Martedì 21 Settembre 2021 | 17:16

Il Biancorosso

Serie C
Bari, il portiere Frattali rinnova fino al 2023

Bari, il portiere Frattali rinnova fino al 2023

 

i più letti

processo in abbreviato

Pornoricatto a carico assessore potentino: condanna a un anno

Pornoricatto a carico assessore Potenza: condanna a un anno

POTENZA - Il gup di Potenza, al termine di un processo celebrato con il rito abbreviato, ha condannato a un anno di reclusione (pena sospesa), per diffamazione a mezzo stampa, Domenico Leccese, coinvolto - per aver pubblicato dei post sui social network - in una vicenda legata a un «porno ricatto» nei confronti di un ex assessore comunale del capoluogo lucano, Giovanni Salvia.
Nella sentenza, il gup ha escluso l’aggravante dell’offesa a un corpo amministrativo, il Comune di Potenza rappresentato dall’assessore.

Nel 2015 l’allora assessore comunale allo sport fu «adescato» su Skype da una donna che lo convinse a fare atti sessuali sulla piattaforma digitale, per poi acquisire le immagini e ricattarlo. Dalle indagini - che coinvolsero complessivamente più persone, in più ruoli - sono emerse molte "sfaccettature» della vicenda, tra cui l’obiettivo di ottenere dal ricatto favori politici e le dimissioni dell’assessore. I processi si sono divisi in più filoni, e questo riguardava alcuni post su Facebook in cui erano state pubblicate immagini e offese a Salvia.

Nel 2017 Leccese - dipendente della Regione Basilicata - fu al centro di una vicenda di giudizi sui social nei confronti della giornalista Francesca Barra e del suo compagno, l’attore Claudio Santamaria. Il procedimento disciplinare avviato a suo carico dalla Regione fu archiviato.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzetta Necrologie