Sabato 16 Gennaio 2021 | 13:28

Il Biancorosso

l'evento
Bari calcio, 113 anni del club. Il presidente: «Dedico il compleanno a tutti i nostri tifosi

Bari calcio, 113 anni del club. Il presidente: «Dedico il compleanno ai nostri tifosi»

 

i più visti della sezione

NEWS DALLE PROVINCE

Materala ripresa
Matera, dal 18 gennaio riaprono i musei «Ridola» e quello di Palazzo Lanfranchi

Matera, dal 18 gennaio riaprono i musei «Ridola» e di Palazzo Lanfranchi

 
Newsweekla speranza
Xylella e tecnologia: il batterio sfidato dalle nanocapsule hi-tech

Xylella e tecnologia: il batterio sfidato dalle nanocapsule hi-tech

 
Baristalking
Santeramo, perseguita la ex e le incendia auto: arrestato 40enne

Santeramo, perseguita la ex e le incendia auto: arrestato 40enne

 
Brindisiindagini dei CC
Oria, vendono assicurazione online ma è una truffa: denunciati tre campani

Oria, vendono assicurazione online ma è una truffa: denunciati tre campani

 
PotenzaL'emergenza
Basilicata, abbattimento cinghiali: sì al piano regionale. Si potranno eliminare 5.600 esemplari

Basilicata, abbattimento cinghiali: sì al piano regionale. Si potranno eliminare 5.600 esemplari

 
Foggiaemergenza coronavirus
San Nicandro Garganico, muore sindaco medico per Covid: virus contratto forse da un paziente

San Nicandro Garganico, muore sindaco medico per Covid: virus contratto forse da un paziente

 
TarantoIl processo
Taranto, bimbo morto di tumore: indagati 9 dirigenti ex Ilva

Taranto, bimbo morto di tumore: indagati 9 dirigenti ex Ilva

 
Batemergenza Covid
Barletta, attivati 23 posti di terapia intensiva. Lopalco: «Pronti a possibile terza ondata»

Barletta, attivati 23 posti di terapia intensiva. Lopalco: «Pronti a possibile terza ondata»

 

i più letti

Fim Cisl presenta esposto

TARANTO - La Fim Cisl di Taranto ha presentato un esposto in procura dopo il nuovo incidente nello stabilimento Ilva di Taranto, avvenuto la notte scorsa nel reparto Colata Continua 1 dell’Acciaieria 1, «che - spiega il sindacato - solo per pura fortuna non ha determinato una tragedia mortale». Una reazione in paniera per cause in corso di accertamento ha procurato un’esplosione con la fuoriuscita di "consistenti getti di materiale incandescente, generando - aggiunge la Fim - incendio e solo per pura coincidenza non investendo il personale di reparto».

«Se il management operativo - osserva il segretario generale della Fim Cisl Valerio D’Alò - continuerà ad ignorare le indicazioni e gli interventi delle Rappresentanze dei lavoratori per la sicurezza (Rls) e non entrerà in un’ottica diversa, non ci saranno decreti che possano rimettere in piedi lo stabilimento». L’organizzazione ricorda che dopo l’incidente analogo del 18 novembre scorso, c'era stata «una richiesta di incontro urgente delle Rls, che avevano rimarcato come le postazioni in oggetto dovessero necessariamente essere munite di barriere o protezioni idonee, per difendere il personale operante da eventuali proiezioni di materiale incandescente. Nulla è stato fatto in tal senso».

A tutt'oggi, spiega il Responsabile di Area dei Lavoratori per la Sicurezza della Fim, Francesco Galeano, l’azienda «non avendo discriminato in maniera imprescindibile la causa tecnica sulla quale attribuire le fuoriuscite di acciaio liquido, ma solo mere supposizioni (in effetti a nulla sono servite le contromisure intraprese), le postazioni in oggetto pongono i lavoratori interessati ad inammissibili esposizioni di rischio». La Fim Cisl ha chiesto «un intervento urgente per eliminare il protrarsi delle pericolosità evidenziate, interponendo adeguate contromisure atte a salvaguardare la salute e la sicurezza degli operatori».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400