Mercoledì 30 Settembre 2020 | 07:56

Il Biancorosso

Calcio
Il Bari dice addio a Berra e Scavone: arrivano al Pordenone

Il Bari dice addio a Berra e Scavone: arrivano al Pordenone

 

NEWS DALLE PROVINCE

BatLa visita
Comunali, Di Maio ad Andria: «Sindaco M5s farà rinascere la città»

Comunali, Di Maio ad Andria: «Sindaco M5s farà rinascere la città»

 
BariL'appello
Coronovirus, altri 4 casi a Locorotondo, il sindaco ai cittadini: «Rispettate voi e gli altri»

Coronavirus, altri 4 casi a Locorotondo, il sindaco ai cittadini: «Rispettate voi e gli altri»

 
FoggiaIl caso
Partecipano a festa di Prima Comunione: 20 contagi nel Foggiano

Partecipano a festa di Prima Comunione: 20 contagi nel Foggiano

 
LecceIl video
Lecce, ecco l’assassino mentre rientrava casa dopo aver ammazzato i fidanzati

Lecce, ecco l’assassino mentre rientrava a casa dopo aver ammazzato i fidanzati. Tutti gli errori del killer

 
TarantoLa celebrazione
Mittal, a Taranto la cerimonia in memoria delle vittime del lavoro

Mittal, a Taranto la cerimonia in memoria delle vittime del lavoro

 
MateraNel Materano
Francis Ford Coppola è cittadino onorario di Bernalda

Francis Ford Coppola è cittadino onorario di Bernalda

 
BrindisiNel Brindisino
Campo di Mare, sbarcati 47 migranti egiziani nella notte: stanno tutti bene

Campo di Mare, sbarcati 47 migranti egiziani nella notte: stanno tutti bene

 

Il sindaco di Fasano «chiama» il presidente Emiliano

di GINO BIANCO
FASANO – L’idea della associazione culturale «L'Isola che non c'è di Latiano» di invitare Papa Francesco nella nostra Regione, in occasione del trentacinquesimo anniversario della beatificazione del Beato Bartolo Longo fondatore della Basilica di Pompei entusiasma sempre più. Dopo l’adesione dell’ex presidente del Consiglio Regionale Onofrio Introna, che si è aggiunta a quella del maestro Al Bano Carrisi - tra i maggiopri sostenitori della figura del Beato di Latiano - a scendere in campo, in queste ore, sono anche numerosi amministratori locali.

Tra questi il sindaco di Fasano Lello Di Bari, che già due anni fa, all’indomani della sua conferma alla guida della città, parlò di un proprio sogno nel cassetto che era appunto quello di invitare Papa Francesco nella terra di Puglia, terra di accoglienza, di ospitalità verso tutte quelle migliaia di profughi che qui trovano il loro primo sostengono dopo lunghi viaggi per scappare dalla guerra e dalla povertà.

“Come non essere d’accordo – spiega ora Di Bari in una nota ufficiale – con un’idea che è il sogno di tutti noi. Bene ha fatto l’associazione di Latiano “L’ Isola che non c’è” a lanciare una simile proposta che richiede il coinvolgimento di tutti a cominciare dai Comuni della provincia e direi della intera Regione. Proprio per questo, penso sia il caso di organizzare da subito un Comitato che sostenga questa iniziativa anche naturalmente attraverso il coinvolgimento delle varie Diocesi della nostra Regione.

«Intanto proporrei da subito che il Consiglio Comunale di ogni Comune per cominciare della nostra provincia, dunque anche quello di Fasano approvi un documento a sostegno all’iniziativa a cui la Comunità dei Fedeli ha voluto dedicare questo appello: “Santità, la Puglia ti aspetta. Una frase che deve diventare un vero e proprio slogan da esporre sulle chiese e i municipi di Puglia in vista della visita in Vaticano per la consgena dell’invito ufficiale».

«Inoltre - aggiunge il sindaco di Fasano - auspico che il neo eletto presidente della nostra Regione Michele Emiliano faccia propria la proposta. Penso che potrebbe essere utile, inoltre, aprire in ogni sito dei Comuni aderenti una pagina online che rappresenti una sorta di preghiera corale a sostegno della iniziativa».

«Sono certo - conclude Di Bari - che questo sogno coinvolgerà tutta la nostra Regione e che potrà trasformarsi in realtà per regalare a tutti noi una bella pagina di storia».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400