Venerdì 14 Dicembre 2018 | 08:27

GDM.TV

I cambiamenti in atto in Europa

clima ambiente che cambiaROMA - L'Agenzia europea per l'Ambiente ha condotto analisi sul continente europeo, rilevando diversi indicatori del cambiamento climatico in atto.
- TEMPERATURA: la temperatura media in Europa è aumentata di più di quella media globale: l'aumento è stato pari a 0,95 gradi (in estate di 0,7gradi, in inverno di 1,1 gradi). Con gli attuali ritmi si prevede nel 2100 un ulteriore aumento, rispetto ad oggi, compreso fra 2 e 6,3 gradi
- PRECIPITAZIONI: le precipitazioni totali annue nel Nord Europa sono aumentate, nell'arco di un secolo, dal 10 al 40%, mentre nel Sud Europa sono diminuite dal 10 al 20%. A questo ritmo si stima nel 2100 un ulteriore + 10-20% nel Nord Europa e un 10% nel Sud Europa
- ALLUVIONI E INONDAZIONI: negli ultimi 25 anni in Europa si sono avute 238 alluvioni disastrose. Grazie al miglioramento dei sistemi di protezione civile, nonostante l'aumento dei danni economici sono diminuite le perdite umane. In futuro, sia per alluvioni sia per siccità, danni economici e morti dipenderanno dai sistemi di adattamento predisposti
- GHIACCIAI: Dal 1850 i ghiacciai europei hanno perso in media il 30% della loro superficie e il 50% del loro volume. Con le tendenze in atto, al 2100 alcuni ghiacciai europei potrebbero scomparire definitivamente
- LIVELLO DEL MARE: il livello medio dei mari che circondano l'Europa è cresciuto negli ultimi 100 anni ad un tasso compreso fra 0,8 mm/anno (costa atlantica) e 3 mm/anno (costa norvegese). Nel Mediterraneo il tasso di crescita è compreso fra 1,3 e 2 mm/anno, anche se vi è stato un rallentamento negli ultimi decenni. Con i ritmi attuali, la stima del tasso di crescita del livello del mare per il 2100 potrebbe salire fino ai valori compresi fra 2,6 e 9,9 mm/anno
- STAGIONI VEGETATIVE: il periodo vegetativo delle piante si è allungato di circa 10 giorni tra il 1962 e il 1995 e tenderà ad aumentare se saranno disponibili acqua e nutrienti dei suoli
- PORTATA DEI FIUMI: la portata dei fiumi che si gettano nel mare Artico è aumentata fino al 50%; quella dei fiumi che si gettano nel mar Baltico e nell'Atlantico è rimasta più o meno costante o aumentata del 10%; al contrario, la portata dei fiumi che si gettano nel Mediterraneo è diminuita dal 10 al 50%. Secondo l'Agenzia Ue queste tendenze si accentueranno in futuro.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

MULTIMEDIA

Decennale della Regia Aeronauticail Re passa in rassegna 4mila piloti

Decennale della Regia Aeronautica
il Re passa in rassegna 4mila piloti

 
Il bimotore Savoia Marchetti S 55uno dei simboli del progresso italiano

Il bimotore Savoia Marchetti S 55
uno dei simboli del progresso italiano

 
Inaugurazione aeroporto di Bariintitolato a Umberto di Savoia

Inaugurazione aeroporto di Bari
intitolato a Umberto di Savoia

 
Kosovo, l'attività del 5° Reggimento alpini

Kosovo, l'attività del 5° Reggimento alpini

 
Calendario, l'uomo e la tecnologia

Calendario, l'uomo e la tecnologia

 
Calendario, storie e immagini

Calendario, storie e immagini

 
Rivivi la  "Mangusta" interforze

Rivivi la "Mangusta" interforze

 
Noi siamo la Marina: gli incursori

Noi siamo la Marina: gli incursori

 
Calendario, palombari e incursori

Calendario, palombari e incursori

 
Bari - Troina: il punto con La Voce Biancorossa, la diretta del prepartita

Bari - Troina: il punto con La Voce Biancorossa, diretta prepartita

 
Corrieri della droga: con i bus di linea da Milano la portavano in Puglia

Sui bus di linea da Milano in Puglia con la droga in valigia: 22 arresti VIDEO