Venerdì 22 Gennaio 2021 | 17:27

Il Biancorosso

Biancorossi
Auteri e la C infuocata del Bari: «Volevo proteggere il gruppo»

Auteri e la C infuocata del Bari: «Volevo proteggere il gruppo»

 

i più visti della sezione

NEWS DALLE PROVINCE

BariIl virus
Covid 19 a Bari, contagi in asilo nido e scuola dell'infanzia: strutture chiuse

Covid 19 a Bari, contagi in asilo nido e scuola dell'infanzia: strutture chiuse

 
FoggiaLa novità
Policlinico di Foggia, nasce il primo reparto di Andrologia in Puglia

Policlinico di Foggia, nasce il primo reparto di Andrologia in Puglia

 
TarantoLa decisione
Mittal, stabilizzazione oraria per 200 lavoratori dell'indotto. Tar: chiusura nastri in quota al 31 gennaio

Mittal, stabilizzazione oraria per 200 lavoratori dell'indotto. Tar: chiusura nastri in quota al 31 gennaio

 
HomeI dati
Allarme Xylella, altre 93 piante infette tra Taranto, Brindisi, Cisternino e Ostuni: «È inarrestabile»

Allarme Xylella, altre 93 piante infette tra Taranto, Brindisi, Cisternino e Ostuni: «È inarrestabile»

 
LecceLa convenzione
Lecce, nasce il 'Parco della Giustizia' su terreno confiscato alla mafia

Lecce, nasce il 'Parco della Giustizia' su terreno confiscato alla mafia

 
PotenzaIl caso
Potenza, crolla pezzo di solaio di un appartamento: 60enne ferita

Potenza, crolla pezzo di solaio di un appartamento: 60enne ferita VD

 
MateraNel Materano
Mafia, sequestrati beni a capoclan lucano: case, mezzi e contanti

Mafia, sequestrati beni a capoclan lucano: case, mezzi e contanti

 
BatNella Bat
Droga, condanne definitive per sette trafficanti di Andria

Droga, condanne definitive per sette trafficanti di Andria

 

i più letti

Pollastrini: «i Dico una proposta saggia che non toglie nulla alla famiglia»

ROMA - «Siamo un paese dove una proposta, del tutto migliorabile come è ovvio, ma comunque saggia come i Dico, una proposta che nulla leva alla famiglia nè equipara al matrimonio, può essere usata per suscitare scandalo e dividere»: lo ha ribadito il ministro per i diritti e le pari opportunità Barbara Pollastrini, nel suo intervento alla cerimonia inaugurale dell'anno europeo delle pari opportunità.
Il ministro ha parlato di «conservatorismo trasversale», «il serpeggiare di uno spirito pigro, cinico, in realtà monopolistico di molte elite della società e delle istituzioni» e ha ribadito la sua profonda convinzione «sulla attualità del valore della laicità e di istituzioni autonome».
«Una proposta saggia del tutto migliorabile come è ovvio come i Dico è una proposta che nulla leva alla famiglia né equipara al matrimonio. Per questo non può essere usata per suscitare scandalo e dividere». «Sono convinta - ha aggiunto la Pollastrini - che ci sia un nesso a legare queste pennellate. È un conservatorismo trasversale. È il serpeggiare di uno spirito, critico, cinico in realtà mopolistico di molte elites della società e delle istituzioni. Aggiungo, che si tratta di elites per lo più maschili che fanno fatica a parlarsi». Anche per questo, conclude il ministro «nasce la mia convinzione profonda sull'attualità del valore della laicità e di istituzioni autonome, di una sguardo cosmopolita capace di costruire dialogo e convivenza nel mondo e in Italia».
«Potenzialità enormi e problemi antichi convivono - ha continuato poi la Pollastrini -. Siamo un Paese dove il dinamismo sociale è bloccato, i ragazzi vivono in famiglia oltre il lecito, si leggono pochi libri e sono pochi i laureati. Si è allargato il differenziale tra stipendi di donne e uomini. Gli asili nido coprono il 7% del fabbisogno. Pensionati, lavoratori di un tempo, faticano a tirare avanti. Siamo al 77° posto per numero di elette». La responsabile del dicastero per le Pari opportunità snocciola tutti i dati che dimostrano un'Italia ancora indietro e che non garantisce ancora un'adeguata rappresentanza alle donne delle istituzioni e in politica.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400