Martedì 16 Ottobre 2018 | 00:07

Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno

basilicata

Portavoce, l’indagine interna
del Consiglio inguaia Fulgione

La collaboratrice di Mollica, ora dimessasi, secondo l’Università non è laureata

Portavoce, l’indagine interna del Consiglio inguaia Fulgione

di Antonella Inciso

Un caso, una vicenda nata per un caso. Un’altra grana si abbatte sul Consiglio regionale lucano, ma questa volta ad essere interessata non è la classe politica. Piuttosto i loro collaboratori. È il caso di Anna Fulgione, prima portavoce dell’ex presidente del Consiglio Francesco Mollica e sino a due giorni fa in capo agli uffici della Presidenza del Consiglio regionale guidata da Santarsiero con la qualifica di dirigente. Dirigente senza laurea, però. Almeno come avrebbe attestato l’Università a cui i dirigenti del Consiglio regionale si erano rivolti proprio per avere la documentazione universitaria della Fulgione.

Alcune settimane fa, infatti, gli uffici della Presidenza del Consiglio regionale avevano avviato un’indagine di routine sugli atti chiedendo ai collaboratori, ed in particolare ai tre portavoce che si erano succeduti nel tempo, di produrre la documentazione attestante la laurea.

Due hanno provveduto mentre Fulgione ha atteso così gli uffici hanno scritto all’Università chiedendo la documentazione sull’iter universitario. La risposta è arrivata poco dopo: a Fulgione mancavano pochissimi esami per la laurea in giurisprudenza. Insomma, il titolo per esercitare il ruolo di dirigente, svolto per due mesi, non c’era.

Anna Fulgione, con un passato di ex assessore alla Provincia di Potenza, ex vicesindaco del Comune capoluogo, ex presidente dell’Ardsu ed ex collaboratrice di Mollica (tutti ruoli per i quali non è richiesto il titolo universitario ) si è così dimessa da qualche giorno, rescindendo quel contratto a tempo determinato che aveva avuto con il Consiglio regionale nel momento in cui si è insediato Santarsiero. Ora resta da capire se la vicenda avrà altri risvolti o si chiuderà.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

ALTRI ARTICOLI DALLA SEZIONE

Offre ospitalità a donna e la violenta: arrestato 41enne di Melfi

Offre ospitalità a donna e la violenta: arrestato 41enne di Melfi

 
Concessioni e permessi per petrolio in Basilicata: le trivelle in lista d’attesa

Concessioni petrolio: trivelle in lista d’attesa

 
Potenza, classe col metodo Montessori: è la prima in Basilicata

Potenza, classe col metodo Montessori: è la prima in Basilicata

 
Melfi, morte bimba di due anniil ministro manda gli ispettori

Melfi, morte bimba di due anni, il ministro manda gli ispettori

 
Potenza, migrante nigerianoarrestato per droga

Potenza, migrante nigeriano
arrestato per droga

 
Melfi, bimba di 2 anni muore dopo l'«esavalente»I Pm dispongono l'autopsia: Aperta un’inchiesta

Melfi, bimba di 2 anni muore dopo malore: indagini in corso

 
Basilicata al terzo posto per corruzione in Europa

Basilicata al terzo posto per corruzione in Europa

 
Radioterapia, la truffa al San Carlo: spacciata per nuova, è di 10 anni fa

Radioterapia, la truffa al San Carlo: spacciata per nuova, è di 10 anni fa

 

GDM.TV

Gala Niaf a Washington: gli ospiti ballano la pizzica con Emiliano

Gala Niaf a Washington: gli ospiti ballano la pizzica con Emiliano

 
Alessandra Amoroso a Bari: lei firma le copie del disco, i fan cantano

Alessandra Amoroso a Bari: lei firma le copie del disco, i fan cantano in strada

 
Getta sacco rifiuti in strada, assessore Ambiente glielo restituisce

Getta sacco rifiuti in strada, assessore Ambiente glielo restituisce

 
Le Cesine, sequestrati 3 quintali di marijuana e hashish: 2 arresti

Le Cesine, sequestrati 3 quintali di marijuana e hashish: 2 arresti

 
Bari, troppi tagli a scuola: ecco il raduno degli studenti in sciopero

Bari, troppi tagli a scuola?
E gli studenti scioperano

 
Le acque rosse vicino le salineSequestro choc a Margherita di Savoia

Le acque rosse vicino le saline
Sequestro choc a Margherita di Savoia

 
Arresto gambiano a Foggia: i video e le versioni contrastanti

Arresto gambiano a Foggia: i video e le versioni diverse. «Agenti circondati»

 
Intitolazione caserma a Marzulli, Decaro: «Lui era davvero un galantuomo»

Squillo di tromba e commozione
per la caserma dedicata a Marzulli

 

PHOTONEWS