Domenica 17 Gennaio 2021 | 07:54

Il Biancorosso

Serie C
Bari calcio, Auteri: «Contro il Bisceglie saremo spietati»

Bari calcio, Auteri: «Contro il Bisceglie saremo spietati»

 

i più visti della sezione

NEWS DALLE PROVINCE

BariIl caso
Scuola e Covid, l'ira dei presidi pugliesi: «Basta libera scelta su frequenza»

Scuola e Covid, l'ira dei presidi pugliesi: «Basta libera scelta su frequenza»

 
LecceL'evento
La Fòcara di Novoli torna in piazza: l’accensione in streaming

La Fòcara di Novoli torna in piazza: l’accensione in streaming

 
Brindisia S. Michele Salentino
Nonna Maria festeggia 106 anni: è la più longeva della provincia di Brindisi

Nonna Maria festeggia 106 anni: è la più longeva della provincia di Brindisi

 
MateraL'annuncio
Asm di Matera: dal 18 gennaio riapre il Cup di via Matteotti

Asm di Matera: dal 18 gennaio riapre il Cup di via Matteotti

 
TarantoIl caso
Taranto, bimba morta di tumore, la mamma: «Sia fatta giustizia per i nostri figli»

Taranto, bimba morta di tumore, la mamma: «Sia fatta giustizia per i nostri figli»

 
Potenzazona gialla
Basilicata, ordinanza scuole: confermata Dad alle superiori sino al 31 gennaio

Basilicata, ordinanza scuole: confermata Dad alle superiori sino al 31 gennaio

 
BatMaltempo
Primi fiocchi di neve in Puglia: Castel Del Monte e Murgia imbiancate

Primi fiocchi di neve in Puglia: Castel Del Monte e Murgia imbiancate. Scatta l'allerta gialla

 
Foggiaemergenza coronavirus
San Nicandro Garganico, muore sindaco medico per Covid: virus contratto forse da un paziente

San Nicandro Garganico, muore sindaco medico per Covid: virus contratto forse da un paziente

 

I filoni dell'inchiesta tra foto, ricatti, droga e prostituzione

POTENZA - «Ragazze immagine», foto compromettenti da acquistare per evitare la pubblicazione sui giornali, investimenti con i soldi ottenuti dai vip e giri di droga: sono i quattro filoni dell'inchiesta del pm di Potenza, Henry John Woodcock, che ha portato stamani a 18 ordinanze emesse dal gip, Alberto Iannuzzi, ed eseguite dalla Polizia.
Le accuse sono contestate a vario titolo agli indagati, alcuni dei quali avrebbero fatto parte di un'associazione per delinquere. Secondo quanto si è appreso, l'organizzazione forniva ragazze a personaggi noti e meno noti (ma comunque in grado di pagare cifre rilevanti), anche per eventi mondani. In alcuni casi - secondo l'accusa - si sarebbe trattato di vera e propria prostituzione.

L'inchiesta del pm Henry John Woodcock è nata da un approfondimento di un'altra inchiesta della Procura di Potenza, quella su Vittorio Emanuele di Savoia. Alcune intercettazioni avevano messo in luce un principio di 'Vallettopolì, corsia preferenziale per alcune soubrette per approdare in alcune trasmissioni televisive. Indagando su questo versante, l'inchiesta si è concentrata su un presunto meccanismo sistematico di estorsioni ai danni dei vip ai quali venivano vendute foto, potenzialmente compromettenti a rovinare carriere e matrimoni, che altrimenti sarebbero finite sui giornali.

Tutto è cominciato da una serie di testimonianze raccolte da Woodcock alla Questura di Milano dove sono sfilati Simona Ventura, ex punta di diamante della scuderia di Lele Mora, Michelle Hunziker, Emilio Fede, Aida Yespica, Manuela Arcuri, Ana Laura Ribas, sentiti come persone informate sui fatti. Tra i presunti ricattati ci sarebbero stati diversi calciatori tra cui Francesco Totti per degli scatti che lo ritraevano insieme a Flavia Vento alla vigilia del matrimonio con Ilary Blasi, oppure Bobo Vieri e Adriano, che però non avrebbero ceduto all'acquisto di foto che li ritraevano in alcune feste. Le foto di Adriano alla sua festa di compleanno nella villa di Como con alcune amiche è stata poi pubblicata. Ricattato sarebbe stato anche il cantante Eros Ramazzotti per alcune foto di Michelle Hunziker, risalenti a diversi anni prima della loro relazione, che comunque sono finite sui giornali di gossip. Fuori da una discoteca sarebbe stata 'paparazzatà anche Barbara Berlusconi. Nonché Stefano Ricucci, per alcune foto della moglie Anna Falchi, sarebbe nella lista delle vittime del presunto giro di estorsioni. Secondo gli inquirenti alcune delle vittime vip sarebbero arrivate anche a pagare cifre per alcune decine di milioni di euro prima e di decina di migliaia di euro poi.

La figura centrale nell'inchiesta è sempre il fotografo Fabrizio Corona. Quest'ultimo, tampinato dai giornalisti nei giorni caldi della fuga di notizie, si stupiva che ciò che era ritenuto una questione di mercato, come aveva anche dichiarato un anno prima in un'intervista a «Panorama», poi acquisita dagli inquirenti, fosse invece un reato. Stupito si dichiarò anche Lele Mora che si sentiva 'investito da un caterpillar'. E proprio come un caterpillar l'inchiesta è andata avanti. Dopo essersi inabissata per evitare ulteriori fughe di notizie, che sono costate anche un'ispezione ministeriale alla Procura di Potenza, l'inchiesta è andata avanti, per mettere insieme tutti i tasselli. Così all'alba di oggi sono scattati gli arresti per Corona. L'inchiesta ipotizza anche altri reati tra cui lo spaccio di sostanze stupefacenti. Secondo gli inquirenti, infatti, tre locali alla moda di Milano, frequentati da calciatori, veline e starlette, sarebbero divenuti luogo abituale di consumo di cocaina. Un'ipotesi avvalorata dall'arresto di alcuni pusher.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400