Domenica 24 Febbraio 2019 | 00:46

NEWS DALLA SEZIONE

Voto il 24 marzo
Basilicata al voto, in corsa 5 aspiranti Governatori: centrosinistra a rischio

Basilicata al voto, in corsa 5 aspiranti Governatori: centrosinistra a rischio

 
Maltempo
Nevica allo stadio: rinviata gara di serie C Potenza - Sicula Leonzio

Nevica allo stadio: rinviata gara di serie C Potenza - Sicula Leonzio

 
Violenza
Roccanova, arrestato 37enne: stava prendendo a calci a moglie

Roccanova, arrestato 37enne: stava prendendo a calci a moglie

 
Verso le regionali
Elezioni, a Potenza e Matera le prime liste: sono di centrodestra e M5S

Elezioni, a Potenza e Matera le prime liste: sono di centrodestra e M5S

 
In vista del 24 marzo
Regionali in Basilicata, a Potenza e Matera la presentazione delle liste

Regionali in Basilicata, a Potenza e Matera la presentazione delle liste

 
Economia
Lo Svimez alla Basilicata: «Trattenete più royalties»

Lo Svimez alla Basilicata: «Trattenete più royalties»

 
L'iniziativa
A Vietri di Potenza se adotti un cane non paghi la Tari

A Vietri di Potenza se adotti un cucciolo dal canile non paghi la Tari

 
L'intervista
Lezioni di esorcismo a scuola, sacerdote: «Sarebbe servito»

Lezioni di esorcismo a scuola, sacerdote: «Sarebbe servito»

 
La decisione
Basilicata, Pittella fa marcia indietro: Trerotola è nuovo candidato centro sinistra

Elezioni in Basilicata, Pittella fa marcia indietro: al suo posto un farmacista

 
L'analisi
Badante di condominio: la creatività dei lucani

Badante di condominio: la creatività dei lucani

 
In Basilicata
Elezioni, Carmen Lasorella rinuncia alla candidatura

Elezioni, Carmen Lasorella rinuncia alla candidatura

 

NEWS DALLE PROVINCE

BariL'episodio
Black out durante la prima della Madama Butterfly a Bari, il cast rimane in scena senza luce

Black out durante la prima della Madama Butterfly a Bari, il cast rimane in scena senza luce

 
FoggiaPrimarie
Foggia, il centrodestra si misura per scegliere il candidato sindaco

Foggia, il centrodestra si misura per scegliere il candidato sindaco

 
PotenzaVoto il 24 marzo
Basilicata al voto, in corsa 5 aspiranti Governatori: centrosinistra a rischio

Basilicata al voto, in corsa 5 aspiranti Governatori: centrosinistra a rischio

 
BrindisiSan Pietro Vernotico
Scontro frontale nel Brindisino: muoiono 3 persone

Scontro frontale nel Brindisino:
muoiono 3 persone

 
LecceNel Salento
Perde il controllo dell'auto sulla Taviano-Matino: muore una 28enne

Perde il controllo dell'auto sulla Taviano-Matino: muore una 27enne

 
MateraA Tokyo
Matera 2019, il debutto in Giappone: «Investire sulla cultura»

Matera 2019, il debutto in Giappone: «Investire sulla cultura»

 
BatDavanti alla stazione
Barletta, rumeni ubriachi aggrediscono agenti: uno va in carcere

Barletta, rumeni ubriachi aggrediscono agenti: uno va in carcere

 

Puglia, il bonus benzina «congelato» nelle casse Firmato il decreto: 170 milioni

di LUIGIA IERACE
POTENZA - Oltre 3,2 milioni di euro «dimenticati» nelle casse della Regione Puglia da oltre due anni. A questi, se ne aggiungeranno entro fine anno e a inizio 2015 altri 4,8 milioni, per un totale di oltre 8 milioni di euro. Sono le risorse del cosiddetto «bonus benzina», il Fondo nazionale destinato alla riduzione del prezzo alla pompa dei carburanti, alimentato dal 3% delle royalty che le compagnie petrolifere versano allo Stato per le estrazioni petrolifere
Formazione in azienda, dalla Regione bando per sei milioni di euro
Puglia, il bonus benzina «congelato» nelle casse Firmato il decreto: 170 milioni
di Luigia Ierace

POTENZA - Oltre 3,2 milioni di euro «dimenticati» nelle casse della Regione Puglia da oltre due anni. A questi, se ne aggiungeranno entro fine anno e a inizio 2015 altri 4,8 milioni, per un totale di oltre 8 milioni di euro. Sono le risorse del cosiddetto «bonus benzina», il Fondo nazionale destinato alla riduzione del prezzo alla pompa dei carburanti, alimentato dal 3% delle royalty che le compagnie petrolifere versano allo Stato per le estrazioni petrolifere.

