Lunedì 22 Ottobre 2018 | 14:31

NEWS DALLA SEZIONE

A Macchia Giocoli (Pz)
Vicino ai cassonetti una discarica: si cercano gli sporcaccioni

Vicino ai cassonetti una discarica: si cercano gli spor...

 
Religione
Potenza, torna per la quarta volta la Madonna di Viggiano, patrona della Lucania

Potenza, il ritorno della Madonna di Viggiano, patrona ...

 
Il parco divertimenti
Basilicata, attrazioni da brivido: la Disneyland green pronta a marzo

Basilicata, attrazioni da brivido: la Disneyland green ...

 
Lo studio Ue
Basilicata corrotta, ecco chi paga la mazzette: la ricerca dell'Università di Gotenborg

Basilicata corrotta, ecco chi paga la mazzette: la rice...

 
Incidente
Potenza, 69enne muore travoltoda motozappa nel giardino di casa

Potenza, 69enne muore travolto da motozappa nel giardin...

 
Il provvedimento
Incarichi non autorizzati: docente deve 15mila euro a Unibas

Incarichi non autorizzati: docente deve 15mila euro a U...

 
Costi della politica
Basilicata, taglio ai vitalizi: pronti i i ricorsi degli ex parlamentari

Basilicata, taglio ai vitalizi: pronti i i ricorsi degl...

 
Un 24enne
Rionero, aveva coca e marijuana: arrestato spacciartore dai Cc

Rionero, aveva coca e marijuana: arrestato spacciatore ...

 
Il riconoscimento
Maratea premiata a Milano«Stella al merito sociale»

Maratea premiata a Milano
«Stella al merito sociale»

 
Opere pubbliche
Basilicata, Basento - Bradano: il «fantasma» dello schema idrico

Basilicata, Basento - Bradano: il «fantasma» dello sche...

 
La decisione
Potenza, ucciso in macelleria con 11 coltellate: fu omicidio volontario

Potenza, ucciso in macelleria con 11 coltellate: fu omi...

 
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno

i più letti

«Salva Potenza», il destino legato alla card carburanti

di ANTONELLA INCISO
POTENZA - Tutto gira attorno al petrolio, anche questa volta. Tutto gira attorno ai soldi che la Regione incassa, più o meno direttamente, dalle estrazioni petrolifere. Anche per il destino della città capoluogo.Potenza batte cassa con la Regione e questa, come da prassi in tempi di ristrettezze, cerca fondi mettendo le mani nella cassaforte lucana, il petrolio. L’idea, infatti, è quella di trasferire, una volta che la card carburanti è diventata social card, i soldi assegnati al reddito minimo alla città capoluogo
«Salva Potenza», il destino legato alla card carburanti
di Antonella Inciso

POTENZA - Tutto gira attorno al petrolio, anche questa volta. Tutto gira attorno ai soldi che la Regione incassa, più o meno direttamente, dalle estrazioni petrolifere. Anche per il destino della città capoluogo.

Potenza batte cassa con la Regione e questa, come da prassi in tempi di ristrettezze, cerca fondi mettendo le mani nella cassaforte lucana, il petrolio. L’idea, infatti, è quella di trasferire, una volta che la card carburanti è diventata social card, i soldi assegnati al reddito minimo alla città capoluogo. Perchè si tratta di fondi provenienti dalla spesa corrente, perchè si tratta di finanziamenti che potrebbero essere immediatamente utilizzabili, perchè è una somma sostanziosa. Insomma, per tutta una serie di motivi questa potrebbe essere la strada da seguire per consentire di recuperare, in un colpo solo, circa dieci milioni di euro.

Per il reddito minimo d’inserimento, infatti, la Regione spende 10 milioni di euro. Soldi che, al momento, preleva dal bilancio corrente. Una volta che la card carburante diventerà ufficialmente social card, invece, le misure per i poveri potranno essere sostenute con i fondi del greggio. E così i 10 milioni impiegati nella spesa corrente potranno essere liberati ed utilizzati proprio per il «Salva Potenza».

Dieci milioni di euro, però, non bastano a coprire l’intero disavanzo della città. Se ne devono recuperare altri dieci. Ed allora la Regione sta valutando già un piano: parte della restante somma arriverà dell’avanzo di amministrazione (somma che, però, deve essere ancora calcolata) parte dalle nuove entrate che l’ente incasserà. Perchè alla fine, dopo la girandola di voci e di indiscrezioni che va avanti da giorni ormai, una certezza c’è: il «Salva Potenza» ci sarà. E quasi certamente con tutti i 20 milioni di euro richiesti.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400