Sabato 23 Marzo 2019 | 19:23

NEWS DALLA SEZIONE

Verso il voto
Basilicata, in allestimento i seggi elettorali per 573mila elettori

Basilicata, in allestimento i seggi elettorali per 573mila elettori

 
Energia e polemiche
Basilicata, un colpo di coda sull’eolico raddoppiata la potenza

Basilicata, un colpo di coda sull’eolico raddoppiata la potenza

 
La foto
Elezioni Basilicata, bufera su Trerotola: il candidato presidente del c.sinistra tesserato con Msi

Elezioni Basilicata, bufera su Trerotola: il candidato presidente del c.sinistra tesserato con Msi

 
Il caso
Elezioni in Basilicata, spuntano 5 impresentabili per l'Antimafia

Elezioni in Basilicata, spuntano 5 «impresentabili» per l'Antimafia

 
Fondi Europa-Regioni
Basilicata, in arrivo 5 mln per un nuovo Hospice a Potenza

Basilicata, in arrivo 5 mln per un nuovo Hospice a Potenza

 
Regionali 2019
Basilicata, mondo agricolo sul piede di guerra

Basilicata, mondo agricolo sul piede di guerra

 
Le previsioni
Economia: nel 2019-2023 Potenza crescita zero

Economia: nel 2019-2023 Potenza crescita zero

 
Verso le elezioni
Berlusconi operato d'urgenza per ernia inguinale: annullato tour in Basilicata

Berlusconi operato d'urgenza per ernia inguinale: annullato tour in Basilicata

 
I fatti tra il 2017 e il 2018
Potenza, ex dirigente sanitario molestava dipendente: rinviato a giudizio

Potenza, ex dirigente sanitario molestava dipendente: rinviato a giudizio

 
Sanità in Basilicata
Liste di attesa e mobilità, accordo tra aziende lucane: arriva task force

Liste di attesa e mobilità, accordo tra aziende lucane: arriva task force

 
Il rapporto banche.imprese
Sud arretra, l'Obi: ripresa tra 10 anni, a Potenza crescita zero

Sud arretra, l'Obi: ripresa tra 10 anni, a Potenza crescita zero

 

Il Biancorosso

L'ALLENATORE
Bari, le scelte di mister Cornacchini"Palmese difesa forte e ben organizzata"

Bari, le scelte di mister Cornacchini
"Palmese difesa forte e ben organizzata"

 

NEWS DALLE PROVINCE

PotenzaVerso il voto
Basilicata, in allestimento i seggi elettorali per 573mila elettori

Basilicata, in allestimento i seggi elettorali per 573mila elettori

 
BariPer i 4mila aventi diritto
Bari, il Comune aiuta le famiglie in difficoltà con il «bonus bollette»

Bari, il Comune aiuta le famiglie in difficoltà con il «bonus bollette»

 
HomeA Roma
Operai del siderurgico in marcia per il clima: «Taranto senza Ilva»

Operai del siderurgico in marcia per il clima: «Taranto senza Ilva»

 
FoggiaMaltrattamenti in famiglia
Foggia, picchiava la moglie e le chiedeva soldi per divertirsi al bar: arrestato 34enne

Foggia, picchiava la moglie e le chiedeva soldi per divertirsi al bar: arrestato 34enne

 
LecceNel Basso salento
Incidente tra Casarano e Ugento: giovane motociclista perde la vita

Incidente tra Casarano e Ugento:
giovane motociclista perde la vita

 
GdM.TVTraffico in tilt
Paura a Matera per una valigia abbandonata per strada: intervenuti artificieri

Paura a Matera per una valigia abbandonata per strada: intervenuti artificieri

 
BrindisiGuidava l'auto del padre
I cc lo fermano, rifiuta test antidroga: trovato con hashish

I cc lo fermano, rifiuta test antidroga: trovato con hashish

 
BatParla un imprenditore
Andria, cartelloni pubblicitari non a norma: la denuncia

Andria, cartelloni pubblicitari non a norma: la denuncia

 

«Firema» di Potenza a rischio fallimento in blilico 500 lavoratori

«Firema» di Potenza a rischio fallimento in blilico 500 lavoratori
MIMMO SAMMARTINO
POTENZA - Ma non c’era la ripresa? Una domanda che serpeggiava, fra l’ironico e il sarcastico, fra i lavoratori della Firema di Tito che ieri mattina hanno portato i problemi della loro azienda all’attenzione del prefetto di Potenza e che, da lunedì, hanno annunciato un presidio davanti alla Regione.
La Firema opera nel settore delle ferrovie e produce parti meccaniche, elettriche ed elettroniche dei treni italiani. All’Expo di Milano è in bella esposizione un treno che questi operai hanno creato con il loro lavoro. E, nell’Italia che chiacchiera di riprese avviate, la dura realtà è che un’azienda strategica del genere rischia di chiudere i battenti.
La Firema - 500 dipendenti complessivi distribuiti in stabilimenti di Milano, Spello (Perugia), Caserta e Tito Scalo (80 dipendenti) - da cinque anni sta vivendo il suo calvario con un’amministrazione controllata e il rischio del fallimento che incombe. E oggi tutti i lavoratori chiedono due cose: un decreto ministeriale che proroghi il commissariamento in atto, rinviando di qualche mese il fallimento; e sollecitano soprattutto una reale soluzione industriale. Queste richieste, portate all’attenzione del prefetto di Potenza, sono state sollecitate, oltre che da lavoratori e sindacati, anche dall’on. Antonio Placido, deputato lucano di Sel, e da Emanuele De Nicola, dirigente nazionale della Fiom.
È dall’agosto del 2010 che la Firema è gestita da un commissario nominato dal governo sulla base della legge Marzano. Il mandato del commissario scade fra una decina di giorni. Entro il 17 giugno bisognerà trovare un acquirente al fine di evitare che i libri contabili finiscano in tribunale. sarebbe l’ingloriosa fine di un altro stabilimento strategico per l’Italia, per il Mezzogiorno e per la Basilicata.
Fino a oggi è pervenuta un’unica offerta da parte di una New Co. formata dalla società piemontese Blutec (per il 70%) e poi dalle campane Cometav e Miri (per il 15% ciascuna). Ma, alla fine dello scorso mese di maggio, davanti al notaio c’è stato un nulla di fatto e poi, tre giorni fa, hanno disertato la riunione convocata presso il Ministero dello sviluppo economico. I sindacati (Fim, Fiom, Uilm e le Rsu della Firemza) parlano di «atteggiamento inconcludente e dilatorio» delle società che avrebbero dovuto acquistare l’azienda, con una ricapitalizzazione.
Dinanzi a questa situazione, il primo giugno il commissario ha proceduto, con il sostegno del Ministero, alla pubblicazione di un nuovo bando per le offerte finalizzate a rilevare Firema. I sindacati, rivolgendosi al sottosegretatrio Simona Vicari, hanno posto l’accento su due questioni principali: «la responsabilità dello stesso Ministero nella vicenda, poiché l’intervento di Blutec è stato sostenuto e auspicato dallo stesso Mise; la necessità di procedere in tempi brevissimi  a trovare una soluzione che eviti il fallimento di Firema, con conseguenze per il lavoro, la continuità aziendale e anche per il completamento delle commesse in corso». Convocata una giornata di mobilitazione per il 10 giugno.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400