Venerdì 19 Aprile 2019 | 10:23

NEWS DALLA SEZIONE

La curiosità
Calcio, anche il piccolo Picerno arriva in C: squadra di un paese di 5mila anime

Calcio, anche il piccolo Picerno arriva in C: aggrediti 3 calciatori del Taranto

 
A potenza
Ospedale San Carlo, da giugno sospesi 14 ambiti intramoenia

Ospedale San Carlo, da giugno sospesi 14 ambiti intramoenia

 
Nel Potentino
Melfi, costrinse compagna incinta a prostituirsi: arrestato

Melfi, costrinse compagna incinta a prostituirsi: arrestato

 
Parco del Pollino
Il parco naturalistico «Viggianello Waterland» diventa realtà

Il parco naturalistico «Viggianello Waterland» diventa realtà

 
Stalking
Melfi, chiedeva sesso alla sua ex minacciando il «revenge porn»

Melfi, chiedeva sesso alla sua ex minacciando il «revenge porn»

 
La terra trema
Paura nella notte nel Potentino: scossa di terremoto di magnitudo 2.9

Paura nella notte nel Potentino: scossa di terremoto di magnitudo 2.9

 
Neo governatore
Regione Basilicata, arriva l'insediamento di Bari

Basilicata, Bardi insediato: è presidente della Regione

 
Sentenza
Potenza, abusò di minori in casa famiglia e clinica: condannato a 9 anni

Potenza, abusò di minori in casa famiglia e clinica: condannato a 9 anni

 
Il punto
Basilicata, 10 comuni ad alto rischio Radon

Basilicata, 10 comuni ad alto rischio Radon

 
Nel Potentino
Avigliano, principio d'incendio su scuolabus, salvi alunni

Avigliano, principio d'incendio su scuolabus, salvi alunni

 
Era senza patente
Melfi, sorvegliato speciale non rispetta l'alt: denunciato

Melfi, sorvegliato speciale non rispetta l'alt: denunciato

 

Il Biancorosso

LE ULTIME NOTIZIE
Il Bari giocherà col 4-4-2avanti Simeri e Iadaresta

Il Bari giocherà col 4-4-2
avanti Simeri e Iadaresta

 

NEWS DALLE PROVINCE

BrindisiNel Brindisino
Fasano, GdF sequestra 570mila euro di beni a ex contrabbandiere

Fasano, GdF sequestra 570mila euro di beni a ex contrabbandiere

 
PotenzaLa curiosità
Calcio, anche il piccolo Picerno arriva in C: squadra di un paese di 5mila anime

Calcio, anche il piccolo Picerno arriva in C: aggrediti 3 calciatori del Taranto

 
LecceNel Leccese
Manifesto funebre e proiettili: minacce al candidato sindaco a Parabita

Manifesto funebre e proiettili: minacce al candidato sindaco a Parabita

 
FoggiaCriminalità
Tentata estorsione a imprenditori agricoli nel Foggiano: arrestati padre e figlio

Tentata estorsione a imprenditori agricoli: arrestati padre e figlio

 
BatAl secondo mandato
Andria, il bilancio non passa: cade amministrazione Giorgino

Andria, il bilancio non passa: cade amministrazione Giorgino

 
MateraLa statistica
Turismo in Basilicata, cresce solo nel Materano : al Potentino vanno le briciole

Turismo in Basilicata, cresce nel Materano: al Potentino le briciole

 

A potenza

Lascia la banca per aprire un bar e offre caffè con un gioco social: la storia di Mario

Mario Frascolla, 48 anni, ogni giorno con un post su Facebook offre caffè a un 'cliente tipo': prima lavorava in banca

Lascia la banca per aprire un bar e offre caffè con un gioco social: la storia di Mario

Mario Frascolla, 48 anni di Potenza è un lavoratore sui generis. Coraggio e passione hanno rimescolato le carte di un destino bello e segnato. «Ho venduto soldi per ventuno anni, poi un bel giorno in me hanno prevalso altre priorità, quella ad esempio di cucinare e preparare dolci per gli altri, ho deciso di ascoltare le mie passioni, così mi sono guardato intorno e ho detto addio alla Banca dove ho prestato servizio fino al maggio del 2017».
Una lettera di dimissioni che ha avuto sicuramente il sapore della sfida, ma considerati i tempi, anche un po’ le sembianze del baratro.
La storia lavorativa di Mario non finisce certo con il suo congedo dalla Banca, il tredici settembre del 2018, per Mario è l’inizio di una nuova avventura: dopo quattro gestioni funeste, per il Dejavu LoungeBar, caffetteria glamour del centro storico di Potenza, è un nuovo inizio.
«Ammetto di aver avuto un bel coraggio, colgo la reticenza della gente su questo nome, ma io ho deciso di esorcizzare questa sfiga automatica legata al nome e ho iniziato a provarci seriamente». Ora, il buon nome del Dejavù è affidato ad un vero e proprio piano strategico di comunicazione e marketing. Fabiana del Royal Caffè di Gravina è l’esperta di comunicazione che gestisce la pagina social del Dejavu.

(Mario Frascolla)


«Ogni giorno, alla stessa ora, viene pubblicato un post descrittivo con le caratteristiche del cliente tipo che ha diritto ad un caffè in omaggio per il semplice fatto di avere i capelli biondi o gli occhi chiari, stessa cosa per chi ha fattezze opposte, magari nel giorno seguente.
Ogni giorno, il suo! Questo locale ha cambiato gestione perciò per incentivare la gente a riscoprirlo abbiamo pensato di inventarci questo simpatico gioco a scopo di portare gente nel locale, far conoscere il nostro caffè e risvegliare la pagina social, così da poter gestire i nostri servizi al meglio e naturalmente aiutare il locale stesso a crescere.
L’ iniziativa durerà un mese». Oggi, abbiamo fatto una puntatina al Dejavu per capire se il gioco social funziona. «Si presentano alla porta della caffetteria e con un bel sorriso stampato sulle labbra, pronunciano la frase magica: oggi per me caffè gratis, vero?». Mario racconta, entusiasta, gli effetti benefici dell’Indovina a chi.
«Ho bisogno di farmi conoscere e apprezzare, voglio dare continuità a questo locale, ritengo che tutto passi per la fidelizzazione del cliente. Insomma, in una parola, voglio dare al Dejavu, tutto quello che in questi anni non ha avuto: continuità e stabilità».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400