Sabato 16 Gennaio 2021 | 13:24

Il Biancorosso

l'evento
Bari calcio, 113 anni del club. Il presidente: «Dedico il compleanno a tutti i nostri tifosi

Bari calcio, 113 anni del club. Il presidente: «Dedico il compleanno ai nostri tifosi»

 

i più visti della sezione

NEWS DALLE PROVINCE

Materala ripresa
Matera, dal 18 gennaio riaprono i musei «Ridola» e quello di Palazzo Lanfranchi

Matera, dal 18 gennaio riaprono i musei «Ridola» e di Palazzo Lanfranchi

 
Newsweekla speranza
Xylella e tecnologia: il batterio sfidato dalle nanocapsule hi-tech

Xylella e tecnologia: il batterio sfidato dalle nanocapsule hi-tech

 
Baristalking
Santeramo, perseguita la ex e le incendia auto: arrestato 40enne

Santeramo, perseguita la ex e le incendia auto: arrestato 40enne

 
Brindisiindagini dei CC
Oria, vendono assicurazione online ma è una truffa: denunciati tre campani

Oria, vendono assicurazione online ma è una truffa: denunciati tre campani

 
PotenzaL'emergenza
Basilicata, abbattimento cinghiali: sì al piano regionale. Si potranno eliminare 5.600 esemplari

Basilicata, abbattimento cinghiali: sì al piano regionale. Si potranno eliminare 5.600 esemplari

 
Foggiaemergenza coronavirus
San Nicandro Garganico, muore sindaco medico per Covid: virus contratto forse da un paziente

San Nicandro Garganico, muore sindaco medico per Covid: virus contratto forse da un paziente

 
TarantoIl processo
Taranto, bimbo morto di tumore: indagati 9 dirigenti ex Ilva

Taranto, bimbo morto di tumore: indagati 9 dirigenti ex Ilva

 
Batemergenza Covid
Barletta, attivati 23 posti di terapia intensiva. Lopalco: «Pronti a possibile terza ondata»

Barletta, attivati 23 posti di terapia intensiva. Lopalco: «Pronti a possibile terza ondata»

 

i più letti

Salti di gioia a Matera in casa Russo

MATERA - «A casa si sta festeggiando, c'è molta gente. Quando mia madre ha appreso la notizia da un giornalista sono stati salti di gioia. Poi abbiamo avuto la conferma dalla Farnesina e abbiamo potuto ascoltare la voce di papà per dieci-quindici minuti». A parlare è Michele, il maggiore dei figli di Cosma Damiano Russo, uno dei due tecnici dell'Eni rapito in Nigeria dai guerriglieri del Mend (Movimento per l'emancipazione del delta del Niger) e rilasciato nella notte dopo oltre 3 mesi di prigionia. Cosma Damiano Russo, contrattista della Nioc, tecnico che ha girato il mondo per lavoro, è di Bernalda, in provincia di Matera, dove vive con la famiglia, la moglie Anna Carella e quattro figli. Dopo la notizia della liberazione è tutto un viavai di gente e di abbracci. «Non sappiamo ancora quando potremo riabbracciarlo - aggiunge Michele - Di sicuro andremo a Roma all'aeroporto ad aspettarlo». Sono stati oltre tre mesi tra apprensione e paura, in un continuo rincorrersi di notizie e comunicati del Mend, in uno dei quali si profilava una prigionia ancora di mesi. «Sono stati mesi lunghi - dice Michele Russo - Mia madre si è molto prodigata (con lettere al governo e con un sit-in al Centro Oli di Viggiano dove confluisce il greggio estratto dall'Eni nella Val d'Agri lucana, ndr). C'è sempre stata fiducia nel governo e nella Farnesina».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400