Mercoledì 19 Dicembre 2018 | 04:51

GDM.TV

i più visti della sezione

La Farnesina: la reazione americana arriva inaspettata

ROMA - La presa di posizione del dipartimento di Stato americano sulle modalità della liberazione di Daniele Mastrogiacomo è giunta a sorpresa alla Farnesina, ma risponde alla tradizionale linea di Washington riguardo i rapimenti e non compromette in alcun modo la collaborazione tra le forze Nato in Afghanistan. Lo ha chiarito il portavoce del ministero degli Esteri, Pasquale Ferrara, dopo la sortita di una fonte degli uffici di Condoleezza Rice. «Confermo che si tratta di uno sviluppo avvenuto nelle ultime ore e successivo al colloquio tra il ministro degli Esteri Massimo D'Alema e la Rice», ha detto Ferrara che ha parlato di «iniziativa inaspettata».
Ferrara ha spiegato che la Rice e D'Alema hanno parlato solo di sfuggita della liberazione di Mastrogiacomo e che il segretario di Stato americano non ha mai usato le parole «preoccupazione» e «disappunto» cui ha fatto ricorso la fonte ieri. Il capo della diplomazia italiana e di quella americana si sono sentiti nel pomeriggio al telefono.
Quanto accaduto, ha poi assicurato Ferrara, «non compromette l'eccellente collaborazione tra le forze alleate in Afghanistan, che continua nella stessa direzione e con la stessa intensità di sempre», ha aggiunto. Un portavoce della Nato ha confermato nel pomeriggio che il negoziato con i talebani che ha portato al rilascio dell'inviato di Repubblica non ha avuto nessun impatto sulle operazioni della missione Isaf.
Ferrara ha anche sottolineato che la Farnesina non intende fare speculazioni su come sia nata la sortita di una fonte del dipartimento di Stato, secondo alcune fonti frutto di una pressione del governo britannico.
Ferrara ha poi precisato che alla Farnesina risultano cinque e non dieci dirigenti scarcerati in cambio della liberazione di Mastrogiacomo. Mentre non ci sono ancora notizie sull'interprete di Mastrogiacomo, Adjimal Nashkbandi, e sul responsabile della sicurezza di Emergency, Rahmatullah Hanefi.
Intanto da Bruxelles la portavoce della Commissione europea si è felicitata per la liberazione di Mastrogiacomo. «Siamo felici che un ostaggio sia stato liberato», ha detto Emma Udwin, responsabile delle relazioni esterne.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

MULTIMEDIA

Raf e Umberto Tozzi si raccontano: segui la diretta

Raf e Umberto Tozzi, la strana coppia si racconta alla Gazzetta Rivedi la diretta

 
"Grazie per quello che fate e che avete fatto"Gli auguri di Rosso  capo di stato Maggiore

"Grazie per quello che fate e che avete fatto"
Gli auguri di Rosso capo di stato Maggiore

 
Frecce tricolori, parla il nuovo comandante Farina: «Essere pugliese per me è un orgoglio»

Frecce tricolori, parla il nuovo comandante Farina: «Essere pugliese? Un orgoglio»

 
Gazzetta, la Procura di Catania a settembre: faremo l'impossibile per occupazione e rilancio

Gazzetta, la Procura di Catania a settembre: faremo l'impossibile per occupazione e rilancio

 
Kids: torna a Lecce il festival per i più piccoli in nome dell'inclusione

Kids: torna a Lecce il festival per i più piccoli in nome dell'inclusione

 
pranzo

pranzo

 
Inaugura il Villaggio di Babbo Natale: luci, musica e file di un'ora per incontrarlo

Luci, musica e lunghe file per incontrare Babbo Natale: inaugurato il Villaggio

 
"Cane Secco" si lancia col paracadutelo youtuber tra le braccia dei Carabinieri

"Cane Secco" si lancia col paracadute
lo youtuber tra le braccia dei Carabinieri

 
Afghanistan, il ministro Trentaporta il saluto di tutto il Paese

Afghanistan, il ministro Trenta
porta il saluto di tutto il Paese

 
Afghanistan, i bersaglieri della Pinerolosul set dello sceneggiato "I due soldati"

Afghanistan, i bersaglieri della Pinerolo
sul set dello sceneggiato "I due soldati"

 
Afghanistan, le immagini del ministro Trentain occasione del saluto della Brigata Pinerolo

Afghanistan, le immagini del ministro Trenta
in occasione del saluto della Brigata Pinerolo