Sabato 16 Febbraio 2019 | 02:11

NEWS DALLA SEZIONE

Nel potentino
Francavilla in Sinni, crolla tetto di casa, madre e figlio in ospedale, uomo ancora sotto le macerie

Francavilla in Sinni: crolla tetto di casa, 3 persone estratte vive, grave un uomo

 
Fotoreporter ferito
Il San Carlo si offre di curare l'occhio di Micalizzi

Il San Carlo si offre di curare l'occhio di Micalizzi

 
L'invito
Potenza, l'ospedale San Carlo si offre di curare il reporter ferito in Siria

Potenza, l'ospedale San Carlo si offre di curare il reporter ferito in Siria

 
«È un piano senza effetti»
Basilicata, stop inceneritori nel 2020: Tar boccia ricorso ex Fenice

Basilicata, stop inceneritori nel 2020: Tar boccia ricorso ex Fenice

 
criminalità
Mafia lucana fa flop, per l'operazione «Iena» solo due condanne

Mafia lucana, flop per operazione «Iena»: solo 2 condanne

 
Sollevamento pesi
A Dubai un lucano sul tetto del mondo: vince la coppa paralimpica

A Dubai un lucano sul tetto del mondo: vince la coppa paralimpica

 
Verso le regionali
Basilicata, Arbia (Sms) annuncia: «Mi candido a Presidenza Regione»

Basilicata, Arbia (Sms) annuncia: «Mi candido a Governatore»

 
La visita
Premier Conte l'11 a Potenza per il Piano di sviluppo

Premier Conte l'11 a Potenza per il Piano di sviluppo

 
I 25 anni di Dookie
Green Day: Billie Joe vuole festeggiare a Viggiano?

Green Day: Billie Joe vuole festeggiare a Viggiano?

 
Verso il voto
Basilicata, c'è un astronomo in corsa per la Regione

Basilicata, c'è un astronomo in corsa per la Regione

 

NEWS DALLE PROVINCE

BatIl caso
«Ti amo Luigi», a Trani imbrattata la Cattedrale. Il sindaco: fidanzata idiota

«Ti amo Luigi», a Trani imbrattata la Cattedrale. Il sindaco: fidanzata idiota

 
BariL'anniversario
Bari, 20 anni dalla morte Tatarella: un libro per ricordarlo

Bari, ricordato Tatarella a 20 anni dalla morte

 
FoggiaSfiducia al sindaco
San Giovanni Rotondo, al Comune arriva il commissario

San Giovanni Rotondo, al Comune arriva il commissario

 
MateraNel 2009
Bernalda, tentò di picchiare il sindaco in aula: in manette 71enne

Bernalda, tentò di picchiare il sindaco in aula: in manette 71enne

 
TarantoDenunce
Nel circolo privato furto di elettricità e 6 slot machine abusive: sequestri a Taranto

Nel circolo privato furto di elettricità e 6 slot machine abusive: sequestri a Taranto

 
PotenzaNel potentino
Francavilla in Sinni, crolla tetto di casa, madre e figlio in ospedale, uomo ancora sotto le macerie

Francavilla in Sinni: crolla tetto di casa, 3 persone estratte vive, grave un uomo

 
BrindisiProvoca il cancro
Al Perrino in anatomia patologica è allarme formaldeide

Al Perrino in anatomia patologica è allarme formaldeide

 
LecceNuove accuse
Ugento: Roberta, uccisa 20 anni fa, forse fu molestata

Ugento: Roberta, uccisa 20 anni fa, forse fu molestata

 

Potenza, al Palabasento «abortiti» i grandi eventi struttura in abbandono

Potenza, al Palabasento «abortiti» i grandi eventi struttura in abbandono
AFRA FANIZZI
POTENZA -Un’occasione persa per la città e per i potentini. E’ con queste parole che si può riassumere lo stato d’animo di Giuseppe Lovito, presidente di «Archidea», la ditta che per due anni si è occupata della gestione del PalaBasento, il palazzetto dello sport in contrada Lavangone. Tremiladuecento posti a sedere, novecento posti auto per una struttura che può accogliere qualsiasi evento: dai concerti musicali, alle partite, a convention e altro. E una storia infinita per il palazzetto che per ora resta chiuso e disponibile a chiunque ne abbia bisogno per organizzare un convegno o altro. Come nel caso della convention dei testimoni di Geova, appena un paio di settimane fa, l’ultima volta che la struttura è stata aperta. Per il resto, il mandato di gestione affidato all’Archidea di Lovito è scaduto ed è lo stesso imprenditore a tirare le somme di questi due anni di esperienza. «È una bella costruzione ma è sovradimensionata e farla funzionare tutti i giorni, ad esempio per gli allenamenti delle squadre locali, costerebbe in realtà troppo visto che anche l’impianto di riscaldamento è ormai obsoleto», spiega Lovito, totalmente scoraggiato da questa esperienza.

E pensare che il PalaBasento doveva essere un fiore all’occhiello per il capoluogo lucano che avrebbe così avuto una struttura funzionale e poliedrica, che ha accolto concerti come quello di Claudio Baglioni, Ligabue e spettacoli comici come «Made in Sud». Già. Grandi spettacoli, ma numeri piccoli. Per il concerto di Baglioni, ad esempio, sono stati venduti 1.850 biglietti, mentre al Palasele di Eboli, per lo stesso tour ne sono stati venduti 4.200. Insomma, qualcosa non funziona. E la colpa sta forse proprio nella vicenda complessa della costruzione del PalaBasento, terminata soltanto nel dicembre del 2012, ma iniziata negli anni novanta. L’opera era stata ideata dalla Comunità Montana Alto Basento e rientrava nella più ampia delocalizzazione a contrada Lavangone dello stadio Viviani. Un posto strategicamente perfetto con la vicinanza della tangenziale e della linea ferroviaria nelle vicinanze, attaccata alla Potenza-Melfi e quindi aperta anche a flussi provenienti dalla Puglia. Più di settemila giorni di lavori per un palazzetto nato vecchio, che andrebbe ora risistemato e che non ha quell’afflusso per il quale era stato progettato. Mancano squadre che giochino in categorie alte, ma qualora ci fossero, i costi per gestire la palestra sarebbero così alti che non ne varrebbe la pena. Del futuro polo sportivo che usufruiva dei finanziamenti della legge 64 del 1986, quella che trasformava la cassa del Mezzogiorno in Agensud, resta ben poco di realmente utilizzabile. E a poco valgono anche gli sforzi dell’attuale amministrazione che ha varato un progetto preliminare per migliorare l’accesso al Polo sportivo stanziando 350 mila euro. Se la struttura si ferma, a poco tutti i lavori di miglioramento esterni saranno un inutile spreco di soldi. Ma come sempre per questa città il problema di fondo è uno: lavorare in prospettiva o accontentarsi di vivere alla giornata? Non è facile indovinare la risposta per una città che ancora non sa come essere capoluogo di regione. O che fa finta di non saperlo.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400