Giovedì 24 Settembre 2020 | 14:20

NEWS DALLA SEZIONE

L'opera
Potenza, un team italo svizzero restaurerà il Ponte Musmeci

Potenza, un team italo svizzero restaurerà il Ponte Musmeci

 
Il bollettino
Basilicata, altri 9 positivi. Negativi ai test 100 dipendenti Poliambualtorio Potenza

Basilicata, altri 9 positivi. Negativi ai test 100 dipendenti Poliambualtorio Potenza

 
Covid
Covid Basilicata, in dieci comuni le scuole restano chiuse: al via 74mila studenti

Basilicata, al via 74mila studenti ma in 10 comuni scuole chiuse Ft 
Il bollettino: altri 9 contagiati

 
la sentenza
Potenza, giornalista diffamata su Fb: funzionario Regione condannato a 1 anno e 6 mesi

Potenza, giornalista diffamata su Fb: funzionario Regione condannato a 1 anno e 6 mesi

 
la scoperta
Melfi, telefonini entrano nel carcere in un forma di formaggio

Melfi, telefonini entrano nel carcere in una forma di formaggio

 
Agricoltura
Basilicata, fondi Ue: da Regione 1,7 mln per agriturismi colpiti da crisi Covid

Basilicata, fondi Ue: da Regione 1,7 mln per agriturismi colpiti da crisi Covid

 
Il bollettino Covid
Basilicata, altri 17 contagi su 569 tamponi: il caso di Aql e delle scuole di Anzi

Basilicata, altri 17 contagi su 569 tamponi: il caso di Aql e delle scuole di Anzi

 
Un positivo
Potenza, chiusi per Covid anche gli uffici di Acquedotto lucano

Potenza, chiusi per Covid anche gli uffici di Acquedotto lucano

 
L'emergenza in Basilicata
Potenza, Poliambulatorio chiuso per Covid. Anzi, le scuole non riaprono: rischio focolaio dopo gita

Potenza, Poliambulatorio chiuso per Covid. Anzi, le scuole non riaprono: rischio focolaio dopo gita

 
incidente stradale
Potenza, auto contro il guardrail sul raccordo autostradale

Potenza, auto contro il guardrail sul raccordo autostradale

 
Caso nel Potentino
Basilicata, a Carbone il sindaco «sconosciuto»: eletto con altri che nessuno ha mai visto. «Mi dimetterò»

Basilicata, a Carbone il sindaco che nessuno ha mai visto: eletto con altri «sconosciuti». «Mi dimetterò»

 

Il Biancorosso

NEWS DALLE PROVINCE

PotenzaL'opera
Potenza, un team italo svizzero restaurerà il Ponte Musmeci

Potenza, un team italo svizzero restaurerà il Ponte Musmeci

 
TarantoL'annuncio
Covid, sindaco Sava annuncia su Fb: sono positivo e sto in ospedale

Covid, sindaco Sava annuncia su Fb: sono positivo e sto in ospedale

 
FoggiaL'allarme da una onlus
Foggia, la conferma: le rarissime cicogne nere uccise da cacciatori

Foggia, la conferma: le rarissime cicogne nere uccise da cacciatori

 
Batpost voto
Trani, con il Bottaro bis ecco il nuovo consiglio comunale

Trani, con il Bottaro bis ecco il nuovo consiglio comunale

 
Brindisiil provvedimento
Ostuni, truffava commercianti e imprenditori: 49enne arrestato dalla Ps

Ostuni, truffava commercianti e imprenditori: 49enne arrestato dalla Ps

 
Leccela svolta
Lecce, duplice omicidio, sospettato in Procura: è un 37enne di Aradeo

Lecce, duplice omicidio, sentito sospettato: Procura smentisce
Autopsia: «Ferocia omicida su donna»

 

i più letti

è ai domiciliari

Potenza, ha l'obbligo di firma ma va a operarsi all'anca: arrestato

I magistrati gli contestano di non aver rispettato le prescrizioni «senza richiedere alcuna autorizzazione e/o anche solo segnalare l’episodio» giudicando l’intervento «non urgente e procrastinabile»

ospedale san carlo potenza

Agli arresti per essersi sottoposto, a 81 anni, a un intervento di sostituzione totale di protesi d’anca. È la sorte toccata ad Antonio Covella, già posto ai domiciliari a settembre dal Gip nell’ambito dell’operazione «Canto delle sirene» su presunti imbrogli per ottenere il riconoscimento dell’invalidità civile, misura poi attenuta in obbligo di firma dal Riesame a ottobre.
L’uomo era in lista di attesa per il delicato intervento e il 6 novembre dall’ospedale San Carlo è arrivata la chiamata: il giorno dopo doveva sottoporsi a intervento: l’uomo l’ha comunicato ai carabinieri il giorno stesso, annotandolo sul registro che firmava, poi ha anche informato il Gip, tramite il figlio, il giorno successivo e si è sottoposto prima all’intervento di sostituzione della protesi, poi alla riabilitazione presso il centro Don Gnocchi di Acerenza: ma il giorno in cui è stato dimesso ha trovato la sorpresa: aggravamento della misura cautelare col ripristino degli arresti domiciliari.
I magistrati gli contestano di non aver rispettato le prescrizioni «senza richiedere alcuna autorizzazione e/o anche solo segnalare l’episodio» giudicando l’intervento «non urgente e procrastinabile».

Un provvedimento che ora il legale dell’uomo, l’avvocato Antonio Di Lena, è tornato a impugnare al Tribunale del Riesame contestando innanzitutto l’assenza di segnalazioni e poi letteralmente scagliandosi contro l'obiezione di natura medica sull’urgenza dell’intervento basata su una informativa di polizia che, a sua volta, dava conto delle valutazioni di una caposala secondo cui l’intervento poteva essere differito anche di un anno. «L’ordinanza è basata su presupposti di fatto del tutto errati» ha contestato il legale, spiegano anche che il suo ottuagenario assistito doveva operarsi per forza in quel periodo non solo per scelta della struttura, ma anche per risolvere un problema invalidante e, ancora, in considerazione dell’evolversi di una concomitante patologia cardiaca.

Ma c’è un aspetto in più che il legale mette in evidenza: la nuova ordinanza di arresti autorizza Covella a lasciare il domicilio per interventi sanitari «purché lo comunichi 48 ore prima e non si avvicini alla persona offesa». E il legale si chiede, in un procedimento in cui si ipotizzano reati a danno dell’Inps e dello Stato, a chi non debba avvicinarsi il suo assistito: restare lontano dallo Stato Italiano sarebbe difficile considerato che vive a Potenza.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie