Giovedì 13 Agosto 2020 | 09:41

NEWS DALLA SEZIONE

IL CASO

Aiuti alle imprese colpite da crisi: c'è un caso Viggiano, il sindaco prende i soldi del bando comunale

 
POLITICA
Basilicata, si spacca la Lega: chiesta espulsione di Zullino

Basilicata, si spacca la Lega: chiesta espulsione di Zullino

 
l'iniziativa del comune
Offerta ai turisti del Pollino. Dormi 2 notti, ne paghi una

Rotonda, offerta ai turisti nel Pollino: dormi 2 notti, ne paghi una

 
LA TRAGEDIA nel potentino
Donna muore a Rionero investita dal suo furgone

Donna muore a Rionero in Vulture investita dal suo furgone

 
Contagi
Basilicata, un nuovo caso di Covid a Calvello: è una donna tornata dalla Lombardia

Basilicata, un nuovo caso di Covid a Calvello: è una donna tornata dalla Lombardia

 
Il caso
Potenza, Giuseppe Spera nominato nuovo commissario del San Carlo

Potenza, Giuseppe Spera nominato nuovo commissario del San Carlo

 
L'INTERVISTA
«Per uscire dalla crisi serve la verità»

Potenza, «Per uscire dalla crisi serve la verità»: la Chiesa suona la sveglia alla Basilicata

 
bollettino regionale
Coronavirus in Basilicata, 0 contagi su 273 tamponi nelle ultime 24 h

Coronavirus in Basilicata, 0 contagi su 273 tamponi nelle ultime 24 h

 
fase 3
Regione Basilicata, fondo perduto microimprese, approvazione elenchi beneficiari

Regione Basilicata, fondo perduto microimprese, approvazione elenchi beneficiari

 
Il caso
Potenza, il Consorzio verso il crac. Stop a stipendi e servizi?

Potenza, il Consorzio verso il crac. Stop a stipendi e servizi?

 
SERIE C
Potenza, sarà rivoluzione. Squadra da rifondare per aprire un nuovo ciclo

Potenza, sarà rivoluzione. Squadra da rifondare per aprire un nuovo ciclo

 

Il Biancorosso

serie C
Vivarini, Auteri e i «due» Bari

Vivarini, Auteri e i «due» Bari: grandi cambi o tanta fantasia

 

NEWS DALLE PROVINCE

Baripolizia locale
Bari, fermate su bici elettrica modificata, 2 minorenni aggrediscono i vigili: denunce

Bari, fermate su bici elettrica modificata, 2 minorenni aggrediscono i vigili: denunce

 
TarantoOrgoglio tarantino
Al Sette Colli è Benny Pilato show: record italiano nei 100 rana

Al Sette Colli è Benny Pilato show: record italiano nei 50 rana

 
FoggiaIl furtto
Gargano, rubano soldi e documenti a coppia di turisti della Repubblica Ceca

Gargano, rubano soldi e documenti a coppia di turisti della Repubblica Ceca

 
Bati fatti nel 2018
Trani, rapinarono e sequestrarono un autotrasportatore: arrestati padre e figlio

Trani, rapinarono e sequestrarono un autotrasportatore: arrestati padre e figlio

 
Leccenel basso salento
Gagliano del Capo, si intrufola in casa di una donna e tenta di violentarla: arrestato

Gagliano del Capo, si intrufola in casa di una donna e tenta di violentarla: arrestato

 
PotenzaIL CASO

Aiuti alle imprese colpite da crisi: c'è un caso Viggiano, il sindaco prende i soldi del bando comunale

 
MateraNel Materano
Policoro, gasolio venduto illecitamente: 8 indagati

Policoro, gasolio venduto illecitamente in stazione di servizio «abusiva»: 8 indagati

 

i più letti

Cancellati 25 milioni

Regione, bocciato il bilancio
effetto domino sui Comuni

Regione, bocciato il bilancio effetto domino sui Comuni

di Antonella Inciso

POTENZA - «Che cosa succederà adesso?» La domanda torna e ritorna sino alla tarda serata di ieri, quando la lunga riunione della maggioranza regionale chiude le 12 ore più difficili della storia del governo regionale lucano. Che cosa succederà dopo la sonora bocciatura che i giudici della sezione regionale di controllo della Corte dei Conti hanno inflitto ai conti della Regione per il 2015? È un rincorrersi di voci che si alternano per l’intera giornata e che si aggirano anche per la sala Verrastro dove Marcello Pittella ha riunito politici e tecnici per fare il punto della situazione. Un punto tecnico ed un punto politico. In poche parole, la strada da intraprendere per il futuro. Per i prossimi due anni di legislatura insomma. Scelte importanti che passando da un primo dato: la sistemazione di quei conti e la necessità di recuperare subito quei 25 milioni di euro circa che sono la somma dei quattro punti contestati.

Innanzitutto, la mancata vendita degli immobili ex Esab (pari a 11 milioni di euro risalenti al 2004). Poi la dismissione della ex Cassa per il Mezzogiorno (3 milioni di euro risalenti al 2000), i fondi della legge 40 sull’assegnazione delle royalty ai comuni della Val d’Agri (circa 5 milioni di euro) ed infine la somma da attestare sul fondo di svalutazione degli 80 milioni di euro di crediti che la Regione vanta da Acquedotto pugliese. Cifra più, cifra meno a dover essere recuperati per riallineare i conti sono 25 milioni di euro. Soldi che la Regione ha nell’avanzo di bilancio e che a quel punto saranno utilizzati per chiudere in pareggio il rendiconto 2015. Recependo, quidni, tutte le indicazioni della Corte. Chiuso il capitolo 2015, però, gli scenari più difficili si apriranno con l’assestamento 2016. Quello che deve essere approvato entro la fine di novembre. Documento contabile che, di conseguenza, dovrà fare a meno di 25 milioni di euro appunto. Un taglio di cui la maggioranza ieri ha già iniziato a discutere e che - quasi certamente - secondo indiscrezioni avrà un primo riflesso sui soldi che nelle intenzioni dovevano essere destinati ai Comuni in difficoltà per chiudere i bilanci. Non Potenza naturalmente (il cui stanziamento è già ratificato) ma molti altri - più di dieci secondo alcuni che sui soldi regionali contavano per evitare dissesti e pre-dissesti. Tra questi Tursi, Lagonegro e Moliterno, paesi che ora dovranno fare i salti mortali per far quadrare i conti.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie