Martedì 11 Dicembre 2018 | 10:27

GDM.TV

i più visti della sezione

L'ospedale nuovo di Castellaneta

ROMA - A Castellaneta tutti lo chiamano l"ospedale nuovò: otto morti in pochi giorni, e il cattivo funzionamento di una macchina nell'unità di terapia intensiva coronarica, hanno trasformato quella palazzina di sei piani da familiare punto di riferimento di un piccolo centro di provincia del tarantino e luogo di speranza, a luogo di sgomento.
Lo si vede subito arrivando da nord l'edificio che ospita l'Ospedale civile di Castellaneta, è all'entrata nord del paesino pugliese, ma molto vicino anche al suo centro: poco più di 100 metri che qualcuno dei circa 17 mila abitanti della cittadina in provincia di Taranto percorre regolarmente anche a piedi, per recarsi al pronto soccorso, per una visita specialistica o per esami e test in ambulatorio.
Ma molti arrivano anche dai vicini paesi di Massafra, Palagiano, Palagianello, Mottola o Ginosa. Perchè l'ospedale di Castellaneta è il più grande nei paraggi dopo quello di Taranto, il capoluogo della provincia che però dista 40 chilometri, troppi per le urgenze e troppo scomodo per parenti e amici che vogliono o che devono portare conforto a malati costretti a lunghe degenze.
Proprio di fronte alla palazzina a sei piani, che ospitano altrettanti reparti, semivuoto rimane lo stabile di quello che a Castellaneta è noto come l''ospedale vecchiò. Rimane attivo solo qualche ufficio dove lavora parte del personale amministrativo della struttura ospedaliera, da quando medici e nuovi macchinari, soprattutto, sono stati trasferiti nell'ospedale finalmente ultimato a pochi metri di distanza.
I lavori di costruzione dell''ospedale nuovò erano iniziati dieci anni fa. Sospesi per un lungo periodo, sono ripartiti solo circa due anni fa. E in quest'ultimo periodo è stato cadenzato, piano dopo piano, il trasloco. E da due mesi la costruzione è stata dichiarata definitivamente ultimata e operativa a tutti gli effetti, in tutte le sue componenti.
Un sospiro di sollievo per gli abitanti di Castellaneta, che finalmente avevano il loro 'ospedale nuovò e potevano metterlo, con orgoglio, a disposizione dei vicini così non più costretti a guidare fino a Taranto anche solo per una esame da ambulatorio
"Ha sempre avuto una buona reputazione" si dice questa sera in paese.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

MULTIMEDIA

Parco del Gargano, 6 anni dopo la sentenza, demolita le darsene abusive

Parco del Gargano, 6 anni dopo la sentenza, demolite le darsene abusive

 
Il Natale di Giovinazzo si accende con Christmas Lights

Il Natale di Giovinazzo si accende con Christmas Lights

 
Il post partita di Cornacchini e Neglia

Il post partita di Cornacchini e Neglia

 
Bari, caso commissioni al Comune: il consigliere «muto» davanti alla telecamera

Bari, caso commissioni al Comune: il consigliere «muto» davanti alla telecamera

 
Bari, si schianta contro un albero: muore 79enne, ferita la moglie

Bari, si schianta contro un albero: muore 79enne, ferita la moglie

 
Lorem video dolor sit amet, consectetur

Lorem video dolor sit amet, consectetur

 
Treni, la partenza del primo Frecciarossa per Torino: ma in Puglia andrà «lento»

Treni, parte il primo Frecciarossa per Torino: ma in Puglia andrà «lento»

 
Portici-Bari, i tre gol biancorossi

Portici-Bari, i tre gol biancorossi

 
Corinaldo, la fuga e il crollo della balaustra che ha schiacciato i ragazzi in discoteca

La fuga e il crollo della balaustra che schiaccia i ragazzi in discoteca