Mercoledì 27 Gennaio 2021 | 08:36

Il Biancorosso

Il post-partita
Auteri incontentabile: «Dobbiamo migliorare»

Auteri incontentabile: «Dobbiamo migliorare»

 

NEWS DALLE PROVINCE

HomeNel Tarantino
Grottaglie, trovato cadavere in un capannone: indagato per omicidio colposo titolare ditta edile

Grottaglie, trovato cadavere in un capannone: indagato per omicidio colposo titolare ditta edile

 
BariL'emergenza
Bari, bufera sull’ospedale in Fiera. I sindacati: disastro annunciato

Bari, bufera sull’ospedale in Fiera. I sindacati: disastro annunciato

 
LecceSangue amaro
Rifiuti, sgominato traffico illecito anche a Lecce e Oria: 7 arresti

Rifiuti, sgominato traffico illecito anche a Lecce e Oria: 7 arresti

 
BrindisiIl caso
Brindisi, prende padellata in testa dalla compagna: scatena un putiferio al Perrino

Brindisi, prende padellata in testa dalla compagna: scatena un putiferio al Perrino

 
Foggiatragedia
Orta Nova, donna morta in casa: si pensa ad un omicidio

Orta Nova, donna di 48 anni accoltellata in casa alla gola: sospetti su un 46enne.
A dare l'allarme alcuni vicini Ft

 
Potenzaemergenza Covid
Basilicata, riapertura scuole: intensificare controlli aree di sosta automezzi trasporto pubblico

Basilicata, riapertura scuole: intensificare controlli aree di sosta automezzi trasporto pubblico

 
BatL'incidente
Barletta, furgone contro autocarro sulla Sp 21: muore agricoltore 73enne

Barletta, furgone contro autocarro sulla Sp 21: muore agricoltore 73enne

 
MateraIl caso
Reati contro la Pubblica Amministrazione a Matera: 11 arresti e sequestrati 8,2 mln

Matera, truffa per fondi pubblici in agricoltura: 11 arresti, tra loro funzionari Ismea e Regione Basilicata. 22 indagati e sequestrati 8,2 mln. Le intercettazioni VD

 

Giocattoli per corrompere

PALERMO - Mille euro, poi ridotti a settecento, il computer delle Winx e la cucina di Biancaneve, cioè giocattoli per bambini. Sarebbe stato questo il prezzo della corruzione dell'agente di custodia del carcere Pagliarelli di Palermo, Giuseppe Trapani, secondo la ricostruzione dei carabinieri del Nucleo operativo di Palermo che lo hanno arrestato su ordine della Dda. Il 31 ottobre scorso l'agente di polizia penitenziaria entra nel vivaio 'La Venere dei fiorì di Francesco Bonanno (che ha ricevuto oggi nell'ambito della stessa indagine un nuovo ordine di custodia, notificatogli nel carcere dov'era detenuto per altre inchieste). Trapani incontra Bonannno, che in quel periodo era libero, e la moglie di Antonino De Luca, Carmela Rita Irene Lucchese, entrambi coinvolti nell'operazione di oggi. Poi rientra in macchina, conta il denaro ricevuto e commenta a voce alta, senza sapere di essere ascoltato da una microspia piazzata dai carabinieri: «Ma quante minchia me ne hanno dato! Boh! Di nuovo sbagliati si sono. Quattro, cinque, sei, settecento me ne dà?», dice Trapani nell'intercettazione. Poi richiama al telefono la Lucchese e si fa passare Bonanno: «Ma come, me ne hanno dati settecento?», gli chiede. «Sì, quella ragazza me li ha dati e te li ho portati», risponde Bonanno, e l'agente di custodia: «Ah, va bene, a posto. Siccome io sapevo di più... comunque non ti preoccupare». Sempre il 31 ottobre, parlando con la moglie di De Luca, anch'ella adesso arrestata, Trapani le aveva detto che «Nino aveva bisogno di una scheda, se c'era possibilità di farmela avere». Due giorni dopo, il 2 novembre, l'agente richiama la donna per sincerarsi che la telefonata col cellulare introdotto in cella ci sia stata: «Nino tutto a posto? Lo ha sentito?». La risposta della signora De Luca è affermativa e Trapani commenta: «Tutto bene, giusto? L'importante è questo». Nella stessa conversazione la guardia penitenziaria racconta di avere preso dei giocattoli nel negozio del fratello di Francesco Bonanno. «Sua moglie è rimasta contenta?', gli chiede la signora Lucchese De Luca. «Contentissima», è la risposta.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400