Giovedì 06 Agosto 2020 | 12:52

NEWS DALLA SEZIONE

dati regionali
Coronavirus Basilicata, la regione torna «covid free»: 367 tamponi tutti negativi

Coronavirus Basilicata, la regione torna «covid free»: 367 tamponi tutti negativi

 
L'ufficialità
Nasce la prima facoltà di Medicina in Basilicata: firmato l'accordo. Bardi: «Traguardo storico»

Nasce la prima facoltà di Medicina in Basilicata: firmato l'accordo. Bardi: «Traguardo storico»

 
SANITÀ
La testa degli ospedali a Potenza, ma l'Asl l'unica farà capo a Matera

La testa degli ospedali a Potenza, ma l'Asl l'unica farà capo a Matera

 
In Basilicata
Tempa Rossa, domani test sulle valvole di sicurezza

Tempa Rossa, domani test sulle valvole di sicurezza

 
INFRASTRUTTURE
Genzano di Lucania, distretto G: al via lavori da 50 milioni

Genzano di Lucania, distretto G: al via lavori da 50 milioni

 
maltempo
Potenza, bomba d'acqua sulla città: si allaga un supermercato

Potenza, bomba d'acqua sulla città: si allaga un supermercato

 
UNIVERSITÀ

Unibas, facoltà di Medicina: ora studiano gli aspiranti rettori

 
IL CASO

I familiari del centauro morto a Melfi: il manager Kawasaki va processato

 
Automobilismo
Melfi, va al campano Salvatore Venanzio il primo slalom nazionale del Vulture

Melfi, va al campano Salvatore Venanzio il primo slalom nazionale del Vulture

 
la scoperta
Potenza, un bazar della droga nel centro d'accoglienza: arrestato 38enne nigeriano

Potenza, un bazar della droga nel centro d'accoglienza: arrestato 38enne nigeriano

 
Tragedia
Vinovo, guardia giurata di Vietri di Potenza uccide la compagna e si toglie la vita

Guardia giurata di Vietri di Potenza uccide la compagna in Piemonte e si toglie la vita

 

Il Biancorosso

serie c
Bari, quanta folla agli arrivi: centrocampo da ridisegnare

Bari, quanta folla agli arrivi: centrocampo da ridisegnare

 

NEWS DALLE PROVINCE

Potenzadati regionali
Coronavirus Basilicata, la regione torna «covid free»: 367 tamponi tutti negativi

Coronavirus Basilicata, la regione torna «covid free»: 367 tamponi tutti negativi

 
Barila scoperta
Gioia del Colle, truffa aggravata per conseguire 420mila euro di finanziamenti pubblici: nei guai 2 imprenditori

Gioia del Colle, truffa aggravata per conseguire 420mila euro di finanziamenti pubblici: nei guai 2 imprenditori

 
BrindisiLA TRAGEDIA
Brindisi, in fin di vita al Perrino l'uomo ustionato dalla moglie

Brindisi, in fin di vita al Perrino l'uomo ustionato dalla moglie

 
TarantoLe nuove professioni
Taranto, firmato protocollo per formare i «manager» del turismo del mare

Taranto, firmato protocollo per formare i «manager» del turismo del mare

 
MateraAllarme covid 19
Ferrandina, altri 10 migranti in fuga dal centro di accoglienza: hanno violato la quarantena

Ferrandina, altri 10 migranti in fuga dal centro di accoglienza: hanno violato la quarantena

 
LecceIl caso
È ufficiale: l'animale che si aggirava sulle spiagge del Salento è un lupo

È ufficiale: l'animale che si aggirava sulle spiagge del Salento è un lupo

 
BatIl caso
Covid 19, anziana torna positiva in Rsa di Andria: tutti negativi i dipendenti

Covid 19, anziana torna positiva in Rsa di Andria: tutti negativi i dipendenti

 

i più letti

Maratea, due sorelle sequestrano e picchiano l’amante del padre

Maratea, due sorelle sequestrano e picchiano l’amante del padre
MARATEA - La vendetta di due sorelle di Centola (Salerno) contro la presunta amante del padre, una donna di Maratea. L’hanno sequestrata e picchiata a sangue, tagliandole anche ciocche di capelli. Martedì prossimo è stata fissata l’udienza davanti al tribunale del Riesame di Potenza che affronterà la vicenda. Le due sorelle, di 21 e 26 anni, dal 30 ottobre scorso si trovano agli arresti domiciliari.

La vittima, una 40enne, ha passato un brutto quarto d’ora tra pugni e calci in una sorta di «raid» punitivo che si è consumato all’interno di un’abitazione fittata dalle sorelle proprio per trasformarla nel teatro dell’aggressione. Dopo essere riuscita a scappare, la marateota ha denunciato tutto ai carabinieri della compagnia di Sapri che, al termine di due mesi di indagine, hanno arrestato le due sorelle.

I fatti risalgono al 31 agosto quando è scattata una vera e propria imboscata: la donna viene chiamata sul cellulare con una scusa (questioni legate all’assicurazione) e si fissa un appuntamento in un alloggio che le due sorelle hanno appena fittato. La presunta amante fa appena in tempo ad entrare in casa quando viene circondata e aggredita. Una delle due sorelle l’afferra per la gola e inizia a colpirla con pugni e schiaffi, minacciandola anche di morte, mentre l’altra la costringe a farsi dare il telefonino per controllare se ci sono messaggi compromettenti.

A quel punto la donna viene presa a morsi sul braccio e sulla schiena e poi scaraventata a terra e colpita con calci. Infine, una delle due sorelle afferra una forbice e le taglia alcune ciocche di capelli. Circostanza che riporta alla mente il macabro rituale di Danilo Restivo, l’uomo condannato per aver ucciso Elisa Claps, la studentessa potentina scomparsa nel ‘92 e trovata morta nel sottotetto della chiesa della Trinità, a Potenza, il 17 marzo del 2010.

p.per.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie