Lunedì 25 Gennaio 2021 | 12:51

Il Biancorosso

Il post-partita
Auteri incontentabile: «Dobbiamo migliorare»

Auteri incontentabile: «Dobbiamo migliorare»

 

NEWS DALLE PROVINCE

LecceL'iniziativa
«Io Posso»: il progetto solidale salentino compie 6 anni e festeggia con una tombolata social

«Io Posso»: il progetto solidale salentino compie 6 anni e festeggia con una tombolata social

 
FoggiaIl caso
Foggia, ore d'ansia per un 29enne scomparso: l'appello sui social

Foggia, ore d'ansia per un 29enne scomparso: l'appello sui social

 
PotenzaNel lagonegrese
In 9 col reddito di cittadinanza senza averne diritto: denunce nel Potentino, giocavano anche d'azzardo

In 9 col reddito di cittadinanza senza averne diritto: denunce nel Potentino, giocavano anche d'azzardo

 
Tarantonel Tarantino
Massafra, in 4 aggrediscono e rapinano un 21enne: arrestati braccianti

Massafra, in 4 aggrediscono e rapinano un 21enne: arrestati braccianti

 
BariIl furto
Molfetta, a 16 anni ruba 2 smartphone da un negozio di elettronica: arrestato

Molfetta, a 16 anni ruba 2 smartphone da un negozio di elettronica: arrestato

 
Materanel Materano
Marconia, sorpresa a spacciare cocaina e hashish in casa: arrestata 65enne

Marconia, sorpresa a spacciare cocaina e hashish in casa: arrestata 65enne

 
Covid news h 24Emergenza contagi
Ceglie Messapica, focolaio Covid in un scuola media con 18 positivi: 13 studenti e 5 docenti

Ceglie Messapica, focolaio Covid in un scuola media con 18 positivi: 13 studenti e 5 docenti

 
Batviabilità
Andria, lavori infiniti sulla Sp 231 aumentano disagi e pericoli

Andria, lavori infiniti sulla Sp 231 aumentano disagi e pericoli

 

i più letti

D'Alema: restiamo grandi amici degli Usa nonostante le polemiche per il rapimento di Mastrogiacomo

Il ministro Massimo DROMA - L'incidente con gli Stati Uniti provocato dal rapimento del giornalista Daniele Mastrogiacomo «è chiuso». «Come sempre siamo e restiamo grandi amici degli Usa». Sono parole del ministro degli esteri Massimo D'Alema in una intervista a 'La Repubblicà.
«L'incidente con gli Stati Uniti è chiuso. Vorrei rassicurare il nostro paese; non c'è stata alcuna crisi diplomatica, nessuna rottura delle relazioni transatlantiche. Come sempre siamo e restiamo grandi amici degli Stati Uniti», afferma D'Alema per poi definire «vergognoso il tentativo che si sta facendo di strumentalizzare la vicenda del rapimento di Mastrogiacomo per tentare l'ennesima spallata al governo Prodi».
«I rapporti tra i due alleati non devono essere sereni, devono essere buoni, e buoni lo sono», dice ancora il ministro degli esteri. «Possiamo avere diversità di vedute su alcune questioni. È accaduto in passato e accadrà ancora. Ma il punto essenziale è che entrambi riconosciamo l'importanza decisiva del rapporto bilaterale e l'importanza di cooperare nelle aree di crisi». «Questa vicenda - sostiene D'Alema - non ha incrinato i legami storici tra noi e gli Stati Uniti, e neanche l'impegno comune che abbiamo in tutte le ree di crisi, a partire dall'Afghanistan». Inoltre «come ha dimostrato la telefonata con Condoleezza Rice definita dagli americani stessi cordiale e approfondita, i rapporti tra noi restano di piena fiducia».
Quanto alle polemiche suscitate dal rilascio dei taleban per consentire la liberazione di Mastrogiacomo, il ministro degli esteri ricorda che «abbiamo trasferito una lista di prigionieri al governo Karzai che ha deciso in piena autonomia di rilasciarne cinque. Non mi rallegro affatto di questo: è stato pagato un prezzo altissimo». «Il punto - aggiunge poi - è che dobbiamo capire come evitare di essere esposti a ricatti del genere. Proprio per questo siamo favorevoli a discutere in sede Nato norme di condotta comuni, che servano a regolare una volta per tutte la condotta dei governi».
Circa i rapporti con l'opposizione sulla gestione del rapimento, D'Alema dice che «loro ci hanno prima dato carta bianca salvo poi tenderci un'imboscata, ed accusarci a giochi fatti di avere ceduto ai terroristi. Questo lo trovo eticamente inaccettabile. Non si può dire il governo faccia tutto il possibile per salvare Mastrogiacomo e poi venire aggrediti in questo modo». E sull'imminente voto in Senato per il rifinanziamento della missione in Afghanistan: «Se Berlusconi non voterà il decreto sulle missioni internazionali dimostrerà di essere solo autolesionista e compirà un atto irresponsabile».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400