Sabato 08 Agosto 2020 | 02:03

NEWS DALLA SEZIONE

la denuncia
Coronavirus migranti in Basilicata, Bardi: «Situazione ha raggiunto ormai livello di guardia»

Coronavirus migranti in Basilicata, Bardi: «Situazione ha raggiunto livello di guardia»

 
Agricoltura
Basilicata, da regione 1mln per impianti viticoli

Basilicata, da Regione 1mln per impianti viticoli

 
SANITÀ
Addio al nuovo ospedale di Lagonegro: 176 milioni vanno all'ammodernamento

Lagonegro, addio al nuovo ospedale: 176 milioni vanno all'ammodernamento

 
LA SVOLTA
Barresi «sfrattato» dai giudici: nomina, al S. Carlo di Potenza, illegittima

Barresi «sfrattato» dai giudici: nomina, al S. Carlo di Potenza, illegittima

 
LA CONDANNA
Rapolla, fucilata nella lite per il posto auto

Rapolla, fucilata nella lite per il posto auto

 
dati regionali
Coronavirus Basilicata, la regione torna «covid free»: 367 tamponi tutti negativi

Coronavirus Basilicata, la regione torna «covid free»: 367 tamponi tutti negativi

 
L'ufficialità
Nasce la prima facoltà di Medicina in Basilicata: firmato l'accordo. Bardi: «Traguardo storico»

Nasce la prima facoltà di Medicina in Basilicata: firmato l'accordo. Bardi: «Traguardo storico»

 
SANITÀ
La testa degli ospedali a Potenza, ma l'Asl l'unica farà capo a Matera

La testa degli ospedali a Potenza, ma l'Asl l'unica farà capo a Matera

 
In Basilicata
Tempa Rossa, domani test sulle valvole di sicurezza

Tempa Rossa, domani test sulle valvole di sicurezza

 
INFRASTRUTTURE
Genzano di Lucania, distretto G: al via lavori da 50 milioni

Genzano di Lucania, distretto G: al via lavori da 50 milioni

 
maltempo
Potenza, bomba d'acqua sulla città: si allaga un supermercato

Potenza, bomba d'acqua sulla città: si allaga un supermercato

 

Il Biancorosso

serie c
La C del Bari sarà da brividi grandi firme nel girone Sud

La C del Bari sarà da brividi: grandi firme nel girone Sud

 

NEWS DALLE PROVINCE

BariLa decisione
Mola, stop a parcheggio selvaggio sulla costa: installate barriere «New Jersey»

Mola, stop a parcheggio selvaggio sulla costa: installate barriere «New Jersey»

 
Materaambiente
Matera, rischio idrogeologico a Montescaglioso: firmato protocollo d’intesa per messa in sicurezza

Matera, rischio idrogeologico a Montescaglioso: firmato protocollo d’intesa per messa in sicurezza

 
TarantoL'appello
Taranto, Confindustria scrive a Turco: «Tessile, rilanciare Made in Italy»

Taranto, Confindustria scrive a Turco: «Tessile, rilanciare Made in Italy»

 
Potenzala denuncia
Coronavirus migranti in Basilicata, Bardi: «Situazione ha raggiunto ormai livello di guardia»

Coronavirus migranti in Basilicata, Bardi: «Situazione ha raggiunto livello di guardia»

 
Leccegiornalismo
Rai, la salentina Marilù Lucrezio alla sede di Bruxelles

Rai, la salentina Marilù Lucrezio alla sede di Bruxelles

 
Batl'evento
Trani, l'11 agosto appuntamento con Neri Marcorè tra cinema, canzoni e imitazioni

Trani, l'11 agosto appuntamento con Neri Marcorè tra cinema, canzoni e imitazioni

 
Brindisinel Brindisino
Ceglie Messapica: banditi rapinano banca in pieno giorno, via con il bottino

Ceglie Messapica: banditi rapinano banca in pieno giorno, via con il bottino

 

i più letti

Basilicata, Consiglio approva lo Statuto in prima lettura Due mesi per il sì definitivo

Basilicata, Consiglio approva lo Statuto in prima lettura Due mesi per il sì definitivo
POTENZA - Il Consiglio regionale della Basilicata ha approvato a maggioranza, in prima lettura, il nuovo Statuto regionale: in base all’articolo 123 della Costituzione, lo stesso testo dovrà essere nuovamente approvato dall’assemblea in seconda lettura a distanza di almeno due mesi dalla prima approvazione. 

Il testo della nuova «Carta dei principi» della Regione Basilicata si divide in nove titoli, con 92 articoli, ed è basato su quattro parole chiave: «La persona, la solidarietà, la democrazia, la sostenibilità». La «Carta» è stata approvata con 15 voti favorevoli (dei consiglieri del Pd, Pp, Ri, Fi, Udc, Psi, Fdi), e quattro astensioni (Gianni Leggieri e Gianni Perrino del M5s, Aurelio Pace e Giannino Romaniello del gruppo misto). La Basilicata era l’unica Regione italiana a non aver ancora approvato un nuovo Statuto regionale dopo quello entrato in vigore nel 1971. 

«Oggi - ha detto il presidente del Consiglio regionale, Piero Lacorazza (Pd) - è stata scritta una bella pagina della storia del Consiglio regionale. Dopo 45 anni da quel 6 dicembre 1970, quando Vincenzo Verrastro e la generazione dei costituenti approvarono per la prima volta le regole della democrazia regionale, la Regione, anche alla luce dei cambiamenti intervenuti a livello nazionale, ha approvato la nuova carta dei principi per dare più forza alla Basilicata e ai suoi cittadini, che hanno bisogno di istituzioni snelle, in grado di esaltare i principi della sussidiarietà e della partecipazione democratica e capaci di decidere e di difendere il nostro territorio».

Nel corso della riunione, il Consiglio regionale ha anche approvato quattro ordini del giorno collegati allo Statuto. 

Il primo ordine del giorno, approvato a maggioranza - secondo quanto ha reso noto l’ufficio stampa del Consiglio regionale - è stato proposto da Perrino e Leggieri e «impegna la giunta regionale a presentare alla competente Commissione ed al Consiglio regionale entro 90 giorni dall’approvazione del testo finale del nuovo Statuto regionale, l’elenco dettagliato e il relativo cronoprogramma degli interventi legislativi e dei regolamentari la cui approvazione è necessaria per attuare concretamente e rendere effettivamente operativo quanto previsto nell’articolato statutario». 

Con il secondo odg (approvato all’unanimità) - presentato da Romaniello, Roberto Cifarelli, Vito Santarsiero, Vincenzo Robortella, Carmine Castelgrande, Vito Giuzio e Achille Spada (Pd), Francesco Pietrantuono (Psi), Luigi Bradascio (Pp), Paolo Galante (Ri), Michele Napoli (Fi), Leggieri e Aurelio Pace (misto) si impegna il Consiglio «a verificare la fattibilità giuridica di ammettere al voto i cittadini lucani che abbiano compiuto il sedicesimo anno di età alla data di svolgimento della consultazione referendaria». 

Il terzo odg, approvato a maggioranza, è stato proposto da Cifarelli e impegna l’assemblea «in sede di approvazione della legge elettorale» a riconsiderare «l'incompatibilità fra consigliere regionale ed assessore regionale». Il quarto ordine del giorno, infine, è stato approvato a maggioranza, e «impegna l'assemblea a definire il limite dei mandati del consigliere regionale nel numero di due, pieni e consecutivi, eventualmente comprensivi anche dei periodi ricoperti nella funzione di assessore regionale».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie