Martedì 19 Marzo 2019 | 03:18

NEWS DALLA SEZIONE

I controlli
Evadevano il fisco per 120mila euro: scoperti in 2 a Maratea

Evadevano il fisco per 120mila euro: scoperti in 2 a Maratea

 
Dall'ispettorato del lavoro
Furbetti dell'assegno di disoccupazione nei campi in Basilicata: denunciati

Furbetti dell'assegno di disoccupazione nei campi in Basilicata: denunciati

 
Il comizio
Melfi, Salvini a contestatori: «Siete 10 sfigati, partigiani si rivolterebbero nella tomba»

Melfi, Salvini a contestatori: «Siete 10 sfigati, partigiani si rivolterebbero nella tomba»

 
Le parole
Salvini: «Nel Potentino le vittime hanno ancora paura dell'usura»

Salvini: «Nel Potentino le vittime hanno ancora paura dell'usura»

 
A Melfi
Melfi, Berlusconi su morte giovane testimone processo Ruby: mi spiace

Berlusconi su morte teste processo Ruby: mi spiace
E sui cogl...: ho esagerato Vd

 
Il fenomeno
Le case dei lucani all’asta un altro segno della crisi

Le case dei lucani all’asta un altro segno della crisi

 
La rapina
Potenza, sfondano una gioielleria a colpi di martello: ladri in fuga

Potenza, sfondano una gioielleria a colpi di martello: ladri in fuga

 
La decisione
Papa: Monsignor Augusto Bertazzoni sarà venerabile

Papa: Monsignor Augusto Bertazzoni sarà venerabile

 
La denuncia
Potenza, 5 mesi di attesa per prenotare visita fisiatrica

Potenza, 5 mesi di attesa per prenotare visita fisiatrica

 
l’altra faccia della disoccupazione
Il 66% dei disoccupati lucani non cerca più un lavoro

Il 66% dei disoccupati lucani non cerca più un lavoro

 

Il Biancorosso

LE PAGELLE
Iadaresta aumenta il peso offensivoPozzebon grigio: neanche un tiro

Iadaresta aumenta il peso offensivo
Pozzebon grigio: neanche un tiro

 

NEWS DALLE PROVINCE

MateraLa visita
Di Maio a Matera: «Fare imprese al Sud è da supereroi»

Di Maio a Matera: «Fare imprese al Sud è da supereroi»

 
TarantoIncidente stradale
Scontro a Crispiano: muore una maestra di 46 anni, insegnava a Martina

Scontro a Crispiano: muore maestra di 46 anni. Altro incidente a Manduria: muore 78enne

 
HomeUdienza preliminare
Tangenti ex provincia Bari, l'ente non si costituisce parte civile

Tangenti ex provincia Bari, l'ente non si costituisce parte civile

 
PotenzaI controlli
Evadevano il fisco per 120mila euro: scoperti in 2 a Maratea

Evadevano il fisco per 120mila euro: scoperti in 2 a Maratea

 
BatL'inchiesta di Lecce
Trani, magistrati arrestati, imprenditore denuncia: «Pagai per la libertà»

Trani, magistrati arrestati, imprenditore denuncia: «Pagai per la libertà»

 
BrindisiIn pieno centro
S.Pietro V.co, pitbull azzanna cavalla e cavaliere, feriti

S.Pietro V.co, pitbull azzanna cavalla e cavaliere, feriti

 
LecceBattuto Messuti
Primarie Centrodestra a Lecce, vince Saverio Congedo, coordinatore pugliese FdI

Primarie Centrodestra a Lecce, vince Saverio Congedo, di Fratelli d'Italia

 

processo in abbreviato

Pornoricatto a carico assessore potentino: condanna a un anno

Pornoricatto a carico assessore Potenza: condanna a un anno

POTENZA - Il gup di Potenza, al termine di un processo celebrato con il rito abbreviato, ha condannato a un anno di reclusione (pena sospesa), per diffamazione a mezzo stampa, Domenico Leccese, coinvolto - per aver pubblicato dei post sui social network - in una vicenda legata a un «porno ricatto» nei confronti di un ex assessore comunale del capoluogo lucano, Giovanni Salvia.
Nella sentenza, il gup ha escluso l’aggravante dell’offesa a un corpo amministrativo, il Comune di Potenza rappresentato dall’assessore.

Nel 2015 l’allora assessore comunale allo sport fu «adescato» su Skype da una donna che lo convinse a fare atti sessuali sulla piattaforma digitale, per poi acquisire le immagini e ricattarlo. Dalle indagini - che coinvolsero complessivamente più persone, in più ruoli - sono emerse molte "sfaccettature» della vicenda, tra cui l’obiettivo di ottenere dal ricatto favori politici e le dimissioni dell’assessore. I processi si sono divisi in più filoni, e questo riguardava alcuni post su Facebook in cui erano state pubblicate immagini e offese a Salvia.

Nel 2017 Leccese - dipendente della Regione Basilicata - fu al centro di una vicenda di giudizi sui social nei confronti della giornalista Francesca Barra e del suo compagno, l’attore Claudio Santamaria. Il procedimento disciplinare avviato a suo carico dalla Regione fu archiviato.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400