Lunedì 27 Maggio 2019 | 11:14

NEWS DALLA SEZIONE

Controlli del Noe
Rifiuti, quattro ditte non in regola in Basilicata: multe e denunce

Rifiuti, quattro ditte non in regola in Basilicata: multe e denunce

 
Arrestato dai Cc
Melfi, era ai domiciliari ma spacciava: in cella 24enne

Melfi, era ai domiciliari ma spacciava: in cella 24enne

 
Auto e motori
Melgi, record in Fca: è stata prodotta la 500millesima Fiat 500 X

Melfi, record in Fca: è stata prodotta la 500millesima Fiat 500 X

 
Dai Carabinieri
Tenta estorsione a imprenditore: arrestato 46enne a Maratea

Tenta estorsione a imprenditore: arrestato 46enne a Maratea

 
Statale 653
Sinnica, riaperto dopo 3 mesi il tratto di Senise chiuso per frana

Sinnica, riaperto dopo 3 mesi il tratto di Senise chiuso per frana

 
nel potentino
Avigliano: famiglia adotta 3 bambini, 2 sono disabili

Avigliano: famiglia adotta 3 bambini, 2 sono disabili

 
L'operazione
GdF, a Lauria scoperti 5 lavoratori in nero

GdF, a Lauria scoperti 5 lavoratori in nero

 
Comando provinciale
Controlli dei Carabinieri, sei denunciati nel Potentino

Controlli dei Carabinieri, sei denunciati nel Potentino

 
A ripacandida
Si ustiona mentre accende il camino: grave un 20enne nel Potentino

Si ustiona mentre accende il camino: grave un 20enne

 
Il caso
Potenza, rapina in ufficio postale con taglierino: arrestato

Potenza, rapina in ufficio postale con taglierino: arrestato

 
Il caso
Potenza, contro l’eolico selvaggio: cittadini in corteo da Bardi

Potenza, contro l’eolico selvaggio: cittadini in corteo da Bardi

 

Il Biancorosso

L'INTERVISTA
Bellinazzo.: "Il Bari in serie A un affareVarrebbe tra i 70 e gli 80 milioni di euro"

Bellinazzo: «Bari in serie A un affare tra i 70 e gli 80 mln di euro»

 

NEWS DALLE PROVINCE

TarantoMaltrattamenti
Ginosa, botte e ingiurie alla convivente: in carcere un 25enne

Ginosa, botte e ingiurie alla convivente: in carcere un 25enne

 
FoggiaI dati
Europee, nei paesi foggiani del Premier Conte vince il M5S

Foggia, M5S vince nei paesi del Premier. Lega, effetto vacanze di Salvini

 
BariScrutini dopo le 14
Bari, i dati di M5S e Lega sulle comunali e l'influenza sul ballottaggio

Bari, i dati di M5S e Lega sulle comunali e l'influenza sul ballottaggio

 
LecceIl caso in Salento
Novoli, sbagliano il nome del candidato sindaco: sulla scheda un "De" in più

Novoli, sbagliato il nome del candidato sindaco sulla scheda: un «De» in più

 
MateraAlcuni disagi
Matera, elettori non trovano più i seggi: erano stati cambiati

Matera, elettori non trovano più i seggi: erano stati cambiati

 
BatIn piazza
Canosa, incendiata auto di avvocato ex assessore regionale

Canosa, incendiata auto di avvocato ex assessore regionale

 
BrindisiMala sanità
«Ceglie Messapica, cala il silenzio sull'ospedale»

Ceglie Messapica, fisiatra in aspettativa: niente riabilitazione dopo incidente

 
PotenzaControlli del Noe
Rifiuti, quattro ditte non in regola in Basilicata: multe e denunce

Rifiuti, quattro ditte non in regola in Basilicata: multe e denunce

 

i più letti

Il caso

Sanità lucana senza testa: sui dg decide chi viene eletto

Aziende sanitarie a rischio stop: i commissari scadono il 31 dicembre ma la giunta frena sulla nomina dei dg

Sanità lucana senza testa: sui dg decide chi viene eletto

POTENZA - Il rischio vero è che dal primo gennaio 2019 le Aziende sanitarie e le Aziende ospedaliere potrebbero trovarsi senza una guida. Non per colpa di un’inchiesta giudiziaria, ma più semplicemente a causa di un dettaglio tecnico. I commissari nominati dalla Regione, infatti, scadono il 31 dicembre prossimo e senza la nomina dei direttori generali o la proroga dei commissari (siano quelli attuali siano nomi nuovi) difficilmente si potrà andare avanti. Le strutture sanitarie, quindi, corrono il concreto rischio di rimanere senza vertici.

L’idea di nominare i nuovi direttori generali, infatti, trova più di qualche perplessità nel governo regionale che - ad un passo dalle nuove elezioni - vorrebbe lasciare al prossimo governo regionale la scelta. Forte anche della consapevolezza che chi verrà potrebbe mettere mano alla riforma sanitaria e decidere di accorpare tutto in una sola azienda. Il punto, però, è che l’iter per la nomina dei dg è stato avviato e proprio oggi la Commissione (composta da esperti del Ministero e dell’Agenzia sanitaria nazionale) si riunirà per la prima volta per valutare le domande pervenute. Con la procedura avviata, quindi, procedere alla proroga seppure di poche settimane diventa, quindi, un atto politico. Di cui dovrebbe assumersi la responsabilità l’intero Consiglio regionale. In questa direzione va l’ipotesi messa in campo di presentare un ordine del giorno firmato da tutte le forze politiche del Consiglio con cui si impegna la Giunta regionale a procedere con la proroga dei commissari fino all’insediamento del nuovo governo regionale. Di fatto al massimo tre mesi.

Resta da capire, però, non solo se tutti i partiti saranno disponibili a sostenere la Giunta in questa direzione ma anche se lo stesso Pd, sempre al centro di scontri tra correnti, riuscirà a trovare una sintesi su questo tema.
Ieri, la discussione è stata affrontata in una riunione fiume ma già nei prossimi giorni se ne tornerà a parlare, anche perché - in caso dovesse passare l’idea dell’ordine del giorno in Consiglio - questo potrà legiferare per gli atti di ordinaria amministrazione entro il 17 novembre prossimo. Poi, si potranno approvare solo gli atti indispensabili ed indeferibili come il bilancio. Insomma, per decidere si dovrà fare una corsa contro il tempo.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400