Mercoledì 19 Dicembre 2018 | 08:46

GDM.TV

i più visti della sezione

Il sindaco della «Bari da bere»

Franco De Lucia Nato a Triggiano il 21 febbraio 1934, l’avvocato Franco De Lucia compirà quindi 75 anni fra qualche giorno. Tre sorelle, è sposato con Giovanna Di Cagno - nipote a sua volta del sindaco Vitantonio Di Cagno - che gli ha dato un figlio, Gianluca, anche lui avvocato, oggi quarantenne. 
De Lucia, socialista da sempre, è stato sindaco di Bari dal 1981 al 1990, alla guida di due giunte di centrosinistra. Pur essendo nato a Triggiano, si ritiene da sempre baresissimo a tutti gli effetti. E a Bari ha incominciato la carriera politica nel Partito socialista italiano, parallelamente a quella universitaria, alla facoltà di Giurisprudenza. Infatti risale a quegli anni Cinquanta - quando si mantiene agli studi anche battendo a macchina le tesi di laurea - il suo impegno nella politica attiva, non solo negli ambienti dell’ateneo barese: fra l’altro, diventa componente della sezione «Bari Centro » del Psi. Prima della nascita delle Regioni come ente territoriale, fa parte della Giunta provinciale amministrativa (Gpa) che controllava gli atti amministrativi dei Comuni. Una nomina che premia il pragmatismo ma anche la apprezzata preparazione giuridica del giovane avvocato. 

La sua carriera nel partito di Craxi, del quale è coetaneo, approda alla nomina a segretario della Federazione provinciale fra il 1980 e il 1981. È in quest’anno che dalle gerarchie del Partito del garofano De Lucia passa allo scranno più alto della vita amministrativa della città. La sua elezione a sindaco avviene nella primavera del 1981, quando il Psi inaugura in tutta Italia il suo decennio migliore. 

È piena Prima Repubblica e i tempi di Mani Pulite sono ancora lontanissimi. Chi ha più di 40 anni ricorda i manifesti che tappezzarono i muri della città all’indomani del verdetto delle urne: «Grazie Bari», e accanto il simbolo del garofano. De Lucia resta a Palazzo di città per quasi un decennio. La città cresce ed è il periodo più glorioso del teatro Petruzzelli. Fra i risultati dei quali va maggiormente orgoglioso De Lucia, l’espansione delle periferie e in particolare del quartiere Japigia e il decentramento amministrativo, con il potenziamento delle Circoscrizioni. Sotto la sua guida il Comune decise per la costruzione del nuovo stadio San Nicola. Nell’estate del 1990, il Consiglio comunale (non esisteva ancora la elezione diretta del primo cittadino) elegge suo successore il democristiano Enrico Dalfino, scomparso nel 1994. Il sindaco uscente viene eletto invece nel Consiglio regionale, dove il Psi ottiene 20 seggi sui 60 disponibili. È ancora l’«onda lunga» del partito di Craxi. 
Negli anni successivi, l’ex sindaco di Bari ricopre anche il ruolo di vicepresidente della giunta regionale, sia pure per un breve periodo. Dopo la lunga parentesi della politica attiva, ritorna a dedicarsi alla professione legale. Caratterialmente, chi lo conosce bene lo descrive come una persona riservata, attaccata alla famiglia, anche se amante delle serate in relax in compagnia degli amici fidati. [c.strag.]

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

MULTIMEDIA

Raf e Umberto Tozzi si raccontano: segui la diretta

Raf e Umberto Tozzi, la strana coppia si racconta alla Gazzetta Rivedi la diretta

 
"Grazie per quello che fate e che avete fatto"Gli auguri di Rosso  capo di stato Maggiore

"Grazie per quello che fate e che avete fatto"
Gli auguri di Rosso capo di stato Maggiore

 
Frecce tricolori, parla il nuovo comandante Farina: «Essere pugliese per me è un orgoglio»

Frecce tricolori, parla il nuovo comandante Farina: «Essere pugliese? Un orgoglio»

 
Gazzetta, la Procura di Catania a settembre: faremo l'impossibile per occupazione e rilancio

Gazzetta, la Procura di Catania a settembre: faremo l'impossibile per occupazione e rilancio

 
Kids: torna a Lecce il festival per i più piccoli in nome dell'inclusione

Kids: torna a Lecce il festival per i più piccoli in nome dell'inclusione

 
pranzo

pranzo

 
Inaugura il Villaggio di Babbo Natale: luci, musica e file di un'ora per incontrarlo

Luci, musica e lunghe file per incontrare Babbo Natale: inaugurato il Villaggio

 
"Cane Secco" si lancia col paracadutelo youtuber tra le braccia dei Carabinieri

"Cane Secco" si lancia col paracadute
lo youtuber tra le braccia dei Carabinieri

 
Afghanistan, il ministro Trentaporta il saluto di tutto il Paese

Afghanistan, il ministro Trenta
porta il saluto di tutto il Paese

 
Afghanistan, i bersaglieri della Pinerolosul set dello sceneggiato "I due soldati"

Afghanistan, i bersaglieri della Pinerolo
sul set dello sceneggiato "I due soldati"

 
Afghanistan, le immagini del ministro Trentain occasione del saluto della Brigata Pinerolo

Afghanistan, le immagini del ministro Trenta
in occasione del saluto della Brigata Pinerolo