nel corso di una conferenza stampa, dal Procuratore del capoluogo lucano, Luigi Gay, dal comandante del Gruppo Carabinieri Forestali di Potenza, il colonnello Angelo Vita, dal procuratore aggiunto Francesco Basentini, e dai pm Vincenzo Savoia, Gerardo Salvia e Veronica Calcagno. I depuratori, seppur di proprietà dei Comuni, sono gestiti da Acquedotto lucano (gli otto indagati - Antonio Anatrone, Rosa Gentile, Michele Vita, Enrico Gerardo Marotta, Raffaele Pellettieri, Rosanna Brienza, Angela Biscione e Domenico Cogliandro - sono infatti i funzionari e i presidenti del cda che si sono succeduti negli ultimi anni) che avrebbe dovuto occuparsi della richiesta delle autorizzazioni: secondo gli inquirenti, Al avrebbe anche ricevuto comunicazioni dalla Provincia di Potenza, in alcuni casi, sul mancato possesso dell’Aua e sul superamento dei valori dei parametri ambientali (ad esempio l’escherichia coli, l’azoto ammoniacale e il cloro libero) emerso dalle analisi dell’Arpab.

Gli investigatori, in questa prima fase d’indagine, hanno verificato la mancanza delle autorizzazione ed esaminato le interlocuzioni tra gli enti di controllo: nelle fasi successive, secondo quanto si è appreso, saranno controllati tutti gli impianti (uno dei quali avrebbe anche seri problemi strutturali). I depuratori, in base al decreto di sequestro preventivo con facoltà d’uso - restano funzionanti, anche perché "non vi sono al momento - ha detto Gay - pericoli per la salute dei cittadini», in quanto le acque «trattate» dagli impianti non vengono reimmesse nelle condotte idriche per uso domestico: in base alle prescrizioni della Procura, però, Acquedotto lucano nei prossimi tre mesi dovrà acquisire le autorizzazioni richieste, rispettando le richieste tecniche previste dall’Aua.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie