Sabato 23 Febbraio 2019 | 01:14

NEWS DALLA SEZIONE

Verso le regionali
Elezioni, a Potenza e Matera le prime liste: sono di centrodestra e M5S

Elezioni, a Potenza e Matera le prime liste: sono di centrodestra e M5S

 
In vista del 24 marzo
Regionali in Basilicata, a Potenza e Matera la presentazione delle liste

Regionali in Basilicata, a Potenza e Matera la presentazione delle liste

 
Economia
Lo Svimez alla Basilicata: «Trattenete più royalties»

Lo Svimez alla Basilicata: «Trattenete più royalties»

 
L'iniziativa
A Vietri di Potenza se adotti un cane non paghi la Tari

A Vietri di Potenza se adotti un cucciolo dal canile non paghi la Tari

 
L'intervista
Lezioni di esorcismo a scuola, sacerdote: «Sarebbe servito»

Lezioni di esorcismo a scuola, sacerdote: «Sarebbe servito»

 
La decisione
Basilicata, Pittella fa marcia indietro: Trerotola è nuovo candidato centro sinistra

Elezioni in Basilicata, Pittella fa marcia indietro: al suo posto un farmacista

 
L'analisi
Badante di condominio: la creatività dei lucani

Badante di condominio: la creatività dei lucani

 
In Basilicata
Elezioni, Carmen Lasorella rinuncia alla candidatura

Elezioni, Carmen Lasorella rinuncia alla candidatura

 
La nomina
Basilicata, Berlusconi presenta il candidato unico del centro destra: è Bardi

Basilicata, Bardi candidato unico del centrodestra

 
Mobilità
Trasporti pubblici lucani, fondi ordinari ma pochi bus: mancano 200 mezzi

Trasporti pubblici lucani, fondi ordinari ma pochi bus: mancano 200 mezzi

 
Dal gip di Potenza
Lavello, donna di mezza età in crisi col marito amava «partner» under 18: condannata

Lavello, donna 40enne in crisi col marito amava «partner» under 18: condannata

 

NEWS DALLE PROVINCE

PotenzaVerso le regionali
Elezioni, a Potenza e Matera le prime liste: sono di centrodestra e M5S

Elezioni, a Potenza e Matera le prime liste: sono di centrodestra e M5S

 
LecceSalento
Villa al mare del pm a Porto Cesareo, M5S fa un passo indietro e ritira l'interrogazione

Villa al mare del pm a Porto Cesareo, M5S fa retromarcia e ritira interrogazione

 
BariLa sentenza
Bari, offese tra ragazzi via whatsapp: per la Cassazione è diffamazione

Bari, offese tra ragazzini via whatsapp: per la Cassazione è diffamazione

 
HomeIl siderurgico
Ex Ilva a Taranto, ripartono gli impianti: soddisfazione della Fim

Ex Ilva a Taranto, ripartono gli impianti: soddisfazione della Fim

 
BrindisiFurto in casa
San Vito dei Normanni, ristrutturano abitazione e rubano 2.500 euro: denunciati n 2

San Vito dei Normanni, ristrutturano abitazione e rubano 2.500 euro: 2 denunciati 

 
GdM.TVGli arresti della Polizia
Andria, assaltavano tir con esplosivo e armi: decimato clan Griner, 11 in carcere

Andria, assaltavano tir con esplosivo e armi: decimato clan Griner, 11 in carcere

 
MateraSfruttamento
Metaponto, ecco la Felandina: il «ghetto» dove vivono 400 disperati

Metaponto, ecco la Felandina: il «ghetto» dove vivono 400 disperati

 
FoggiaAtti vandalici
Foggia, bus Ataf presi a sassate da baby gang

Foggia, bus Ataf presi a sassate da baby gang

 

Diossina nel latte materno «Oltre i limiti consentiti»

Diossina nel latte materno «Oltre i limiti consentiti»
di FRANCESCO RUSSO

LAVELLO - Quantitativi di diossina oltre i limiti raccomandati dalla Commissione europea sono stati riscontrati nel latte materno di una donatrice di Lavello. Lo «sforamento» è stato scoperto grazie ad un progetto realizzato - per ora su un unico campione - dai cittadini e dagli attivisti del Movimento 5 Stelle di Lavello, che allertati dal risultato dell’indagine, invitano oggi l’amministrazione comunale «ad effettuare ulteriori test per avere un quadro statistico più preciso della situazione».
«Dopo che anche l’ufficio Ambiente della Provincia di Potenza - fa sapere attraverso un documento pubblico il consigliere comunale del M5S di Lavello, Giancarlo Gervasio - si è espresso sull'inquinamento dell’area di San Nicola di Melfi, certificando la presenza di metalli pesanti nelle acque sin dal lontano 2001; dopo che anche i “furbi” adesso parlano di cercare il nesso tra inquinamento e malattia, non potendo più difendere le multinazionali del cancro con un “non è dimostrato che inquina”, noi liberi cittadini e attivisti del Movimento 5 Stelle - spiega Gervasio - abbiamo effettuato, con il Progetto Punto Zero, delle analisi su un campione di latte materno donato da una neo-mamma di Lavello, per testare i livelli di diossina su 29 congeneri tossici. I test - mette in chiaro - sono stati effettuati presso un laboratorio accreditato e certificato per questo tipo di analisi. Ebbene, abbiamo riscontrato, purtroppo - evidenzia il consigliere del Movimento 5 Stelle - sforamenti rispetto alle raccomandazioni della Commissione Europea del 2013 e del Regolamento 2011 in relazione ai tenori massimi ed ai livelli di azione di diossine e policlorobifenili (Pcb) nel latte crudo».

I risultati dell’indagine del M5S, insomma, sono l’ennesimo campanello d’allarme per il territorio. «Pertanto - dice ancora Gervasio - chiediamo agli amministratori di questa città di attivarsi urgentemente per fare altri test, così da avere un quadro statistico più preciso della situazione. Le diossine, infatti, sono il prodotto dell’incenerimento ad alte temperature e sono tossiche per l’organismo umano, e noi le stiamo trasmettendo ai nostri figli».
Il Movimento 5 Stelle, dunque, lancia un «sos». Ma la presenza di diossine nel latte materno - certamente da combattere. Per farsene un’idea basta consultare le numerose pubblicazioni specialistiche in materia, secondo le quali tra gli effetti negativi generali determinati dalla presenza di diossine ci sono «dermotossicità disturbi della funzione riproduttiva, diabete mellito, alterazioni del sistema endocrino, effetti neurologici e cancerogenicità».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400