Venerdì 17 Settembre 2021 | 09:59

Il Biancorosso

Serie C
Bari, il portiere Frattali rinnova fino al 2023

Bari, il portiere Frattali rinnova fino al 2023

 

i più letti

Sanità Lucana

Basilicata, bonus per gli angeli anti-Covid: «Noi medici di famiglia esclusi»

La Regione ha definito lo stanziamento dell’incentivo solo per il personale ospedaliero. Di qui la protesta dei medici territoriali

Bonus per gli angeli anti-Covid: «Noi medici di famiglia esclusi

BASILICATA - Oltre al danno, la beffa. È più o meno questa la posizione dei medici «territoriali» di Basilicata dopo aver appreso che anche nella nostra regione sta per arrivare il bonus per il personale sanitario impegnato in prima linea contro il Covid-19. Il danno, come hanno raccontato alcuni di loro, è rappresentato dall’aver operato in larghi tratti in trincea senza i dispositivi di sicurezza. La beffa, invece, si materializzerà nel momento in cui quella sorta di compensazione economica per chi, nel lungo periodo dell’emergenza, è stato costantemente in prima linea nei nosocomi, si concretizzerà. Riannodando i fili della vicenda, tutto ha inizio con l’annuncio dell’assessore regionale alla Sanità, Rocco Leone, che dopo aver rivolto un «plauso al personale sanitario che ha profuso il massimo sforzo» contro il Covid-19, ha annunciato: «Abbiamo messo sul tavolo una proposta per premiare economicamente il comparto per il lavoro svolto in prima linea, con 1000 euro ai medici, 700 euro agli infermieri, 500 euro agli operatori socio sanitari e 400 euro agli amministrativi».

Leone ha parlato di «un buon riconoscimento» che ora sarà in qualche modo sottoposto al vaglio delle organizzazioni sindacali: proprio oggi, infatti, si svolgerà l’annunciato incontro con Cgil, Cisl e Uil. Che, però, hanno già reso noto di non trovare del tutto soddisfacente la proposta regionale. Antonio Guglielmi, segretario regionale della Uil-Fpl, ha spiegato: «Le cifre annunciate sono un punto di partenza. La nostra controproposta si basa sulla richiesta di riprogrammazione di un’altra quota di risorse, sì da portare il plafond per questi incentivi da 3 milioni e 800mila euro a circa 5». Ma non è tutto, perché Guglielmi ha anche sottolineato: «Tutto il personale che è stato esposto al Covid-19 deve beneficiare del bonus, senza distinzioni tra medici e Oss. Bonus che deve essere di 900 euro a testa». Giuliana Scarano, segretario generale Fp-Cgil, ha invece ricordato che «la misura era attesa, anche sulla scorta di quanto già avvenuto in altre regioni.

Insieme a Cisl e Uil avevamo presentato una piattaforma sul tema, che, rispetto a quanto annunciato da Leone, non prevedeva la differenziazione di somme in base ai ruoli, ma tre fasce. Secondo una logica ben precisa in base alla quale chi ha prestato servizio nel periodo dell’emergenza deve essere compensato per il rischio corso». Sull’incontro odierno, Scarano ha affermato: «Speriamo che la Regione accolga le nostre richieste». Anche la Cisl, tramite il segretario generale di Basilicata, Enrico Gambardella, nell’accogliere con soddisfazione «la proposta di valorizzare il preziosissimo lavoro del personale sanitario nel corso dell’emergenza», ha però precisato: «Siffatta attenzione è ancora insufficiente, perché la proposta contempla solo alcune tipologie di lavoratori».

Gambardella ha poi ricordato: «Insieme alla Cgil riteniamo che debbano essere coinvolti tutti i lavoratori che, a vario titolo e in ragione delle diverse professionalità, hanno contribuito a far si che in Basilicata si contenessero gli effetti della pandemia». Infine, per il segretario generale della Cisl «l’importo proposto è inadeguato, così come il metodo». Ci confronteremo con la Regione con una proposta ben più articolata». Il tema è «caldo» e non solo perché l’incontro di oggi si annuncia serrato. Anche, e forse soprattutto, perché i medici di famiglia e di continuità assistenziale si ritengono discriminati, siccome esclusi dalla previsione del bonus.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzetta Necrologie