Martedì 19 Gennaio 2021 | 23:48

Il Biancorosso

Biancorossi
Bari, i numeri in grigio: Ternana avanti in tutto

Bari, i numeri in grigio: Ternana avanti in tutto

 

i più visti della sezione

NEWS DALLE PROVINCE

LecceIl caso
Mafia, annullata interdittiva a società steward dello stadio di Lecce

Mafia, annullata interdittiva a società steward dello stadio di Lecce

 
Covid news h 24Il virus
Coronavirus a Mottola, focolaio in una Rsa: 22 positivi

Coronavirus a Mottola, focolaio in una Rsa: 22 positivi

 
BatLa disgrazia
Andria, addio a Gianna: muore sola in casa a 49 anni il travestito vittima di insulti

Andria, addio a Gianna: muore sola in casa a 49 anni il travestito vittima di insulti

 
PotenzaIl virus
Covid 19, focolaio in una Rsa a Brienza, nel Potentino: morti 4 anziani

Covid 19, focolaio in una Rsa a Brienza, nel Potentino: morti 4 anziani

 
BariIl caso
Sanità, l'accusa di Zullo (FdI): «Da Asl Bari 30mila avvisi di accertamento»

Sanità, l'accusa di Zullo (FdI): «Da Asl Bari 30mila avvisi di accertamento»

 
Foggiaparto record
Dal Canada a Foggia per far nascere tre gemellini: mamma dimessa

Dal Canada a Foggia per far nascere tre gemellini: mamma dimessa

 
MateraIl caso
Matera, minaccia convivente disabile con una katana, arrestato 70enne

Matera, minaccia convivente disabile con una katana, arrestato 70enne

 
Brindisila denuncia
Covid, nel Brindisino 100 vaccinati senza averne diritto: presentata interrogazione a Lopalco

Covid, nel Brindisino 100 vaccinati senza averne diritto: presentata interrogazione a Lopalco

 

i più letti

Il fratello dell'autista afghano decapitato dai talibani: nessuno ha aiutato Sayed

ROMA - «Abbiamo sepolto da pochi giorni Sayed Agha e tutta la famiglia è in lutto. Per me è un momento molto duro, perchè ho perso il fratello maggiore». Lo dice al in una intervista Mohammed Dawood, il fratello dell'autista dell'inviato di Repubblica Daniele Mastrogiacomo che è stato decapitato dai talebani. «Tutto il mondo ci ha dimenticato e si è occupato solo del rilascio del giornalista italiano in cambio di cinque criminali», lamenta l'uomo, ricordando che del fratello ucciso »i talebani si sono presi pure la sua macchina e hanno lasciato cinque orfani. Sayed e Ajmal lavoravano con questo straniero. Lui è stato liberato e per gli afghani cosa si è fatto?». E mentre Repubblica ha scritto che bisogna stare vicino alla loro famiglia e ha annunciato una sottoscrizione per raccogliere fondi «se ci arriveranno degli aiuti serviranno a migliorare la vita dei bambini», afferma Mohammed Dawood, aggiungendo poi che «Sayed, non era una spia» e che «solo i capi tribù ci hanno detto dove trovare il corpo. Lo abbiamo riconosciuto, anche se non aveva più la testa - dice - Emergency non ci ha mai aiutato a cercare il cadavere. Abbiamo dovuto arrangiarci da soli con i nostri contatti, spendendo i nostri soldi e organizzando il trasporto. Sayed è stato ucciso perchè accompagnava uno straniero - dice infine l'uomo - ma io sono felice che il giornalista italiano sia tornato dalla sua famiglia. A differenza di mio fratello. Forse bisognerebbe ricordare -conclude - che anche gli autisti e gli interpreti locali sono esseri umani».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400