Soldi bloccati in Puglia, come in Emilia Romagna, Marche e Molise, dove nonostante il «bonus» sia stato erogato dal Ministero delle Sviluppo economico a novembre 2011 e febbraio 2013, non è stato speso o impegnato un solo euro.

Inefficienza? Eccessiva cautela? Forse l’ennesima conferma di una legge che parcellizzando troppo il fondo e vincolandolo esclusivamente alla riduzione del prezzo dei carburanti diventa l’esempio del cattivo uso di risorse che nel loro insieme potrebbero essere utilizzate per lo sviluppo dei territori dove si estrae. E proprio l’art.45 della legge 99 del 2009, è tornato all’attenzione in questi giorni con l’emendamento 30 quinquies del Decreto Competitività, al voto oggi in Senato, che lo modifica escludendo dal Fondo le regioni che ospitano attività di rigassificazione. E contestualmente con il nuovo decreto di ripartizione del Fondo tra le regioni interessate, alla firma dei ministri Guidi (Mise) e Padoan (Mef).

Dopo la Basilicata che prende la parte più cospicua del fondo, il Veneto con il suo rigassificatore e il Piemonte, a beneficiare del fondo c’è la Puglia per l’attività estrattiva nei comuni di Deliceto, Biccari, Volturino, Ascoli Satriano, Candela, Alberona e Sant'Agata di Puglia. Per le produzioni su questi territori, relative al 2009 e al 2010, la quota del Fondo idrocarburi assegnata alla Regione Puglia che ne avrebbe deciso l’utilizzo, in ossequio all’art.45, è stata di 2,3 milioni di euro (1,9 per la prima annualità e 1,4 per la seconda). Con il nuovo decreto la Puglia si vedrà accreditare il 2,8% del Fondo, pari a 2,2 milioni di euro per le produzioni del 2011 e a 2,6 milioni di euro per il 2012. Somme in arrivo, anche se quelle di prima non sono state spese nè impegnate. «In via del tutto prudenziale», spiegano dalla Regione Puglia, per via del contenzioso tra la Regione Veneto e i Ministeri dell'Economia e delle Finanze e dello Sviluppo Economico e per i timori che la Sentenza del Consiglio di Stato, che ha dato ragione al Veneto, potesse preludere «con ogni probabilità ad una decurtazione degli importi inizialmente spettanti». E così, «alla luce di queste motivazioni si è ritenuto preferibile, allo stato, non dare corso all'utilizzo delle somme fino a delimitazione degli effetti del giudicato sulle pregresse e sulle future assegnazioni di fondi a questo titolo. Conoscere l'entità delle erogazioni annuali è infatti fondamentale per definire legislativamente in maniera razionale il campo di applicazione e soprattutto l'estensione territoriale da dare al beneficio in termini di riduzione del prezzo al consumo dei carburanti».

Ora gli importi sono noti e presto i soldi arriveranno nelle casse regionali. Come saranno utilizzati? A beneficio degli oltre 20 mila abitanti dei sette comuni dove si estrae? Con un fondo pari a 8,1 milioni di euro, ogni residente avrebbe per i primi 4 anni un «bonus carburante» di 400 euro che, invece, supererebbe i 600 euro a testa se i beneficiari fossero, come avviene, in Basilicata, i soli patentati (ipotizzando che nei 7 comuni siano 12.000 patentati). In Piemonte, così hanno fatto i Comuni di Romentino, Trecate e Galliate, distribuendo buoni per il primo anno di 320, 60 e 25 euro. Ma con il nuovo decreto sono salite a 12 le regioni beneficiare di fondi. Per comprare carburante.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400