Martedì 22 Giugno 2021 | 01:13

Il Biancorosso

Calcio
Michele Mignani

Il Bari si affida a Mignani: è lui il nuovo allenatore

 

NEWS DALLE PROVINCE

Lecceil fenomeno
Lecce,  volontari croce rossa

Castro, sbarco di migranti vicino la grotta Zinzulusa

 
BariIl caso
Bari, allarme in città, tre donne picchiate

Bari, allarme in città, tre donne picchiate

 
MateraIl caso
Montalbano pronta a dire no alle scorie

Montalbano pronta a dire no alle scorie

 
PotenzaIl caso
Potenza, frenata sull’acqua cara

Potenza, frenata sull’acqua cara

 
TarantoIl fatto
Taranto, Bus in fiamme ai Tamburi

Taranto, bus in fiamme ai Tamburi

 
BrindisiIl fatto
Fasano, il navigatore «tradisce» camionista traffico in tilt

Fasano, il navigatore «tradisce» camionista traffico in tilt

 
Batil caso nella Bat
Andria, sicurezza, agricoltori nel mirino

Andria, sicurezza, agricoltori nel mirino

 
FoggiaIl caso
Foggia, gestione rifiuti tanti i nodi al pettine

Foggia, gestione rifiuti tanti i nodi al pettine

 

i più letti

Protestano lavoratori aziende di barbatelle

LECCE – I lavoratori dipendenti delle aziende vivaistiche di Otranto che si occupano della produzione e commercializzazione delle barbatelle, hanno manifestato oggi raggiungendo in corteo la sede della Prefettura, per protestare contro il blocco del prodotto imposto Commissione Europea, per via dell’inserimento della vite nelle piante soggette al divieto di movimentazione. A protestare – in tutto un centinaio di persone – anche alcuni titolari delle aziende viticole di Otranto (Lecce).

La manifestazione è stata organizzata dalla Uila, unione italiana dei lavori agroalimentari, per portare all’attenzione del Prefetto di Lecce Claudio Palomba "un’emergenza – è stato sottolineato dai manifestanti – che rischia di travolgere un migliaio di famiglie". Al prefetto, che ha ricevuto una delegazione, è stato chiesto di sollecitare il Ministero delle Politiche Agricole affinchè assuma "una posizione forte presso la commissione Europea".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400