Martedì 19 Gennaio 2021 | 07:20

NEWS DALLA SEZIONE

la protesta
Melfi, area in industriale in tilt per il maltempo: «Tutto fermo per un centimetro di neve»

Melfi, area in industriale in tilt per il maltempo: «Tutto fermo per un centimetro di neve»

 
a Castelsaraceno
Bloccati su una parete del Monte Alpi, nel Potentino: salvati due alpinisti

Bloccati su una parete del Monte Alpi, nel Potentino: salvati due alpinisti

 
Demografia
Cresce la «città fantasma»: in Basilicata 1 casa su 3 è vuota

Cresce la «città fantasma»: in Basilicata 1 casa su 3 è vuota

 
La decisione
Foto Tony Vece

Potenza, causa neve chiuse tutte le scuole il 18 gennaio

 
Il personaggio
Il vaccino italiano di «ReiThera»: tra i ricercatori c’è una lucana

Il vaccino italiano di «ReiThera»: tra i ricercatori c’è una lucana

 
Nel Potentino
Avigliano: in una Rsa inaugurata la prima tenda degli abbracci della Basilicata

Avigliano: in una Rsa inaugurata la prima tenda degli abbracci della Basilicata

 
I numeri
Covid, in Basilicata una festa di compleanno a Grumento accende un altro focolaio

Covid, in Basilicata una festa di compleanno a Grumento accende un altro focolaio

 
zona gialla
Basilicata, ordinanza scuole: confermata Dad alle superiori sino al 31 gennaio

Basilicata, ordinanza scuole: confermata Dad alle superiori sino al 31 gennaio

 
dati regionali
Covid in Basilicata, altri 2 decessi e 89 nuovi contagi (su 790 tamponi): tasso di positività all'11,2%

Covid in Basilicata, altri 2 decessi e 89 nuovi contagi (su 790 tamponi): tasso di positività all'11,2% e trend in aumento

 
L'emergenza
Basilicata, abbattimento cinghiali: sì al piano regionale. Si potranno eliminare 5.600 esemplari

Basilicata, abbattimento cinghiali: sì al Piano regionale. Coldiretti: «C'è altro da fare»

 
sanità
Potenza, cure domiciliari: il Tar boccia il bando lucano

Potenza, cure domiciliari: il Tar boccia il bando lucano

 

Il Biancorosso

Serie C
Bisceglie-Bari: 0-1, vittoria dei galletti con gol di Antenucci all'87'

Bisceglie-Bari: 0-1, vittoria dei galletti con gol di Antenucci all'87'

 

NEWS DALLE PROVINCE

Barile indagini
Bari, inchiesta escort: in 5 rischiano processo per falsa testimonianza su serate con Berlusconi

Bari, inchiesta escort: in 5 rischiano processo per falsa testimonianza su serate con Berlusconi

 
Lecceoperazione dei CC
Racale, in due circostanze tenta rapina con arma giocattolo: fugge a mani vuote e viene arrestato

Racale, in due circostanze tenta rapina con arma giocattolo: fugge a mani vuote e viene arrestato

 
Brindisila denuncia
Covid, nel Brindisino 100 vaccinati senza averne diritto: presentata interrogazione a Lopalco

Covid, nel Brindisino 100 vaccinati senza averne diritto: presentata interrogazione a Lopalco

 
Tarantocontrolli del CC
Taranto, tentano di entrare in Tribunale con coltelli e tirapugni: 5 denunciati

Taranto, tentano di entrare in Tribunale con coltelli e tirapugni: 5 denunciati

 
Covid news h 24prevenzione
Foggia, oltre 2.500 operatori sanitari sottoposti a vaccino anti Covid

Foggia, oltre 2.500 operatori sanitari sottoposti a vaccino anti Covid

 
Potenzala protesta
Melfi, area in industriale in tilt per il maltempo: «Tutto fermo per un centimetro di neve»

Melfi, area in industriale in tilt per il maltempo: «Tutto fermo per un centimetro di neve»

 
MateraControlli della polizia
Pisticci, in auto con con la droga: arrestati due giovani pusher

