Lunedì 08 Marzo 2021 | 05:05

Il Biancorosso

Serie c
Bari messo ko dal Potenza al San Nicola: 0-2

Bari messo ko dal Potenza al San Nicola: 0-2

 

i più visti della sezione

NEWS DALLE PROVINCE

Covid news h 24Il virus
Covid, il monito della virologa: «Vaccinati? Potrebbero contagiarsi. 2 casi su 3 da variante inglese»

Covid, il monito della virologa: «Vaccinati? Potrebbero contagiarsi. 2 casi su 3 da variante inglese»

 
FoggiaIl caso
Covid 19 a Foggia, in 9 sorpresi a giocare a carte: multati

Covid 19 a Foggia, in 9 sorpresi a giocare a carte: multati

 
LecceLa nomina
Musica, 5 vincitori e menzione speciale per il premio delle Arti a Lecce

Musica, 5 vincitori e menzione speciale per il premio delle Arti a Lecce

 
BatIl caso
Trani, la discarica si trasforma in impianto

Trani, la discarica si trasforma in impianto

 
MateraIl caso
Montescaglioso, le vende cocaina e la intrappola in casa: salvata da una mail inviata ai cc

Montescaglioso, le vende cocaina e la intrappola in casa: salvata da una mail inviata ai cc

 
TarantoQuote rosa
Taranto, assunzioni col trucco: in 18 sotto processo

Taranto, assunzioni col trucco: in 18 sotto processo

 
PotenzaIl caso
Maratea, scoppia zuffa fra sindaco e assessore: entrambi in ospedale

Maratea, scoppia zuffa fra sindaco e assessore: entrambi in ospedale

 
BrindisiLa cerimonia
L’abbraccio Puglia-Albania: «A Brindisi una medaglia per l’accoglienza»

L’abbraccio Puglia-Albania: «A Brindisi una medaglia per l’accoglienza»

 

i più letti

Forze armate - «Con i tagli in Finanziaria contrazione dei reclutamenti»

Reclutamento alla Fiera del Levante di Bari ROMA - «Non è stato ancora elaborato né approvato» il nuovo modello delle forze armate italiane, che dovrebbe prevedere un calo di 30mila militari nel dispositivo complessivo della Difesa. Ma «è evidente che le difficoltà di bilancio hanno portato ad una contrazione dei reclutamenti» anche per effetto del taglio in Finanziaria del 15% dei fondi destinati a sostenere il processo di professionalizzazione delle forze armate. È il capo di stato maggiore dell'Esercito, generale Filiberto Cecchi, a sottolineare questo «problema vitale» per la forza armata nel corso della presentazione del "Rapporto 2006". «Si sta verificando - spiega Cecchi - un calo nei reclutamenti e nei trattenimenti in servizio, tant'è vero che
qualcuno ha parlato di precariato anche nelle forze armate».
«Decine di migliaia di italiani hanno trovato non solo un posto di lavoro ma anche una risposta alle loro motivazioni, un riconoscimento di valori, un'aspettativa che viene in parte disillusa. È un segnale non molto incoraggiante - prosegue il generale Cecchi - perché priva la forza armata della linfa vitale necessaria per mantenere lo standard operativo. A questo fenomeno bisogna dare una risposta urgente. A livello tecnico, bisogna perfezionare il meccanismo degli sbocchi nel mondo del lavoro anche nelle forze di polizia, laddove non avessimo la possibilità di trattenere questi ragazzi».
«Tutte le forze armate soffrono per questa situazione. Nel bilancio di quest'anno - continua il capo di stato maggiore dell'Esercito - è stata privilegiata la parte dell'investimento perché c'erano dei debiti pregressi da onorare. Il miglioramento del trend finanziario registrato nel 2007 si è quindi riversato esclusivamente sul fronte dell'investimento ed ha lasciato in sofferenza la componente delle spese di esercizio».
«Il perdurare di questa situazione finirà per incidere pesantemente sull'efficienza operativa e sulle capacità che l'Esercito è in grado di assolvere. C'è la necessità di avere certezze di finanziamento adeguate alle legittime aspettative di un esercito professionale, che deve garantire la qualità della vita del proprio personale. Nel 2007 - ha aggiunto il generale Cecchi - c'è stato qualche segnale positivo, un segnale minimo di inversione di tendenza, ma il rapporto tra il bilancio e il Pil è ancora allo 0,96%».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400