Lunedì 25 Gennaio 2021 | 19:07

NEWS DALLA SEZIONE

maltempo
Avigliano, a causa del gran vento «impazzisce» pala eolica: intervengono i vigili del fuoco

Avigliano, a causa del gran vento «impazzisce» pala eolica: intervengono i vigili del fuoco

 
L'emergenza
Potenza, ripresa scuola: «Rielaborare trasporto pubblico»

Potenza, ripresa scuola: «Rielaborare trasporto pubblico»

 
Nel lagonegrese
In 9 col reddito di cittadinanza senza averne diritto: denunce nel Potentino, giocavano anche d'azzardo

In 9 col reddito di cittadinanza senza averne diritto: denunce nel Potentino, giocavano anche d'azzardo

 
«silver economy»
Crisi economica da pandemia: la Basilicata fa leva sui pensionati

Crisi economica da pandemia: la Basilicata fa leva sui pensionati

 
Il bollettino regionale
Coronavirus in Basilicata, 62 positivi e 2 decessi. Regione resta in zona gialla

Coronavirus in Basilicata, 62 positivi e 2 decessi. Regione resta in zona gialla

 
Il caso
Basilicata, assessore di Forza Italia attacca FdI e si dimette

Basilicata, assessore di Forza Italia attacca FdI e si dimette

 
Il caso
Sacerdote lucano «spretato» da Papa Francesco: molestie sessuali ai militari

Sacerdote lucano «spretato» da Papa Francesco: molestie sessuali ai militari

 
Il caso
Blitz dei Nas in due case di riposo a Brindisi e Potenza: chiuse per carenze igieniche

Blitz dei Nas in due case di riposo a Brindisi e Potenza: chiuse per carenze igieniche

 
Il caso
Melfi, in auto con 4 quintali di cavi di rame: denunciato

Melfi, in auto con 4 quintali di cavi di rame: denunciato

 
Il caso
Potenza, crolla pezzo di solaio di un appartamento: 60enne ferita

Potenza, crolla pezzo di solaio di un appartamento: 60enne ferita VD

 

Il Biancorosso

Il post-partita
Auteri incontentabile: «Dobbiamo migliorare»

Auteri incontentabile: «Dobbiamo migliorare»

 

NEWS DALLE PROVINCE

Tarantopiano industriale
Mittal Taranto, azienda conferma per il 2021 produzione di 5 milioni di tonnellate d’acciaio

Mittal Taranto, azienda conferma per il 2021 produzione di 5 milioni di tonnellate d’acciaio

 
Homela tragedia
Bari, bambino di 9 anni trovato impiccato in casa a San Girolamo: si ipoitizza suicidio

Bari, bimbo di 9 anni trovato impiccato in casa a San Girolamo: si ipotizza suicidio

 
FoggiaLa decisione
Foggia, sparò da balcone a Capodanno: convocato Consiglio comunale per sfiducia del presidente

Foggia, sparò da balcone a Capodanno: convocato Consiglio comunale per sfiducia del presidente

 
Potenzamaltempo
Avigliano, a causa del gran vento «impazzisce» pala eolica: intervengono i vigili del fuoco

Avigliano, a causa del gran vento «impazzisce» pala eolica: intervengono i vigili del fuoco

 
LecceL'iniziativa
«Io Posso»: il progetto solidale salentino compie 6 anni e festeggia con una tombolata social

«Io Posso»: il progetto solidale salentino compie 6 anni e festeggia con una tombolata social

 
Materanel Materano
Marconia, sorpresa a spacciare cocaina e hashish in casa: arrestata 65enne

Marconia, sorpresa a spacciare cocaina e hashish in casa: arrestata 65enne

 
Covid news h 24Emergenza contagi
Ceglie Messapica, focolaio Covid in un scuola media con 18 positivi: 13 studenti e 5 docenti

Ceglie Messapica, focolaio Covid in un scuola media con 18 positivi: 13 studenti e 5 docenti

 
Batviabilità
Andria, lavori infiniti sulla Sp 231 aumentano disagi e pericoli

Andria, lavori infiniti sulla Sp 231 aumentano disagi e pericoli

 

i più letti

tribunale

Tremila euro per conseguire
il diploma senza lezioni

Tremila euro per conseguireil diploma senza lezioni

di Maria Ida Settembrino

Rilascio di diplomi «facili». Con l’istruttoria dibattimentale, finisce in tribunale, a Potenza, una storia di dieci anni fa, quando due studenti diventarono artefici di un primato indiscutibile, quello di aver sostenuto gli esami in un giorno che sfuggiva al novero del calendario: il 29 febbraio di un anno non bisestile, ossia del 2007.

accertamento A finire sotto la lente d’ingrandimento della Procura di Potenza, 181 persone che a vario titolo avrebbero preso parte al reato in accertamento. Il metodo, rilevato da un’opera certosina della Guardia di Finanza, era quello della elusione dell’obbligo della frequenza in capo agli alunni. La posta in gioco era particolarmente vantaggiosa: dietro il pagamento di una retta scolastica pari a 3.000 euro da far confluire su conti correnti accesi presso filiali di Potenza, ogni pseudo studente si garantiva l’ottenimento del diploma Tecnico Commerciale, «marinando» puntualmente le lezioni e l’orario scolastico.

scuola «Gli alunni, non più in età scolastica - si legge negli atti dell’inchiesta - provenivano da diverse regioni d’Italia. La loro presenza alle lezioni era solo di tipo formale». Gli studenti, insomma, non frequentavano le lezioni, ma risultavano presenti sui registri. Circostanza su cui ha avuto modo di essere ascoltato il verbalizzante della Guardia di Finanza, D’Apolito che nell’udienza di ieri al chiuso dell’aula Pagano ha dato voce alle rilevazioni documentali contenute sui registri finiti nel calderone al pari di dirigenti scolastici, responsabili delle scuole e insegnanti.

dirigenti Certo è che a rispondere delle accuse che per vario titolo sono maturate nel prosieguo della fase dibattimentale, un ruolo chiave giocheranno coloro che, in quanto figure apicali degli istituti scolastici coinvolti nello scandalo, hanno assunto la veste di veri e propri promotori della presunta associazione a delinquere operante in diversi centri del territorio lucano.

accusa Ormai, più che alla ribalta sono i loro nomi e il loro raggio d’azione: Angelo Scaringi, presidente della Scuola nazionale, gestore degli istituti paritari (Tecnico per il turismo Mario Pagano e Tencino Commerciale Besta di Scanzano Jonico e Istituto tecnico per geometri e commerciale Pitagora di Potenza), Massimo Branca, amministratore unico della Cedifor Srl e gestore dell’Istituto tecnico per geometri Falcone e Borsellino di Viggianello, Prospero Massari, direttore amministrativo e direttore tecnico degli istituti Tecnico per il turismo Mario Pagano e Tecnico commerciale Besta di Scanzano, Filomena Lucca, dirigente scolastico dell’Istituto tecnico per geometri Pitagora di Potenza, Domenico Luongo, dirigente scolastico dell’Istituto tecnico per il turismo Mario Pagano e Istituto tecnico commerciale Besta di Scanzano, Mattia Dideco, dirigente scolastico dell’Istituto tecnico per geometri Falcone e Borsellino di Viggianello. All’esordio di ben 10 lunghi anni, il prossimo 14 febbraio con l’ascolto dei testi del pubblico ministero, si sancirà l’inizio dell’istruttoria dibattimentale.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie