Martedì 11 Dicembre 2018 | 14:53

GDM.TV

i più visti della sezione

Bersani: «il Governo è pronto ad accogliere suggerimenti, però ragioniamoci tutti»

Il ministro Bersani (Sviluppo economico)ROMA - Il governo ha aperto dei «cantieri» per cambiare il volto del Paese e «nonostante la precarietà della politica bisogna avere fiducia che vengano completati» completando l'opera riformatrice. Lo ha detto il ministro dello Sviluppo economico, Pierluigi Bersani, intervenendo all'Assemblea di Confindustria e cercando di rispondere al pesante intervento politico del presidente Montezemolo.
I cantieri aperti, ha spiegato, riguardano il terziario, il Welfare e le politiche pubbliche: «non possiamo perdere questa occasione - ha sottolineato - dobbiamo avere fiducia».

«Adesso respiriamo meglio, non ci sono più spade di Damocle che pendono sulle prossime manovre economiche, ma non è detto che ogni azione di risanamento debba essere per forza depressiva».

Il prossimo anno l'obiettivo del governo sarà quello di «dare fiato alla ripresa e dare sollievo alle questioni sociali più acute», ha indicato Bersani, entro giugno ai tavoli di concertazione «dobbiamo trovare punti di equilibrio e sono convinto che possiamo trovare buone soluzioni». Tra gli obiettivi il ministro ha indicato l'innalzamento delle retribuzioni che «sono basse» e l'avvio graduale di un nuovo sistema di ammortizzatori sociali. Va inoltre data una «razionale manutenzione del sistema previdenziale: ce la possiamo fare». L'importante è avere sempre come riferimento «il punto di vista delle nuove generazioni».
«Si dice a volte che il governo è sbandato», ha concluso Bersani, e invece abbiamo ben chiaro cosa dobbiamo fare.

«Facciamo un gioco di squadra più grande, facciamo una comunità nazionale, senza urlarci l'un l'altro ma, finalmente e veramente, parlare». Il Ministro dello Sviluppo Economico accoglie così l''invitò degli industriali a «colmare il solco tra politica e società civile» che a suo giudizio rappresenta un'«occasione storica». E rilancia: «Non saremo sordi al richiamo, bisogna mettere mano alla pletora istituzionale e politica, terremo conto» dei suggerimenti, ha spiegato Bersani. «Però ragioniamoci tutti. Le sfacciate retribuzioni e la governance del sistema non riguardano solo il pubblico», ha concluso.

«Dobbiamo occuparci della riforma elettorale e della riforma costituzionale. Molte delle cose dette - ha continuato riferendosi a Montezemolo - sarei pronto a sottoscriverle».«Dobbiamo occuparci dell'autoriforma politica dal lato destro e dal lato sinistro. Dobbiamo dare risposte alla frantumazione dei partiti».

Il governo è impegnato a ridurre il peso fiscale sulle imprese, come ha dimostrato l'impegno sul cuneo, e lo farà grazie agli effetti della lotta all'evasione. Per questo gli industriali devono «dargli una possibilità», anche se il lavoro sarà «duro», ha sottolineato con forza il ministro, replicando a Luca di Montezemolo che nella relazione annuale ha sottolineato il peso sproporzionato delle tasse sulle imprese italiane.
«Sentiamo come voi che in una situazione europea il carico sulle imprese non è competitivo. Bisogna - ha detto - che troviamo le strade per risolvere il problema». Il ministro si è quindi «sfogato»: «è così difficile distinguere nel frastuono generale contro il fisco la voce di chi paga troppo e ha ragione a farsi sentire e la voce di chi non paga nulla ma non sta mica zitto o urla ancora più forte per paura di pagare qualcosa. E che però se ha bisogno del 118, va in ospedale come tutti gli altri che pagano le tasse».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

MULTIMEDIA

Bari - Troina: il punto con La Voce Biancorossa, la diretta del prepartita

Bari - Troina: il punto con La Voce Biancorossa, la diretta del prepartita

 
Corrieri della droga: con i bus di linea da Milano la portavano in Puglia

Sui bus di linea da Milano in Puglia con la droga in valigia: 22 arresti VIDEO

 
Cristina, da Laterza a La Spezia e ritorno per fare la ciabattina

Cristina, 37 anni, da Laterza a La Spezia e ritorno per fare la «ciabattina»

 
Sede Casapound sequestrata, il gip: «Pericolo nuove aggressioni fasciste»

Sede Casapound sequestrata, il gip: «Pericolo nuove aggressioni fasciste»

 
Parco del Gargano, 6 anni dopo la sentenza, demolita le darsene abusive

Parco del Gargano, 6 anni dopo la sentenza, demolite le darsene abusive

 
Il Natale di Giovinazzo si accende con Christmas Lights

Il Natale di Giovinazzo si accende con Christmas Lights

 
Il post partita di Cornacchini e Neglia

Il post partita di Cornacchini e Neglia

 
Bari, caso commissioni al Comune: il consigliere «muto» davanti alla telecamera

Bari, caso commissioni al Comune: il consigliere «muto» davanti alla telecamera

 
Bari, si schianta contro un albero: muore 79enne, ferita la moglie

Bari, si schianta contro un albero: muore 79enne, ferita la moglie

 
Lorem video dolor sit amet, consectetur

Lorem video dolor sit amet, consectetur

 
Treni, la partenza del primo Frecciarossa per Torino: ma in Puglia andrà «lento»

Treni, parte il primo Frecciarossa per Torino: ma in Puglia andrà «lento»

 
Portici-Bari, i tre gol biancorossi

Portici-Bari, i tre gol biancorossi