Pisticci, in auto con la droga: arrestati due giovani pusher

 
BatMaltempo
Primi fiocchi di neve in Puglia: Castel Del Monte e Murgia imbiancate

Primi fiocchi di neve in Puglia: Castel Del Monte e Murgia imbiancate. Scatta l'allerta gialla

 

i più letti

L'ODISSEA

Coronavirus, 72enne di Rionero bloccato a Capo Verde: «Io, abbandonato in capo al mondo»

Non riesce a tornare. Inutili appelli alla Farnesina. Nessun volo umanitario

«Io, abbandonato in capo al mondo»

Era il 29 marzo scorso quando ci occupammo della storia di Pietro Mecca, 72 anni, di Rionero, è «prigioniero» in una piccola isola di Capo Verde, Maio. Si trova lì dal 9 febbraio per una vacanza «lontano dal mondo» con degli amici di Pesaro. Vorrebbe tornare ma da quando è scoppiata la pandemia i collegamenti sono stati bloccati, costringendolo a restare su un’isola che per il Covid-19 è facile terreno di conquista anche perché da quelle parti la sanità è ridotta ai minimi termini. Ha invocato più volte un intervento della Farnesina, un aereo che lo riportasse in Italia. Ma a distanza di oltre un mese dal suo appello lanciato per il tramite della Gazzetta non è accaduto nulla. Silenzio assoluto. E la sua disperazione aumenta di giorno in giorno: si sente abbandonato, ignorato, sbeffeggiato dai viaggi di altri italiani che, sparsi nel globo, sono stati rimpatriati con voli umanitari. «Ho scritto all’Ambasciata italiana a Dakar - racconta Pietro - ma mi è stato detto che non possono fare nulla. Devono aspettare che sia almeno possibile muoversi tra le isole per valutare un eventuale volo speciale». La stessa Ambasciata ha spiegato che sono stati organizzati voli dalle isole maggiori che hanno aeroporti in grado di fare atterrare gli aerei. «Dicono - tuona Pietro - che non ci si può spostare tra le isole piccole come Maio, ma non c’è soltanto l’aereo. Si potrebbe utilizzare la nave che fornisce settimanalmente derrate e fa servizio passeggeri».

Contattata dai familiari di Mecca, la Farnesina sostiene che al momento non sono previsti voli speciali su Capo Verde. Il 10 maggio, sempre secondo quanto segnalato dal Ministero degli Esteri, ci dovrebbe essere un aereo organizzato dai Paesi Bassi che dovrebbe rimpatriare cittadini europei di varie nazionalità. A Pietro non resta che tentare di «aggrapparsi» a questa opportunità. La stessa Farnesina lo invita a mettersi in contatto con l’Ambasciata a Dakar per verificare la possibilità di usufruire di quel volo. Ma l’Ambasciata non gli ha dato tante speranze: «Occorre pazientare per verificare se la situazione migliorerà al termine dello stato di emergenza che ancora vige sulle isole in cui c’è il contagio (Boa Vista e Santiago)». La risposta al suo ennesimo appello alimenta il panico in Pietro: «Gli altri Paesi organizzano voli per i rimpatri, gli italiani invece sono abbandonati». Quella di Pietro, purtroppo, è una storia che s’inserisce nel solco di altre analoghe vicende, tanti altri connazionali lasciati in giro per il mondo. L’Unione europea ha messo a disposizione circa 75 milioni di euro per cofinanziare il 75 per cento di una serie di voli umanitari di rimpatrio coordinati dalla protezione civile comunitaria, permettendo così a circa 60mila persone di rientrare nel Vecchio continente. Per la metà dei casi si tratta di tedeschi, ma sono tornati anche oltre 5mila francesi, 3.500 spagnoli e 2.500 belgi. L’Italia si è fermata a un migliaio di persone. «Sono disperato - dice Pietro - perché qui manca tutto. Un conto è trascorrerci un periodo limitato, un altro è viverci e per giunta in piena emergenza sanitaria. Chiedo aiuto, l’Italia faccia qualcosa, non può abbandonarci qui».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie