Giovedì 18 Aprile 2019 | 12:46

NEWS DALLA SEZIONE

A potenza
Ospedale San Carlo, da giugno sospesi 14 ambiti intramoenia

Ospedale San Carlo, da giugno sospesi 14 ambiti intramoenia

 
Nel Potentino
Melfi, costrinse compagna incinta a prostituirsi: arrestato

Melfi, costrinse compagna incinta a prostituirsi: arrestato

 
Parco del Pollino
Il parco naturalistico «Viggianello Waterland» diventa realtà

Il parco naturalistico «Viggianello Waterland» diventa realtà

 
Stalking
Melfi, chiedeva sesso alla sua ex minacciando il «revenge porn»

Melfi, chiedeva sesso alla sua ex minacciando il «revenge porn»

 
La terra trema
Paura nella notte nel Potentino: scossa di terremoto di magnitudo 2.9

Paura nella notte nel Potentino: scossa di terremoto di magnitudo 2.9

 
Neo governatore
Regione Basilicata, arriva l'insediamento di Bari

Basilicata, Bardi insediato: è presidente della Regione

 
Sentenza
Potenza, abusò di minori in casa famiglia e clinica: condannato a 9 anni

Potenza, abusò di minori in casa famiglia e clinica: condannato a 9 anni

 
Il punto
Basilicata, 10 comuni ad alto rischio Radon

Basilicata, 10 comuni ad alto rischio Radon

 
Nel Potentino
Avigliano, principio d'incendio su scuolabus, salvi alunni

Avigliano, principio d'incendio su scuolabus, salvi alunni

 
Era senza patente
Melfi, sorvegliato speciale non rispetta l'alt: denunciato

Melfi, sorvegliato speciale non rispetta l'alt: denunciato

 
La manifestazione
Ritardi e disattenzioni: Coldiretti Basilicata scende in piazza

Ritardi e disattenzioni: Coldiretti Basilicata scende in piazza

 

Il Biancorosso

LE ULTIME NOTIZIE
Il Bari giocherà col 4-4-2avanti Simeri e Iadaresta

Il Bari giocherà col 4-4-2
avanti Simeri e Iadaresta

 

NEWS DALLE PROVINCE

PotenzaA potenza
Ospedale San Carlo, da giugno sospesi 14 ambiti intramoenia

Ospedale San Carlo, da giugno sospesi 14 ambiti intramoenia

 
LecceNel Leccese
Scambio di sesso e voti: condannati ex amministratori Porto Cesareo

Scambio di sesso e voti: condannati ex amministratori Porto Cesareo

 
BariLetteratura
Il calcio femminile con ironia: a Bari la presentazione del libro di Christian Montanaro

Il calcio femminile con ironia: a Bari la presentazione del libro di Christian Montanaro

 
TarantoLieto Evento
Martina, nascono 2 cavalli murgesi gemelli: Pamela e Pantaleo

Martina, nascono 2 cavalli murgesi gemelli: Pamela e Pantaleo

 
FoggiaCriminalità
Tentata estorsione a imprenditori agricoli nel Foggiano: arrestati padre e figlio

Tentata estorsione a imprenditori agricoli: arrestati padre e figlio

 
BatAl secondo mandato
Andria, il bilancio non passa: cade amministrazione Giorgino

Andria, il bilancio non passa: cade amministrazione Giorgino

 
BrindisiIl caso
Mesagne, non c'è assistenza: negata gita a bimbo disabile

Mesagne, non c'è assistenza: negata gita a bimbo disabile

 
MateraLa statistica
Turismo in Basilicata, cresce solo nel Materano : al Potentino vanno le briciole

Turismo in Basilicata, cresce nel Materano: al Potentino le briciole

 

sanità regionale

Il «San Carlo» di Potenza senza direttore generale

La giunta non può indicare altri operando in prorogatio

Appalti al San Carlo  sei persone a processo

POTENZA - Senza pace. Non bastavano l’inchiesta sulla sanità, la polemica per la nomina dei commissari, le questioni legate alla carenza di medici ed alla riorganizzazione ospedaliera. Sulla sanità lucana si abbatte una nuova tegola. Questa volta diretta sull’ospedale «San Carlo» del capoluogo che, tra pochi giorni, potrebbe trovarsi «senza testa», o meglio senza vertice.

Il 31 dicembre, infatti, scade il mandato dell’attuale commissario Rocco Maglietta. Per tempo, e non senza uno strascico di polemiche per la scelta fatta da un governo regionale in scadenza, la giunta regionale aveva nominato il suo sostituto. Come direttore generale - dopo una selezione effettuata da un gruppo di tecnici di fuori regione (compresi i rappresentanti del Ministero e dell’Agenzia sanitaria nazionale) - e non più commissario, del più grande ospedale della regione era stato indicato Angelo Cordone, 64 anni, originario di Pineto in provincia di Teramo, già direttore generale della Fondazione Irccs del Policlinico San Matteo di Pavia e direttore sanitario della Fondazione Irccs Istituto Neurologico «Carlo Besta» di Milano. Il punto, però, è che alla nomina non è seguita la firma di accettazione dell’incarico. Cordone era venuto in Basilicata per un primo contatto e si era deciso di posticipare l’accettazione ai primi di gennaio. Ieri, però, Cordone è stato nominato direttore generale dell’Azienda sanitaria di Melegnano- Martesana, ad un passo da Milano. Il provvedimento è stato ratificato dal presidente della Regione Lombardia, Fontana, ed ufficializzato nel primo pomeriggio.. Con tutte le conseguenze del caso per la Basilicata. Quale sede sceglierà Cordone ufficialmente è ancora tutto da capire (il suo telefono squilla a vuoto) , ma secondo indiscrezioni, il dirigente sarebbe orientato a scegliere la sede lombarda.

Una decisione con non poche implicazioni per la Basilicata e per il «San Carlo», considerato che la giunta regionale ormai opera in regime di prorogatio. Insomma, senza i pieni poteri. Il che vuol dire che la nomina di un nuovo direttore generale è estremamente difficile, se non impossibile. In più, con il commissario che andrà in pensione si deve anche capire chi potrà guidare l’azienda sanitaria. Tra le ipotesi più probabili quella del direttore amministrativo (coinvolto, però, nell’inchiesta sulla sanità o del direttore sanitario). In attesa, ovviamente, che si insedi il nuovo governo regionale e proceda alle nomine. Sempre che alla fine la giunta non decida di agire comunque e magari faccia scorrere la graduatoria (con il secondo posto). In ogni caso per l’azienda ospedaliera del capoluogo l’ipotesi di restare «senza guida» o con una «guida a metà» è altamente possibile. 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400