Martedì 18 Dicembre 2018 | 18:44

GDM.TV

i più visti della sezione

La CGIA di Mestre: stop a privilegi fiscali per le Regioni a statuto speciale

ROMA - Alcune Regioni danno molto allo Stato in termini di tasse ma ricevono molto poco, da quest'ultimo, in termini di trasferimenti. Per questo il Governo deve accelerare sul fronte del federalismo fiscale per compensare, in tempi relativamente brevi, questi squilibri. Attenzione: scompensi che esistono non solo tra le realtà del Nord e del Sud del Paese ma in particolar modo tra Regioni a statuto speciale e quelle a statuto ordinario. E a testimoniare gli svantaggi per una vasta area della penisola, Lombardia in testa, c'è una recente analisi dell'Ufficio Studi della Cgia di Mestre. Questi i risultati che emergono dal bilancio tra le principali tasse versate dalle Regioni allo Stato (riferito al 2004) e le somme che quest'ultimo ritorna in termini di trasferimenti. Un esempio su tutti: in Lombardia di fronte ai 6.894 euro di tasse pagate da ogni cittadino (e gli esperti dell'Associazione Artigiani Mestrina si riferiscono all'Irpef, all'Irpeg, e all'Iva) lo Stato ritorna solo 1.006 euro (con un saldo negativo pari a 5.889 euro). E non va meglio nemmeno al Lazio, dove ogni residente versa 6.651 euro e se ne vede ritornare 1.591 ( con un saldo negativo pro capite di 5.060 euro ). Anche il Piemonte registra una situazione deficitaria. Di fronte ai
5.006 euro di imposte versate all'erario la regione piemontese riceve solo 1.297 euro facendo registrare un "deficit" di 3.709 euro pro capite. Sulla scia delle regioni maggiormente svantaggiate troviamo anche l'Emilia Romagna e il Veneto. Ebbene, ogni contribuente emiliano e romagnolo che versa allo Stato 4.667 euro, ne riceve appena 1.289; con un saldo negativo quindi pari a 3. 378 euro. I veneti, a loro volta, ne danno 4.166 euro e ne vengono loro restituiti 1.133. Risultato:all'appello mancano ben 3.033 euro. (segue)
(Rem/Pn/Adnkronos) 13-APR-07 13:46
(Adnkronos) - A vivere, invece, ancor oggi una situazione di vantaggio nel meccanismo del dare/avere con lo Stato centrale sono gran parte delle regioni del Sud e soprattutto quelle a statuto speciale. E a testimoniarlo sono nuovamente le elaborazioni della Cgia di Mestre. Alla Valle d'Aosta, infatti, vengono trasferiti dallo Stato 8.066 euro pro capite contro i 4.868 euro versati in tasse dai cittadini valdostani. Il saldo è pari a 3.198 euro. Così come accade in Trentino Alto Adige dove si registra un saldo pari a 2.459 euro pro capite. Risultato ottenuto dalla differenza tra 4.391 euro pagati di tasse e i 6.850 euro pro capite ricevuti di trasferimenti. "Di fronte a questi dati -commenta Giuseppe Bortolussi segretario della Cgia- constatiamo che oggi non ci sono più le ragioni storiche, culturali ed etniche per mantenere i privilegi economici delle realtà territoriali a statuto speciale. Con la moneta unica e l'Europa allargata questi favoritismi, devono essere eliminati. Per quanto riguarda il Sud, invece, non si possono ignorare le difficoltà di questi territori e quindi vanno messe in atto tutta una serie di misure di solidarietà per attenuare la progressiva riduzione di trasferimenti che nel tempo dovranno essere realizzate". "Siamo convinti -conclude Bortolussi- che grazie al federalismo fiscale sarà possibile ridurre il gap oggi esistente tra le aree più ricche e quelle più povere del Paese".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

MULTIMEDIA

Raf e Umberto Tozzi si raccontano: segui la diretta

Raf e Umberto Tozzi, la strana coppia si racconta alla Gazzetta Rivedi la diretta

 
"Grazie per quello che fate e che avete fatto"Gli auguri di Rosso  capo di stato Maggiore

"Grazie per quello che fate e che avete fatto"
Gli auguri di Rosso capo di stato Maggiore

 
Frecce tricolori, parla il nuovo comandante Farina: «Essere pugliese per me è un orgoglio»

Frecce tricolori, parla il nuovo comandante Farina: «Essere pugliese? Un orgoglio»

 
Gazzetta, la Procura di Catania a settembre: faremo l'impossibile per occupazione e rilancio

Gazzetta, la Procura di Catania a settembre: faremo l'impossibile per occupazione e rilancio

 
Kids: torna a Lecce il festival per i più piccoli in nome dell'inclusione

Kids: torna a Lecce il festival per i più piccoli in nome dell'inclusione

 
pranzo

pranzo

 
Inaugura il Villaggio di Babbo Natale: luci, musica e file di un'ora per incontrarlo

Luci, musica e lunghe file per incontrare Babbo Natale: inaugurato il Villaggio

 
"Cane Secco" si lancia col paracadutelo youtuber tra le braccia dei Carabinieri

"Cane Secco" si lancia col paracadute
lo youtuber tra le braccia dei Carabinieri

 
Afghanistan, il ministro Trentaporta il saluto di tutto il Paese

Afghanistan, il ministro Trenta
porta il saluto di tutto il Paese

 
Afghanistan, i bersaglieri della Pinerolosul set dello sceneggiato "I due soldati"

Afghanistan, i bersaglieri della Pinerolo
sul set dello sceneggiato "I due soldati"

 
Afghanistan, le immagini del ministro Trentain occasione del saluto della Brigata Pinerolo

Afghanistan, le immagini del ministro Trenta
in occasione del saluto della Brigata Pinerolo