Venerdì 22 Marzo 2019 | 03:53

NEWS DALLA SEZIONE

La foto
Elezioni Basilicata, bufera su Trerotola: il candidato presidente del c.sinistra tesserato con Msi

Elezioni Basilicata, bufera su Trerotola: il candidato presidente del c.sinistra tesserato con Msi

 
Il caso
Elezioni in Basilicata, spuntano 5 impresentabili per l'Antimafia

Elezioni in Basilicata, spuntano 5 «impresentabili» per l'Antimafia

 
Fondi Europa-Regioni
Basilicata, in arrivo 5 mln per un nuovo Hospice a Potenza

Basilicata, in arrivo 5 mln per un nuovo Hospice a Potenza

 
Regionali 2019
Basilicata, mondo agricolo sul piede di guerra

Basilicata, mondo agricolo sul piede di guerra

 
Le previsioni
Economia: nel 2019-2023 Potenza crescita zero

Economia: nel 2019-2023 Potenza crescita zero

 
Verso le elezioni
Berlusconi operato d'urgenza per ernia inguinale: annullato tour in Basilicata

Berlusconi operato d'urgenza per ernia inguinale: annullato tour in Basilicata

 
I fatti tra il 2017 e il 2018
Potenza, ex dirigente sanitario molestava dipendente: rinviato a giudizio

Potenza, ex dirigente sanitario molestava dipendente: rinviato a giudizio

 
Sanità in Basilicata
Liste di attesa e mobilità, accordo tra aziende lucane: arriva task force

Liste di attesa e mobilità, accordo tra aziende lucane: arriva task force

 
Il rapporto banche.imprese
Sud arretra, l'Obi: ripresa tra 10 anni, a Potenza crescita zero

Sud arretra, l'Obi: ripresa tra 10 anni, a Potenza crescita zero

 
I controlli
Evadevano il fisco per 120mila euro: scoperti in 2 a Maratea

Evadevano il fisco per 120mila euro: scoperti in 2 a Maratea

 
Dall'ispettorato del lavoro
Furbetti dell'assegno di disoccupazione nei campi in Basilicata: denunciati

Furbetti dell'assegno di disoccupazione nei campi in Basilicata: denunciati

 

Il Biancorosso

LA NOTIZIA
Vi ricordate lo steward della Turris?Condannato a cinque anni di Daspo

Vi ricordate lo steward della Turris?
Condannato a cinque anni di Daspo

 

NEWS DALLE PROVINCE

FoggiaL'omicidio
Mattinata, ammazzata a fucilate vicino casa boss del clan Romito

Mattinata, boss clan Romito ammazzato a fucilate vicino casa

 
BariComune
Bari, battaglia in consiglio sulle tasse. «Non aumentano». «Aumento col trucco»

Bari, battaglia in consiglio sulle tasse. «Non aumentano». «Aumento col trucco»

 
TarantoIl siderurgico
Taranto, da Regione corsi di riqualificazione per i lavoratori ex Ilva

Taranto, da Regione corsi di riqualificazione per i lavoratori ex Ilva

 
LecceEmergenza batterio killer
Xylella, lunedì 25 marzo incontro a Lecce con il ministro Lezzi

Xylella, lunedì 25 marzo incontro a Lecce con il ministro Lezzi

 
PotenzaLa foto
Elezioni Basilicata, bufera su Trerotola: il candidato presidente del c.sinistra tesserato con Msi

Elezioni Basilicata, bufera su Trerotola: il candidato presidente del c.sinistra tesserato con Msi

 
Materail «diplomificio» dello jonio
Policoro, ottenere il diploma? Un sogno al costo di 2.500 euro annui

Policoro, ottenere il diploma? Un sogno al costo di 2.500 euro annui

 
BrindisiNel Brindisino
Trovati 2 escavatori nelle campagne: erano stati rubati a Lecce

Trovati 2 escavatori nelle campagne: erano stati rubati a Lecce

 
BatAnalisi e scenari
Commercio agroalimentare nella Bat: «l’export cresce poco»

Commercio agroalimentare nella Bat: «l’export cresce poco»

 

Il Tar della Basilicata boccia il concorsone per sospette irregolarità

di FABIO AMENDOLARA
POTENZA - I giudici del Tar di Basilicata hanno annullato il contestatissimo concorso per la selezione di 50 laureati con esperienza quinquennale nel campo di fondi strutturali. È il famoso concorsone Po-Fesr. Il bando era stato impugnato da due concorrenti risultati fra i candidati idonei non vincitori. Il loro legale ha rappresentato «l’illegittimità» del bando e «la violazione del principio di imparzialità, economicità ed efficienza delle scelte amministrative»
Il Tar della Basilicata boccia il concorsone per sospette irregolarità
di Fabio Amendolara

POTENZA - I giudici del Tar di Basilicata hanno annullato il contestatissimo concorso per la selezione di 50 laureati con esperienza quinquennale nel campo di fondi strutturali. È il famoso concorsone Po-Fesr.

Il bando era stato impugnato da due concorrenti - rappresentati dall’avvocato Giampaolo Brienza - che erano risultati fra i candidati idonei non vincitori. Il loro legale ha rappresentato ai giudici amministrativi «l’illegittimità» del bando e «la violazione del principio di imparzialità, economicità ed efficienza delle scelte amministrative, eccesso di potere per manifesta illogicità, contraddittorietà, incoerenza, irragionevolezza, sviamento, disparità di trattamento, mancata valutazione degli interessi in gioco».

Gli atti impugnati sarebbero stati emessi in violazione della normativa, non essendo stato rispettato l’obbligo di attingere alle graduatorie vigenti. La Regione, secondo i ricorrenti, avrebbe dovuto preventivamente interpellare chi era in graduatoria, in considerazione del fatto che entrambi possiedono il requisito dell’esperienza quinquennale nel campo dei fondi strutturali. La Regione avrebbe dovuto quindi motivare la scelta di indire un nuovo concorso.

Secondo i giudici il ricorso «va dichiarato inammissibile nella parte in cui è volto a conseguire l’accertamento e la declaratoria dell’obbligo della Regione di procedere allo scorrimento della graduatoria già formata, ove i ricorrenti sono risultati idonei, e attribuire agli stessi i primi due posti disponibili. Invero, questa azione di accertamento è incompatibile con la posizione di interesse legittimo che nella presente vicenda vantano i ricorrenti». Il ricorso per il resto è «meritevole di accoglimento». Perché?

«Appare in primo luogo evidente l’omogeneità tra le figure professionali oggetto del concorso, indetto nel 2009 e quello per la selezione dei 50 laureati di cui all’impugnato avviso pubblico. Del tutto coincidenti sono, infatti, la categoria di inquadramento del vigente ordinamento professionale degli enti locali, il livello retributivo e il titolo di studio previsto per l’ammissione alla procedura, ovverosia la laurea. Inoltre il profilo professionale di funzionario in materie economiche, finanziarie e statistiche appare compatibile con le figure professionali che l’amministrazione intende reclutare». Secondo i giudici «pur a voler ritenere rilevante, in ipotesi, l’asserito tratto di specialità costituito dall’esperienza maturata nel campo, emergerebbe comunque un chiaro di fetto di istruttoria della Regione in uqanto non risultano svolte verifiche di sorta circa il possesso di questo requisito in capo ai candidati collocati nella graduatoria in corso». Per questi motivi i giudici hanno accolto parzialmente il ricorso e condannato la Regione alle spese. Il concorsone è nullo.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400