Sabato 23 Gennaio 2021 | 03:43

NEWS DALLA SEZIONE

Il caso
Blitz dei Nas in due case di riposo a Brindisi e Potenza: chiuse per carenze igieniche

Blitz dei Nas in due case di riposo a Brindisi e Potenza: chiuse per carenze igieniche

 
Il caso
Melfi, in auto con 4 quintali di cavi di rame: denunciato

Melfi, in auto con 4 quintali di cavi di rame: denunciato

 
Il caso
Potenza, crolla pezzo di solaio di un appartamento: 60enne ferita

Potenza, crolla pezzo di solaio di un appartamento: 60enne ferita VD

 
Nel Potentino
Usb fa analizzare le mascherine di Fca, «Non sono idonee»: scatta la denuncia

Usb fa analizzare le mascherine di Fca, «Non sono idonee»: scatta la denuncia

 
Nel Potentino
Oppido Lucano, dipendente banca sottrae 2 milioni a 4 comuni: 4 arresti

Oppido Lucano, dipendente banca sottrae 2 milioni a 4 comuni: 4 arresti

 
Guardia di Finanza
Gioco d'azzardo illecito: sequestrati beni per mezzo milione di euro a 54enne potentino

Gioco d'azzardo illecito: sequestrati beni per mezzo milione di euro a 54enne potentino

 
Per almeno 15 giorni
Potenza, responsabile piscina Montereale positivo al Covid: chiude struttura

Potenza, responsabile piscina Montereale positivo al Covid: chiude struttura

 
economia
Tavares in Basilicata, riconosciuta centralità dello stabilimenti di Melfi nel nuovo gruppo Stellantis

Tavares (Stellantis) in Basilicata: confermati investimenti e posti di lavoro. Riconosciuta centralità stabilimento Melfi

 
Giustizia
Potenza, infiltrazioni d'acqua e impianto elettrico non funzionante: «Tribunale prossimo all'inagibilità»

Potenza, infiltrazioni d'acqua e impianto elettrico non funzionante: «Tribunale prossimo all'inagibilità»

 
la richiesta
Fca fa spazio a Stellantis, Confindustria Basilicata: «Stabilimento Melfi sia centrale»

Fca fa spazio a Stellantis, Confindustria Basilicata: «Stabilimento Melfi sia centrale»

 

Il Biancorosso

Serie C
Calcio Bari, Maita: «Ho passato brutte giornate con il Covid 19»

Calcio Bari, Maita: «Ho passato brutte giornate con il Covid 19»

 

NEWS DALLE PROVINCE

BariIl caso
Senegalese trovato morto a bordo del treno Bari-Lecce: indaga la Polfer

Uomo trovato morto a bordo del treno Bari-Lecce: si tratta di un senegalese, indaga la Polfer

 
BrindisiIl caso
Blitz dei Nas in due case di riposo a Brindisi e Potenza: chiuse per carenze igieniche

Blitz dei Nas in due case di riposo a Brindisi e Potenza: chiuse per carenze igieniche

 
TarantoIl virus
Covid 19 a Grottaglie, dipendenti comunali positivi: chiusi gli uffici

Covid 19 a Grottaglie, dipendenti comunali positivi: chiusi gli uffici

 
PotenzaIl caso
Melfi, in auto con 4 quintali di cavi di rame: denunciato

Melfi, in auto con 4 quintali di cavi di rame: denunciato

 
FoggiaLa novità
Policlinico di Foggia, nasce il primo reparto di Andrologia in Puglia

Policlinico di Foggia, nasce il primo reparto di Andrologia in Puglia

 
LecceLa convenzione
Lecce, nasce il 'Parco della Giustizia' su terreno confiscato alla mafia

Lecce, nasce il 'Parco della Giustizia' su terreno confiscato alla mafia

 
MateraNel Materano
Mafia, sequestrati beni a capoclan lucano: case, mezzi e contanti

