Martedì 17 Settembre 2019 | 04:08

NEWS DALLA SEZIONE

La challenge
Avigliano, avvistata «Samara» nella notte: è arrivata in Basilicata

Avigliano, avvistata «Samara» nella notte: è arrivata in Basilicata

 
A reggio emilia
La birra è troppo fredda, 39enne del Potentino tenta di strangolare una barista

La birra è troppo fredda, 39enne del Potentino tenta di strangolare una barista

 
Le dichiarazioni
AstroSamantha a Potenza, «L'esperienza con la Cina? Molto significativa»

AstroSamantha a Potenza, «L'esperienza con la Cina? Molto significativa»

 
Ambiente
Tempa Rossa, sorpresa gas: ai lucani vanno le briciole

Tempa Rossa, sorpresa gas: ai lucani vanno le briciole

 
Legge Lorenzin
Basilicata, tutti i bambini vaccinati: nessuno stop all'ingresso delle scuole

Basilicata, tutti i bambini vaccinati: nessuno stop all'ingresso delle scuole

 
Scuola
Potenza, riaprono le scuole, Bardi agli studenti: «Realizzate qui i vostri sogni»

Potenza, riaprono le scuole, Bardi agli studenti: «Realizzate qui i vostri sogni»

 
Il progetto
Unibas sceglie ristorazione "sostenibile": al via il bando plastic free

Unibas sceglie ristorazione "sostenibile": al via il bando plastic free

 
La lite
Palazzo S. Gervasio, aggressione in Cpr: ferito un migrante, 12 arresti

Palazzo S. Gervasio, aggressione in Cpr: ferito un migrante, 12 arresti

 
Sanità
Potenza, riapre il reparto di Neonatologia al San Carlo

Potenza, riapre il reparto di Neonatologia al San Carlo

 
Tensioni in maggioranza
La Lega attacca il governatore Bardi: fibrillazioni in Basilicata

La Lega attacca il governatore Bardi: fibrillazioni in Basilicata

 
L'appello
Festa Cgil a Potenza, Summa al governo: «Questione Sud torni in agenda»

Festa Cgil a Potenza, Summa al governo: «Questione Sud torni in agenda»

 

Il Biancorosso

Serie C
Bari pensa in grande, la Reggina per volare

Bari pensa in grande, la Reggina per volare

 

NEWS DALLE PROVINCE

FoggiaLotta alla droga
Cagnano Varano, spunta piantagione di 100 piante di marijuana: arrestato 56enne

Cagnano Varano, spunta piantagione di 100 piante di marijuana: arrestato 56enne

 
BariIl bando
Servizio civile all'Università di Bari: 118 posti per giovani volontari

Servizio civile all'Università di Bari: 118 posti per giovani volontari

 
MateraNel Materano
Frana Pomarico, Bardi: «In arrivo un piano specifico per le nuove case»

Frana Pomarico, Bardi: «In arrivo un piano specifico per le nuove case»

 
Tarantonel tarantino
Manduria, operai sfruttati e sottopagati: sospesa attività caseificio, 3 denunce

Manduria, operai sfruttati e sottopagati: sospesa attività caseificio, 3 denunce

 
LecceLa tragedia
Stroncato da infarto per strada: muore sindaco di San Pietro in Lama

Stroncato da infarto per strada: muore sindaco di San Pietro in Lama

 
BatL'evento
Andria, la festa patronale si chiude con Avitabile e l'Orchestra Popolare Notte della Taranta

Andria, la festa patronale si chiude con Avitabile e l'Orchestra Popolare Notte della Taranta

 
PotenzaLa challenge
Avigliano, avvistata «Samara» nella notte: è arrivata in Basilicata

Avigliano, avvistata «Samara» nella notte: è arrivata in Basilicata

 
BrindisiL'omicidio
Brindisi, 19enne ucciso con 3 colpi alla testa: domani i funerali

Brindisi, 19enne ucciso con 3 colpi alla testa: oggi i funerali

 

i più letti

Scuola

Potenza, riaprono le scuole, Bardi agli studenti: «Realizzate qui i vostri sogni»

Il messaggio di inizio anno scolastico del governatore lucano

Scuola, inizia un nuovo annoma il futuro resta incerto

POTENZA -  «Sono tempi di grandi trasformazioni, che vedono voi giovani al centro di grandi mutamenti. Il nostro compito, il compito di chi amministra come me, è quello di creare le condizioni perché le vostre aspettative e i vostri sogni diventino realizzabili. Ed io aggiungo: diventino realizzabili, qui in Basilicata». Lo ha scritto il Presidente della Regione Basilicata, Vito Bardi, nel messaggio di inizio anno scolastico diffuso dall’ufficio stampa della Giunta lucana e rivolto a studenti, famiglie e personale docente.

