Giovedì 17 Gennaio 2019 | 01:35

NEWS DALLA SEZIONE

La decisione
Regionali, il centrosinistra alle primarie il 10 febbraio per scegliere il candidato

Regionali, il centrosinistra alle primarie il 10 febbraio per scegliere il candidato

 
Emergenza maltempo
Neve a Potenza, sindaco chiude le scuole, pioggia di insulti su Facebook

Neve a Potenza, sindaco chiude le scuole, pioggia di insulti su Facebook

 
Il giallo
Potenza, neonato muore al San Carlo: avviata indagine interna

Potenza, neonato muore al San Carlo: avviata indagine interna

 
La decisione del Tribunale
Elezioni in Basilicata, Tar accoglie ricorso M5S: «Non si voterà a maggio»

Elezioni in Basilicata, Tar accoglie ricorso M5S: «Non si voterà a maggio»

 
Giustizia e ambiente
Potenza, Petrolgate uno scudo contro la prescrizione

Potenza, Petrolgate uno scudo contro la prescrizione

 
Allerta meteo
Maltempo in Basilicata: domani scuole chiuse a Potenza

Migliora il maltempo in Basilicata: revocato divieto mezzi pesanti

 
Emergenza maltempo
Manca il sale per le strade, provincia Potenza chiede risorse

Manca il sale per le strade, provincia Potenza chiede risorse

 
Il concorso della gazzetta
Basilicata, il presepe più social che c’è: vince Mario Bochicchio

Basilicata, il presepe più social che c’è: vince Mario Bochicchio

 
Servizi di assistenza
Basilicata, la spesa sociale qui langue: 60 euro contro 116 nazionali

Basilicata, la spesa sociale qui langue: 60 euro contro 116 nazionali

 
Accordo regione-cotrab
Basilicata, corse scolastiche con bus «euro zero»: scongiurato lo stop

Basilicata, corse scolastiche con bus «euro zero»: scongiurato stop

 

Basilicata, a scuola dal 15 settembre In Puglia si riapre il 17

ROMA – Tutti in classe da metà settembre. Sono pochissime le regioni che anticiperanno il rientro tra i banchi. Un’estate lunga, dunque, per gli studenti italiani.  La maggior parte delle Regioni ha, infatti, scelto di riaprire le scuole il 15 settembre, Basilicata compresa, ma in Puglia e Sicilia si tornerà il 17 settembre, una scelta che si ripete anche per consentire alle famiglie di godere della bella stagione più a lungo e per non far tornare in classe i ragazzi con il caldo estivo
Basilicata, a scuola dal 15 settembre In Puglia si riapre il 17
ROMA – Tutti in classe da metà settembre. Sono pochissime le regioni che anticiperanno il rientro tra i banchi. Un’estate lunga, dunque, per gli studenti italiani.

 La maggior parte delle Regioni ha, infatti, scelto di riaprire le scuole il 15 settembre: Basilicata, Calabria, Campania, Umbria ed Emilia Romagna. Stessa data di metà settembre per Friuli Venezia Giulia, Lazio, Liguria e ancora Veneto, Lombardia, Marche, Piemonte, Sardegna e Toscana.   

Posticipano rispetto alla maggioranza, la Puglia e la Sicilia al 17 settembre, una scelta che si ripete anche per consentire alle famiglie di godere della bella stagione più a lungo e per non far tornare in classe i ragazzi con il caldo estivo che, nelle regioni meridionali si fa sentire più che altrove. Giocano d’anticipo invece Abruzzo, Valle d’Aosta e poi Molise e Trentino, che torneranno tra i banchi rispettivamente l’11 e il 10 settembre. Brucia tutti sui tempi l’Alto Adige con un rientro in classe fissato all’8 del mese.

Una novità di quest’anno è il calendario scolastico permanente: quello cioè che resterà immutato negli anni permettendo così alle scuole di poter organizzare e programmare al meglio le varie attività, dagli appalti per le mense a quelli per il trasporto.

Le regioni che hanno adottato il calendario scolastico permanente sono la Lombardia, la Toscana, l’Emilia-Romagna e il Lazio. Ad esempio, la delibera n. 315 del 30 maggio della Regione Lazio prevede che dal 2014-15 le scuole inizieranno sempre il 15 settembre – con eventuale slittamento al primo giorno lavorativo successivo se il 15 è un sabato o un festivo - e termineranno sempre l’8 giugno – con anticipo al primo giorno lavorativo precedente se l’8 è festivo oppure posticipato per garantire i 206 giorni di lezione.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400