Mafia, sequestrati beni a capoclan lucano: case, mezzi e contanti

 
BatNella Bat
Droga, condanne definitive per sette trafficanti di Andria

Droga, condanne definitive per sette trafficanti di Andria

 

i più letti

Potenza, crisi di bilancio De Luca: «Sono pronto a dichiarare il dissesto»

di ANTONELLA INCISO
POTENZA - Ormai nulla potrà salvare Potenza dal default. Dario De Luca (foto) ne ha avuto la certezza ieri uscendo dalla stanza di Marcello Pittella. Nulla, data l’ingente posta finanziaria necessaria e gli stretti margini di tempo per trovarla. Così più che farsi mollare dal Consiglio, con una mossa a sorpresa, decide lui di non mollare. Anticipando le decisioni del commissario ed evitando che la procedura di scioglimento del Consiglio comunale venga disposta dal prefetto di Potenza senza che lo stesso Consiglio possa esprimere il suo giudizio (con un voto) sulla vicenda
Potenza, crisi di bilancio De Luca: «Sono pronto a dichiarare il dissesto»
di Antonella Inciso

POTENZA - Ormai nulla potrà salvare Potenza dal default. Dario De Luca ne ha avuto la certezza ieri uscendo dalla stanza di Marcello Pittella. Nulla, data l’ingente posta finanziaria necessaria e gli stretti margini di tempo per trovarla. Così più che farsi mollare dal Consiglio, con una mossa a sorpresa, decide lui di non mollare. Anticipando le decisioni del commissario ed evitando che la procedura di scioglimento del Consiglio comunale venga disposta dal prefetto di Potenza senza che lo stesso Consiglio possa esprimere il suo giudizio (con un voto) sulla vicenda.

Riprendendosi la «golden share» del governo cittadino, quindi, De Luca punta lui, con una delibera della giunta (ancora nel pieno delle funzioni) a dichiarare il default. Ed a farlo prima del 3 novembre, giorno in cui scadono i termini perchè il commissario ad acta stabilisca se lo schema di bilancio può essere chiuso o meno in equilibrio. Mettendo così, di fatto, il Pd e tutto il Centrosinistra in un angolo, in bilico tra votare il dissesto ed evitare lo scioglimento dell’assise cittadina (andando contro la passata amministrazione Santarsiero) o non votarlo ed avviare di fatto le procedure di scioglimento.

Un bivio stretto, quindi, per i partiti della maggioranza del Consiglio comunale. Ma anche una decisione che cambia gli scenari sino ad oggi ipotizzati e che solo qualche raro esponente politico si limitava semplicemente ad azzardare. Il faro di De Luca, invece, si è illuminato nel pomeriggio di ieri. Dopo il lungo ed articolato colloquio con il governatore Pittella, dopo che gli sforzi a lungo sostenuti sono apparsi vanificati non solo dalle tante ristrettezze economiche, ma anche dal rigore delle norme.

Così, di fronte ad uno scenario che appariva sempre più cupo, il primo cittadino del capoluogo ha visto la luce in quell’atto estremo. dichiarare lui con una delibera firmata da tutti i suoi assessori il dissesto finanziario della città. Il «buco» di 25 milioni di euro per il 2014 sino ad oggi ipotizzato.

«Se dobbiamo fare un’operazione verità, dobbiamo farla fino in fondo» è il ragionamento che il primo cittadino avrebbe fatto ad alcuni suoi fedelissimi. Stabilito questo, preso il tempo per preparare le carte Dario De Luca andrà di fronte ai potentini e di fronte a tutto il Consiglio comunale per spiegare la sua «verità» sui numeri. Per dire che il buco nei conti c’è e soprattutto per chiedere al Consiglio di votare il dissesto, evitando lo scioglimento e stabilendo una nuova ripartenza, con nuovi equilibri e forse nuove alleanze. .In caso contrario è pronto. A nuove elezioni, ad una nuova intensa campagna elettorale.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie