Giovedì 13 Dicembre 2018 | 18:22

GDM.TV

Family Day e Fronte laico - Prodi: no alle lotte fra guelfi e ghibellini

Il presidente del Consiglio Romano Prodi ROMA - «Non bisogna mai strumentalizzare la religione». Nel giorno del "Family day" e della manifestazione del "fronte laico" sulla famiglia, il presidente del Consiglio Romano Prodi invita tutte le forze politiche a non fare strumentalizzazioni. Il Professore sottolinea che non gli è mai piaciutta la «lotta tra Guelfi e Ghibellini, perché ha rovinato l'Italia».
Non bisogna mai strumentalizzare la religione a fini politici, ripete più volte Prodi. Il Professore riconosce l'importanza della religione, ma anche quella del principio laico. «Il senso di laicità dello Stato è fondamentale», sottolinea, proprio nel giorno della doppia manifestazione di piazza oggi a Roma.
Il presidente del Consiglio cita il Vangelo e l'ex presidente Usa,
John Kennedy.
«Ho letto l'altro giorno sui giornali -spiega Prodi- un discorso di John Kennedy di straordinaria lucidità. Ha detto: penso a una società che rispetti i principi cristiani, ma da presidente degli Stati Uniti obbedisco alla Costituzione e non al Papa o all'associazione delle Chiese protestanti». D'altra parte, osserva, «lo dice il Vangelo: date a Cesare quel che è di Cesare e a Dio quel che è di Dio. La modernità del cristianesimo è proprio riuscire a separare Dio da Cesare».
Il leader dell'Unione fa una battuta anche sulle polemiche di questi giorni che riguardano la partecipazione dei vicepremier, Massimo D'Alema e Francesco Rutelli, al "Family day": «Rutelli ha detto che non ci va, e ha aggiunto che se non fosse ministro... Ma è ministro, e quindi, pur riconoscendo non solo legittimità ma anche l'importanza della manifestazione, Rutelli ha detto "sto a casa"».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

MULTIMEDIA

Decennale della Regia Aeronauticail Re passa in rassegna 4mila piloti

Decennale della Regia Aeronautica
il Re passa in rassegna 4mila piloti

 
Il bimotore Savoia Marchetti S 55uno dei simboli del progresso italiano

Il bimotore Savoia Marchetti S 55
uno dei simboli del progresso italiano

 
Inaugurazione aeroporto di Bariintitolato a Umberto di Savoia

Inaugurazione aeroporto di Bari
intitolato a Umberto di Savoia

 
Kosovo, l'attività del 5° Reggimento alpini

Kosovo, l'attività del 5° Reggimento alpini

 
Strasburgo: gli spari, i morti, i blitz, la gente in fuga

Strasburgo: gli spari, il morto, i blitz, la gente in fuga

 
Calendario, l'uomo e la tecnologia

Calendario, l'uomo e la tecnologia

 
Bisceglie, topo in ospedale sulla porta del reparto Infettivi

Bisceglie, topo in ospedale sulla porta del reparto Infettivi  
Sindaco: «Indagheremo»

 
Calendario, storie e immagini

Calendario, storie e immagini

 
Rivivi la  "Mangusta" interforze

Rivivi la "Mangusta" interforze

 
Noi siamo la Marina: gli incursori

Noi siamo la Marina: gli incursori

 
Calendario, palombari e incursori

Calendario, palombari e incursori