Martedì 26 Gennaio 2021 | 23:36

Il Biancorosso

Il post-partita
Auteri incontentabile: «Dobbiamo migliorare»

Auteri incontentabile: «Dobbiamo migliorare»

 

NEWS DALLE PROVINCE

BariL'inchiesta
Popolare Bari, slitta a marzo nuovo processo per Gianluca Jacobini e altri 2 dirigenti

Popolare Bari, slitta a marzo nuovo processo per Gianluca Jacobini e altri 2 dirigenti

 
Foggiatragedia
Orta Nova, donna morta in casa: si pensa ad un omicidio

Orta Nova, donna di 48 anni accoltellata in casa alla gola: sospetti su un 46enne.
A dare l'allarme alcuni vicini Ft

 
Potenzaemergenza Covid
Basilicata, riapertura scuole: intensificare controlli aree di sosta automezzi trasporto pubblico

Basilicata, riapertura scuole: intensificare controlli aree di sosta automezzi trasporto pubblico

 
TarantoIl virus
Covid 19 a Taranto, positivi docenti del Conservatorio: sospese le lezioni

Covid 19 a Taranto, positivi docenti del Conservatorio: sospese le lezioni

 
HomeIl caso
Crolla solaio di un capannone a S. Michele Salentino: un morto. Altri sotto le macerie

Crolla solaio di un capannone a San Michele Salentino: un morto e 4 feriti. Uno è in gravi condizioni

 
LecceIl caso
Lecce, donna morì cadendo dalle scale mentre lavorava: 6 indagati

Lecce, donna morì cadendo dalle scale mentre lavorava: 6 indagati

 
BatL'incidente
Barletta, furgone contro autocarro sulla Sp 21: muore agricoltore 73enne

Barletta, furgone contro autocarro sulla Sp 21: muore agricoltore 73enne

 
MateraIl caso
Reati contro la Pubblica Amministrazione a Matera: 11 arresti e sequestrati 8,2 mln

Matera, truffa per fondi pubblici in agricoltura: 11 arresti, tra loro funzionari Ismea e Regione Basilicata. 22 indagati e sequestrati 8,2 mln. Le intercettazioni VD

 

i più letti

Il presidente della CCIAA di Bari, Luigi Farace: «Il vertice italo-russo straordinaria occasione per imprese locali»

BARI - «La visita di Putin domani a Bari è una straordinaria occasione non solo per le relazioni Italia-Russia, in termini di grandi accordi politici ed economici, ma anche per le piccole e medie imprese baresi che, grazie ai riflettori di tutto il mondo puntati sul nostro territorio e sulla sua offerta, potranno avviare, consolidare e rafforzare le proprie relazioni d'affari con la Federazione Russa. Bisogna cogliere tutte le opportunità offerte da quest' economia estremamente dinamica, la terza al mondo dopo Cina e India, con un tasso di crescita media annuale che varia dal 5 al 6%». Lo ha dichiarato il presidente della Camera di Commercio di Bari, Luigi Farace, analizzando i dati sulla bilancia commerciale 2006 fra la terra di Bari e la Russia. «Nel terzo trimestre del 2006 - prosegue Farace - abbiamo esportato prodotti per 15milioni e mezzo di euro, contro i 10milioni di import. Questi due dati sono in netto aumento rispetto all'anno precedente: l'import è aumentato del 25%; l'export del 37%. Risultati eccellenti da entrambe le parti». Per quanto concerne il dettaglio dell'interscambio fra provincia di Bari e Russia si registra un alta incidenza dei prodotti dell'agricoltura: «Ne importiamo - prosegue il presidente della Camera di Commercio - per 1 milione e mezzo di euro e ne esportiamo per quasi due milioni e mezzo.

Per quanto concerne gli altri prodotti esportati, domina nettamente l'industria dell'abbigliamento e delle calzature (più di 5 milioni di euro nel 2006), seguita da apparecchiature meccaniche (tre milioni e 600mila euro). A livello di import dalla Russia prevalgono nettamente prodotti chimici e fibre sintetiche e artificiali (quasi 5 milioni di euro), seguiti da prodotti alimentari, bevande e tabacco (2milioni e 700mila euro)». La positività dei conti economici della Federazione Russia, una bilancia commerciale in attivo, l'inflazione sotto controllo, l'aumento annuo dei redditi medi e la richiesta di beni di consumo di qualità» sono tutti elementi importanti - conclude Farace - che aprono scenari promettenti per un migliore inserimento su questo mercato delle nostre piccole e medie imprese. Come si evince dai dati della moda, della meccanica e dell'agroalimentare, sono i settori che hanno più appeal nella Federazione Russa. A questi settori la Camera di Commercio di Bari intende offrire un sostegno attivo, nell'ambito delle azioni per l'internazionalizzazione che il sistema camerale pugliese sta portando avanti di intesa con la Regione Puglia».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400