«Care ragazze e cari ragazzi, da oggi - ha evidenziato il governatore - riprende il vostro percorso di studi. Sarà un anno impegnativo per i vostri docenti, per il personale non docente, per i dirigenti scolastici, per le vostre famiglie. Una parte di voi lascerà la scuola o per entrare nel mondo del lavoro o per passare all’Università. Altri invece proseguiranno nella ricerca negli studi. Sono tempi di grandi trasformazioni, che vedono voi giovani al centro di grandi mutamenti».

Secondo Bardi, «un corso di studi completo può anche prevedere un lasso di tempo passato fuori dalla nostra regione, ma l’importante è che ci siano le condizioni per favorire il ritorno di tutti nella nostra terra d’origine Questo è l’impegno che ho preso quando sono stato eletto ed è questo l’impegno che mi sento di rivolgere a tutti quanti voi. Voglio anche ricordare, l’impegno che ha coinvolto nei mesi scorsi moltissime scuole lucane di ogni ordine e grado nella Marcia della Pace e della Cultura, un’iniziativa che apprezzo sia nella forma che nei modi e che ha coinvolto migliaia di ragazzi di ogni parte della nostra bella regione. Dalla cultura, infatti - ha proseguito - può venire quella necessaria motivazione che spinge l'uomo al miglioramento di sé stesso e della società che lo circonda. Agli organizzatori va il mio particolare plauso. Ai vostri insegnanti, ai vostri docenti, a quanti hanno fatto dell’insegnamento la loro missione di vita e il loro mestiere, va il mio particolare plauso e particolare ringraziamento. Da parte mia voglio creare le condizioni perché il mondo dell’istruzione sia in grado di dare giuste le opportunità. A tutti voi, alle vostre famiglie e a tutti quanti sono impegnati nel mondo della formazione - ha concluso Bardi - va il mio augurio di un anno proficuo e sereno». 

ASSESSORE ISTRUZIONE: È EMERGENZA - L’assessore regionale alle Attività produttive, Francesco Cupparo (con delega alla Pubblica istruzione) stamani - secondo quanto reso noto dall’ufficio stampa della Giunta lucana - nelle scuole di Francavilla in Sinni, Senise e Grumento Nova (Potenza) ha incontrato gli studenti, i docenti e tutto il personale per rivolgere gli auguri per il nuovo anno scolastico.
«Il viaggio tra le scuole lucane che - ha sottolineato l'assessore - proseguirà in settimana con visite in un istituto di Potenza e in istituti di altri centri anche del Materano è cominciato da aree che, come il Senisese e la Val d’Agri, risentono in maniera più marcata la riduzione di alunni, specie nella scuola dell’obbligo. Circa 1.700 in meno alunni, complessivamente nell’anno scolastico appena cominciato, è la prima vera e propria emergenza che dobbiamo fronteggiare su più campi, un’emergenza - ha proseguito - che è civile, sociale e culturale, rappresentando l’aspetto più allarmante della tenuta demografica della nostra regione».
Secondo Cupparo, «l'altra faccia della medaglia è la situazione che riguarda il personale scolastico - docente e tecnico-amministrativo - che costringe troppi insegnanti lucani a spostarsi in scuole del Nord ed altri a ricercare supplenze e quindi a ripiegare in un lavoro precario. Le competenze per la condizione di lavoro dei docenti sono nazionali e pertanto - ha detto l’assessore - svolgeremo le nostre azioni di tutela del personale lucano della scuola in sede di Conferenza Stato-Regioni con un pressing nei confronti del nuovo Ministro Lorenzo Fioramonti».
«Quello che - ha aggiunto - invece faremo direttamente, come ho avuto modo di dire nei primi incontri, sarà rivolto a qualificare sempre di più la formazione scolastica dei nostri ragazzi, a creare condizioni di studio le più idonee, a partire dall’adeguamento degli istituti da rendere tutti a norma anti-sismica, e alla dotazione informatica e di strumentazioni tecnologiche perché si superi il gap di preparazione tra studenti del Sud e del Nord evidenziato da centri del Miur in alcune specifiche materie. Intendiamo inoltre rafforzare - ha continuato l’assessore - l’esperienza dell’attività di Alternanza scuola-lavoro che è sicuramente uno strumento utile per la preparazione dei giovani al lavoro e che richiede un attento monitoraggio su quanto è stato fatto nello scorso anno scolastico per ampliare la platea di studenti e di imprese ospitanti. In particolare, va tenuto conto delle novità introdotte in quelli che sono stati ribattezzati «percorsi per le competenze trasversali e per l’orientamento» che, a decorrere dall’anno scolastico 2018/2019, saranno attuati per una durata complessiva non inferiore a 210 ore nel triennio terminale del percorso di studi degli istituti professionali; non inferiore a 150 ore nel secondo biennio e nell’ultimo anno del percorso di studi degli istituti tecnici; non inferiore a 90 ore nel secondo biennio e nel quinto anno dei licei. Credo - ha concluso Cupparo - che le parole di augurio più efficaci siano quelle espresse dal Presidente Bardi, che condivido: 'Creare le condizioni perché le aspettative e i sogni dei nostri ragazzi diventino realizzabili e da noi in Basilicatà». 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie