Martedì 11 Dicembre 2018 | 14:25

GDM.TV

i più visti della sezione

Afghanistan - Il finanziamento 2007 della missione italiana varato dal Consiglio dei ministri

Afghanistan - Missione militare italiana ROMA - Con il decreto legge varato la scorsa notte, il governo ha rifinanziato la missione militare in Afghanistan con circa 310 milioni di euro. La spesa è autorizzata per la proroga della partecipazione alla missione Isaf (International security assistance force) dal 1° gennaio e fino al 31 dicembre 2007.
Lo stesso decreto dispone lo stanziamento di 30 milioni di euro per tutto l'anno, destinati ad interventi di cooperazione nel Paese.

Sono nove in tutto gli articoli del decreto; il primo è interamente dedicato alla cooperazione allo sviluppo.
Oltre i 30 milioni destinati esplicitamente a interventi di cooperazione, fra le misure in favore dell'Afghanistan è previsto lo stanziamento massimo di altri 7.100.000 euro. Si tratta di risorse che devono servire a «sopperire a esigenze di prima necessità della popolazione locale», si legge nel provvedimento, e da utilizzare «per interventi urgenti o acquisti e lavori da eseguire in economia, anche in deroga alle disposizioni di contabilità generale dello Stato, disposti nei casi di necessità e urgenza dai comandanti dei contingenti militari che partecipano alle missioni internazionali per la pace».
Il decreto autorizza anche la spesa di 127.800 euro per l'organizzazione della Conferenza di Roma sulla Giustizia in Afghanistan.
Per gli altri Paesi in cui l'Italia è impegnata, il decreto legge prevede il finanziamento per l'anno 2007 di «30 milioni per il Libano e 5.500.000 euro per il Sudan» per «realizzare interventi di cooperazione», nonché una spesa massima per il Libano e il Kosovo di un milione di euro all'interno del pacchetto "extra" a favore delle fasce più deboli della popolazione, mentre per la Bosnia Erzegovina il tetto è fissato a quota 72 mila euro.
Altri 300 mila euro sono stanziati per contribuire alle operazioni di bonifica del territorio libanese per la cessione a titolo gratuito alle Forze armate libanesi di rilevatori di ordigni esplosivi.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

MULTIMEDIA

Bari - Troina: il punto con La Voce Biancorossa, la diretta del prepartita

Bari - Troina: il punto con La Voce Biancorossa, la diretta del prepartita

 
Corrieri della droga: con i bus di linea da Milano la portavano in Puglia

Sui bus di linea da Milano in Puglia con la droga in valigia: 22 arresti VIDEO

 
Cristina, da Laterza a La Spezia e ritorno per fare la ciabattina

Cristina, 37 anni, da Laterza a La Spezia e ritorno per fare la «ciabattina»

 
Sede Casapound sequestrata, il gip: «Pericolo nuove aggressioni fasciste»

Sede Casapound sequestrata, il gip: «Pericolo nuove aggressioni fasciste»

 
Parco del Gargano, 6 anni dopo la sentenza, demolita le darsene abusive

Parco del Gargano, 6 anni dopo la sentenza, demolite le darsene abusive

 
Il Natale di Giovinazzo si accende con Christmas Lights

Il Natale di Giovinazzo si accende con Christmas Lights

 
Il post partita di Cornacchini e Neglia

Il post partita di Cornacchini e Neglia

 
Bari, caso commissioni al Comune: il consigliere «muto» davanti alla telecamera

Bari, caso commissioni al Comune: il consigliere «muto» davanti alla telecamera

 
Bari, si schianta contro un albero: muore 79enne, ferita la moglie

Bari, si schianta contro un albero: muore 79enne, ferita la moglie

 
Lorem video dolor sit amet, consectetur

Lorem video dolor sit amet, consectetur

 
Treni, la partenza del primo Frecciarossa per Torino: ma in Puglia andrà «lento»

Treni, parte il primo Frecciarossa per Torino: ma in Puglia andrà «lento»

 
Portici-Bari, i tre gol biancorossi

Portici-Bari, i tre gol biancorossi