Mercoledì 23 Gennaio 2019 | 22:53

NEWS DALLA SEZIONE

Verso le elezioni
Basilicata al voto, Lacorazza (Pd) si candida

Basilicata al voto, Lacorazza (Pd) si candida

 
Elezioni
Regionali, Basilicata al voto il 23 marzo: firmato il decreto

Regionali, Basilicata al voto il 24 marzo: firmato il decreto

 
Allarme analfabetismo digitale
Basilicata, a rischio «ghetto»: in 2 famiglie su 10 nessuno sa usare il web

Basilicata, a rischio «ghetto»: in 2 famiglie su 10 nessuno sa usare il web

 
A Lauria
In auto 120grammi di marijuana: 2 arresti nel Potentino

In auto 120grammi di marijuana: 2 arresti nel Potentino

 
Nel potentino
Articoli tossici: 37mila prodotti sequestrati a Viggiano

Articoli tossici: 37mila prodotti sequestrati a Viggiano

 
La decisione
Regionali, il centrosinistra alle primarie il 10 febbraio per scegliere il candidato

Regionali, il centrosinistra alle primarie il 10 febbraio per scegliere il candidato

 
Emergenza maltempo
Neve a Potenza, sindaco chiude le scuole, pioggia di insulti su Facebook

Neve a Potenza, sindaco chiude le scuole, pioggia di insulti su Facebook

 
Il giallo
Potenza, neonato muore al San Carlo: avviata indagine interna

Potenza, neonato muore al San Carlo: avviata indagine interna

 
La decisione del Tribunale
Elezioni in Basilicata, Tar accoglie ricorso M5S: «Non si voterà a maggio»

Elezioni in Basilicata, Tar accoglie ricorso M5S: «Non si voterà a maggio»

 
Giustizia e ambiente
Potenza, Petrolgate uno scudo contro la prescrizione

Potenza, Petrolgate uno scudo contro la prescrizione

 

La politica e i social

Sindaci lucani attivi su Fb e Tw: Potenza e Matera sono «a-social»

La (web) comunicazione istituzionale in Basilicata: ecco alcune chicche

Sindaci lucani attivi su Fb e Tw:  Potenza e Matera sono «a-social»

I sindaci di Matera e Potenza

POTENZA - La maggior parte dei più attivi sono i più giovani, aggiornano sulla loro attività amministrativa, si fanno promotori delle iniziative organizzate nei loro comuni, fanno annunci utili per le comunità che guidano, rendono partecipi i concittadini di piccole e grandi gioie personali e capita si rendano anche protagonisti di duelli virtuali a colpi di post infuocati. Per loro i social sono uno strumento di comunicazione e propaganda politica importante, forse più dei comizi tenuti in piazza prima della loro elezione. Sono i sindaci social. Facebook e Twitter le piazze dove sono più presenti con quello che può essere definito anche un atto di coraggio che li espone, come capita, alle critiche. Nella provincia di Potenza quasi tutti i primi cittadini hanno un profilo Facebook ma solo alcuni lo aggiornano di frequente. Poco più di una ventina quelli introvabili. C’è, poi, chi preferisce affidare la comunicazione al profilo Facebook del Comune dove trovano spazio anche i post dei cittadini.

Tra i più presenti nelle piazze virtuali certo il sindaco di Viggiano Amedeo Cicala che quest’anno, ad esempio, ha fatto un «boom» di condivisioni e «like» con l’annuncio della visita, lo scorso giugno, di Billie Joe Armstrong dei Green Day. Il cantautore, con la moglie, ha voluto conoscere il paese di cui sono originari i suoi trisavoli. Cicala, con i suoi cinquemila amici di Facebook, è certo uno dei primi cittadini più attivi capace di muoversi con disinvoltura sulle piazze reali e virtuali: sulla sua pagina trovano spazio l’attività amministrativa e politica, i suoi momenti di svago con amici e famiglia ma anche commenti e suggerimenti dei suoi concittadini. Il suo profilo è aggiornato quasi quotidianamente. Di recente con il suo post «eolico ed arroganza», dello scorso 19 agosto, anche il sindaco di Vietri di Potenza Christian Giordano ha sfruttato la possibilità di diffondere il suo pensiero, in particolare, riguardo ad un breve video in cui il sindaco di Balvano Costantino De Carlo risponde animatamente ad un cittadino di Vietri, nel corso di un incontro sul tema dell’eolico. Il post di Giordano, accompagnato dal breve video (con oltre 5800 visualizzazioni), è stato commentato 83 volte e condiviso 109. Non è mancata la risposta di De Carlo che ha rimandato al mittente le accuse definendolo «sindaco di Facebookville».

Non ha abbandonato l’abitudine di postare e condividere pensieri sui social il sindaco di Tolve Pasquale Pepe, anche dopo la sua elezione in Parlamento. Molto attiva pure la sindaca di Genzano di Lucania Viviana Cervellino che informa sulle iniziative del comune e dialoga con i suoi concittadini come fa anche, per citarne alcuni, il sindaco di Pignola Gerardo Ferretti, di Tito Graziano Scavone, la sindaca di Anzi Piera Cilibrizzi, il sindaco di Acerenza Fernando Scattone ed altri. Non mancano all’appello il sindaco di Melfi Livio Valvano, Rossella Spagnuolo sindaca di Senise, Angelo Lamboglia primo cittadino di Lauria, Sabino Altobello alla guida del Comune di Lavello e il sindaco di Muro Lucano Giovanni Setaro.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400