Domenica 17 Gennaio 2021 | 13:58

Il Biancorosso

L'intervista
Auteri toglie gli alibi al Bari: «La fortuna? Conta altro»

Auteri toglie gli alibi al Bari: «La fortuna? Conta altro»

 

i più visti della sezione

NEWS DALLE PROVINCE

PotenzaNel Potentino
Avigliano: in una Rsa inaugurata la prima tenda degli abbracci della Basilicata

Avigliano: in una Rsa inaugurata la prima tenda degli abbracci della Basilicata

 
TarantoI numeri
Covid, a Taranto 5mila casi in un mese: l'escalation è impressionante

Covid, a Taranto 5mila casi in un mese: l'escalation è impressionante

 
Foggianel foggiano
San Giovanni Rotondo, morto l'ultimo frate che ha vissuto insieme a Padre Pio

San Giovanni Rotondo, morto l'ultimo frate che ha vissuto insieme a Padre Pio

 
BariLotta al virus
Bari, al Policlinico via al richiamo vaccinale per i primi 30 operatori sanitari

Bari, al Policlinico via al richiamo vaccinale per i primi 30 operatori sanitari

 
LecceL'evento
La Fòcara di Novoli torna in piazza: l’accensione in streaming

La Fòcara di Novoli torna in piazza: l’accensione in streaming

 
Brindisia S. Michele Salentino
Nonna Maria festeggia 106 anni: è la più longeva della provincia di Brindisi

Nonna Maria festeggia 106 anni: è la più longeva della provincia di Brindisi

 
MateraL'annuncio
Asm di Matera: dal 18 gennaio riapre il Cup di via Matteotti

Asm di Matera: dal 18 gennaio riapre il Cup di via Matteotti

 
BatMaltempo
Primi fiocchi di neve in Puglia: Castel Del Monte e Murgia imbiancate

Primi fiocchi di neve in Puglia: Castel Del Monte e Murgia imbiancate. Scatta l'allerta gialla

 

i più letti

La Fiom: gravissimo episodio

ROMA - «Il ritrovamento di una busta, contenente un bossolo di pistola, insieme alla scritta 'BR' e al disegno della stella a 5 punte affissa alla porta di un responsabile del personale dello stabilimento Fiat di Foggia - afferma la Fiom in una nota - è un fatto gravissimo, reso ancora più intollerabile nel momento in cui è in corso una importante e delicata indagine della magistratura sulle nuove BR».
Secondo la Fiom «forme violente di intimidazione e messaggi che alludono al terrorismo hanno l'obiettivo di bloccare nei luoghi di lavoro ogni dialettica democratica. La Fiom - conclude la nota - invita i suoi iscritti e tutti i lavoratori a dare la massima collaborazione affinch‚ la Digos possa fare in fretta chiarezza sulle responsabilità di questo episodio».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400