Domenica 01 Agosto 2021 | 23:23

Il Biancorosso

Serie C
Bari, il portiere Frattali rinnova fino al 2023

Bari, il portiere Frattali rinnova fino al 2023

 

i più visti della sezione

NEWS DALLE PROVINCE

LecceIl caso
Lecce, pregiudicato trovato morto per strada: abitava in alloggio parrocchia

Lecce, pregiudicato trovato morto per strada: abitava in alloggio parrocchia

 
PotenzaLa curiosità
È nel Potentino il ponte tibetano più lungo del mondo

È nel Potentino il ponte tibetano più lungo del mondo

 
MateraEditoria
Gazzetta del Mezzogiorno, il sindaco di Matera: «Salvaguardare la testata e i lavoratori»

Gazzetta del Mezzogiorno, il sindaco di Matera: «Salvaguardare la testata e i lavoratori»

 
TarantoEditoria
Gazzetta Mezzogiorno, sindaco Taranto: «È una scomparsa inaccettabile»

Gazzetta Mezzogiorno, sindaco Taranto: «È una scomparsa inaccettabile»

 
BariIl caso
Gravina, rogo minaccia ancora bosco Difesa Grande: fiamme riprendono vigore dopo 2 giorni

Gravina, rogo minaccia ancora bosco Difesa Grande: fiamme riprendono vigore dopo 2 giorni

 
Homeeditoria
Gazzetta, Rossi: «Le ragioni di questo sostegno anche dinanzi al governo Draghi»

Gazzetta, Rossi: «Le ragioni di questo sostegno anche dinanzi al governo Draghi»

 
Foggianel foggiano
I carabinieri salvato il gatto dal fuoco

I carabinieri salvano il gatto dal fuoco

 
Batcontrolli sul litorale
Bisceglie, tentato furto di una scooter: due arresti

Bisceglie, tentato furto di una scooter: due arresti

 

i più letti

Elia (Fs): non abbiamo dimenticato Sud

"Non abbiamo dimenticato il Sud. Per il Sud stiamo lavorando" anche se "può sembrare che non facciamo un granchè". Lo ha detto l’amministratore delegato di Fs, Michele Elia, oggi a Barletta in occasione dell’arrivo del treno intitolato a Pietro Mennea nella sua città Natale. "L'alta velocità – ha spiegato Elia – è nata al Nord perchè su quei collegamenti fra Napoli, Roma e Milano, non c'era più spazio per far passare i treni. Oggi su quelle linee invece dei duecento treni che passavano una volta, ne passano 400. Quindi è stata costruita una intera linea nuova che non doveva passare da tutti i paesi, ma poteva andare dritto per dritto e fare Roma-Firenze-Bologna-Milano-Torino". "Questo era il problema - ha sottolineato – non è un dimenticarsi del Sud ma è la domanda che ha creato l’offerta integrata". 

"Al Sud – ha aggiunto Elia – le Ferrovie cercano di portare al meglio sia le tecnologie che i risultati: stiamo velocizzando l’Adriatica fino a 200 all’ora. Stiamo lavorando anche per portare la Bari-Lecce a 200 all’ora. Abbiamo aggiunto un treno nuovo sulla Milano-Bari, che non è il treno di una volta che abbiamo tolto". "Non è così – ha rilevato - perchè è un treno completamente rinnovato, veloce, con capacità di velocità migliori. Con la nuova velocità sulla linea faremo Milano-Bari in cinque ore e mezza e arrivare fino a Lecce in sei ore e mezza".

"Siccome il brand dell’alta velocità come il Frecciarossa lo vogliono tutti – ha proseguito – occorre dare una regola di gestione di questi servizi. Non si può dire ti pago di più e tu mi dai un servizio, perchè a quel punto va regolato dall’Autorità dei trasporti o dal ministero in modo tale che non sia un’altra giungla, ma si capisca cosa si può fare. Nessuno può inventarsi regole nuove". "Oggi – ha ribadito – questi servizi sono a mercato perciò se Trenitalia non copre i costi non può farlo. E per farlo con un sussidio occorre darsi delle regole. Il Milano-Bari lo monitoreremo, vedremo come va. Nel frattempo faremo lavori tecnologici sulla rete e cercheremo comunque di migliorare il servizio".

"Il Sud – ha continuato Elia – non lo abbiamo dimenticato. Stiamo lavorando sulla Napoli-Bari e con l’avvio dei primi due o tre lotti impiegheremo duemila-tremila persone. Abbiamo appaltato il lavoro di Bari, lato Sud, per fare la variante di Bari e andare su Lecce in maniera più rapida. Stiamo lavorando sulla Reggio Calabria: anche qui, con la velocizzazione della linea, possiamo fare Napoli-Reggio Calabria in tre ore e mezza e in quattro ore e mezza si è a Roma. Su Potenza, con dei treni nuovi si potrebbe fare Potenza-Roma in meno di tre ore". "Quindi – ha concluso - occorre distinguere fra servizi e infrastrutture".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400