Mercoledì 12 Dicembre 2018 | 06:49

GDM.TV

i più visti della sezione

La parata del 2 giugno: a sfilare 6.748 militari e 448 civili. E poi: 97 moto, 130 jeep, 40 mezzi speciali e 204 quadrupedi vale a dire cani e cavalli

parata 2 giugnoROMA - Dopo che il capo dello Stato, Giorgio Napolitano, ha raggiunto via dei Fori Imperiali a bordo della Flaminia presidenziale e ha preso posto sul palco: la banda dell'Arma dei Carabinieri, come ogni anno, ha dato il via alla «Rivista militare» per la Festa della Repubblica.
Lungo il percorso sfileranno 6.748 militari (250 in meno rispetto all'anno scorso, quando la parata venne drasticamente ridotta di 1.700 soldati) e 448 civili. E poi: 97 moto, 130 jeep, 40 mezzi speciali e 204 quadruped vale a dire cani e cavalli.
Quella di quest'anno è una parata più snella rispetto al passato, più tecnologica che storica, con il soldato futuro ma senza carri armati e aeroplani, a parte le nove Frecce Tricolori.

Dopo la banda dell'Arma, i primi a sfilare saranno i reparti maggiormente impegnati nella missioni di pace, a cominciare dai militari della Brigata Sassari (accompagnati dal loro inno Dimonios) e proseguendo con i veterani di Iraq e Afghanistan, Balcani e Libano: dai carabinieri del Tuscania ai parà della Folgore, ma anche gli uomini e le donne della Cri.
Presenti in questo blocco pure reparti romeni, spagnoli, francesi, tedeschi e statunitensi, compresi i soldati della Setaf di stanza a Vicenza, l'allargamento della cui base è da mesi al centro di contestazioni.
E poi sarà la volta dei quattro settori in cui sfileranno gli istituti di formazione e i reparti operativi di ciascuna Forza Armata: Esercito, Marina, Aeronautica e Carabinieri - seguiti dai corpi armati e non dello Stato, con il VI ed il VII (e ultimo) settore dedicati a Guardia di Finanza, Polizia di Stato, Polizia Penitenziaria, Corpo Forestale, Vigili del Fuoco, Protezione Civile e Polizia Municipale.
Tutti quanti faranno grande sfoggio di mezzi speciali e tecnologia: in particolare, per la prima volta farà la sua apparizione davanti al grande pubblico, anche quello televisivo, il cosiddetto Soldato Futuro, il combattente hi-tech del terzo millennio. Una specie di Robocop, dell'Esercito Italiano, attualmente in fase sperimentale.
A chiudere la parata, come sempre, saranno i reparti a cavallo, anch'essi vittime dell'austerity che ha colpito il mondo militare. Rispetto al 2005 si sono quasi dimezzati.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

MULTIMEDIA

Strasburgo: gli spari, i morti, i blitz, la gente in fuga

Strasburgo: gli spari, il morto, i blitz, la gente in fuga

 
Calendario, l'uomo e la tecnologia

Calendario, l'uomo e la tecnologia

 
Bisceglie, topo in ospedale sulla porta del reparto Infettivi

Bisceglie, topo in ospedale sulla porta del reparto Infettivi

 
Calendario, storie e immagini

Calendario, storie e immagini

 
Rivivi la  "Mangusta" interforze

Rivivi la "Mangusta" interforze

 
Noi siamo la Marina: gli incursori

Noi siamo la Marina: gli incursori

 
Calendario, palombari e incursori

Calendario, palombari e incursori

 
Bari - Troina: il punto con La Voce Biancorossa, la diretta del prepartita

Bari - Troina: il punto con La Voce Biancorossa, diretta prepartita

 
Corrieri della droga: con i bus di linea da Milano la portavano in Puglia

Sui bus di linea da Milano in Puglia con la droga in valigia: 22 arresti VIDEO

 
Cristina, da Laterza a La Spezia e ritorno per fare la ciabattina

Cristina, 37 anni, da Laterza a La Spezia e ritorno per fare la «ciabattina»

 
Sede Casapound sequestrata, il gip: «Pericolo nuove aggressioni fasciste»

Sede Casapound sequestrata, il gip: «Pericolo nuove aggressioni fasciste»

 
Parco del Gargano, 6 anni dopo la sentenza, demolita le darsene abusive

Parco del Gargano, 6 anni dopo la sentenza, demolite le darsene abusive

 
Il Natale di Giovinazzo si accende con Christmas Lights

Il Natale di Giovinazzo si accende con Christmas Lights

 
Il post partita di Cornacchini e Neglia

Il post partita di Cornacchini e Neglia