Martedì 18 Dicembre 2018 | 19:53

GDM.TV

i più visti della sezione

Calcio / Serie B - Lecce Napoli 1-1

LECCE -NAPOLI 1-1 (1-1 già alla fine del 1° tempo)

• LECCE (4-3-3): Pavarini, Diamoutene, Schiavi, Polenghi (33' st Petras), Rullo, Juliano, Mingozzi (11' Camorani) Vives, Giacomazzi (21' st Herzan), Tiribocchi, Valdes. (Rosati, Tulli, Babù, Camisa, Herzan). All.: Papadopulo.

• NAPOLI (3-5-2): Iezzo, Cannavaro, Maldonado, Domizzi, Grava (27' st Trotta), Dalla Bona, Gatti (38' st Amodio), Bogliacino, Savini; De Zerbi, Bucchi (40' st Sosa). (Giannello, Montervino, Capparella, Giubilato). All.: Reja.

• Arbitro: Girardi di San Donà di Piave.
• Reti: nel pt 13' Polenghi, 24' De Zerbi.
• Angoli: 2-1 per il Lecce.
• Recupero: 0' e 4'-
• Ammoniti: Polenghi per condotta non regolamentare; Tiribocchi, De Zerbi, Camorani, Schiavi e Gatti per gioco falloso.
• Spettatori: 8.440.
Calcio - Lecce Napoli LECCE - Il solito Napoli del minimo garantito: cinico ed opportunista, spietato e mestierante. Il Lecce targato Papadopulo, un po' più compatto ed ordinato, lo ha messo in difficoltà all'inizio quando ha confezionato una splendida palla gol che Juliano ha sciupato e quando ha raggiunto il momentaneo vantaggio con Polenghi (corner battuto da Juliano e colpo di testa indisturbato); poi, in una gara senza troppi sussulti specie nel primo tempo, la squadra di Reja ha avuto un maggiore controllo del gioco pur senza strafare. Ha raggiunto il pareggio al 24' con De Zerbi che, servito da Bucchi, ha approfittato di un vistoso buco apertosi nella difesa leccese e di un imperfetto intervento di Pavarini.
Un primo tempo caratterizzato quindi dalle azioni dei due gol ma lento nel ritmo e modesto nella qualità del gioco espresso. Nella ripresa le squadre si sono allungate e la fragilità della difesa leccese si è aggiunta alla grande giornata di De Zerbi che ha servito palle d'oro ai suoi compagni ed ha fatto il mattatore: al 10' si è visto annullare una rete per un fuori gioco che hanno visto in pochi; al 18' ha servito una palla d'oro a Bogliacino, costretto a registrare sul suo tiro una dannata carambola tra portiere avversario e la parte interna dei due pali prima del rinvio liberatore della retroguardia giallorossa; quindi da ottima posizione ha sciupato una clamorosa palla gol e nel secondo minuto di recupero ha trovato sulla sua strada un ottimo Pavarini a bloccargli un gran tiro.
Il Lecce, confusionario e mal messo sulle gambe, ha cercato di affidarsi ad un impegno disordinato, con Tiribocchi abbandonato a se stesso, Giacomazzi inguardabile e Valdes assai discontinuo.
Contro una squadra così sfilacciata, il Napoli ha dato l'impressione di accontentarsi del pareggio, affidandosi a spunti personali e ad azioni improvvisate, sicché la gara si è snodata così sino alla fine accontentando i due tecnici: Papadopulo, che ha potuto prendere il "brodino" di un pareggio, e Reja che ha potuto proseguire nella media primato ottenendo un comodo pareggio all'insegna del "minimo garantito".
Un Napoli che, insomma, avrebbe potuto affondare e cercare i tre punti, ma o non ci ha creduto o ha sopravvalutato un Lecce che invece è giunto in zona tiro solo quattro volte. Troppo poche perché potesse far paura alla retroguardia-bunker dei partenopei.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

MULTIMEDIA

Raf e Umberto Tozzi si raccontano: segui la diretta

Raf e Umberto Tozzi, la strana coppia si racconta alla Gazzetta Rivedi la diretta

 
"Grazie per quello che fate e che avete fatto"Gli auguri di Rosso  capo di stato Maggiore

"Grazie per quello che fate e che avete fatto"
Gli auguri di Rosso capo di stato Maggiore

 
Frecce tricolori, parla il nuovo comandante Farina: «Essere pugliese per me è un orgoglio»

Frecce tricolori, parla il nuovo comandante Farina: «Essere pugliese? Un orgoglio»

 
Gazzetta, la Procura di Catania a settembre: faremo l'impossibile per occupazione e rilancio

Gazzetta, la Procura di Catania a settembre: faremo l'impossibile per occupazione e rilancio

 
Kids: torna a Lecce il festival per i più piccoli in nome dell'inclusione

Kids: torna a Lecce il festival per i più piccoli in nome dell'inclusione

 
pranzo

pranzo

 
Inaugura il Villaggio di Babbo Natale: luci, musica e file di un'ora per incontrarlo

Luci, musica e lunghe file per incontrare Babbo Natale: inaugurato il Villaggio

 
"Cane Secco" si lancia col paracadutelo youtuber tra le braccia dei Carabinieri

"Cane Secco" si lancia col paracadute
lo youtuber tra le braccia dei Carabinieri

 
Afghanistan, il ministro Trentaporta il saluto di tutto il Paese

Afghanistan, il ministro Trenta
porta il saluto di tutto il Paese

 
Afghanistan, i bersaglieri della Pinerolosul set dello sceneggiato "I due soldati"

Afghanistan, i bersaglieri della Pinerolo
sul set dello sceneggiato "I due soldati"

 
Afghanistan, le immagini del ministro Trentain occasione del saluto della Brigata Pinerolo

Afghanistan, le immagini del ministro Trenta
in occasione del saluto della Brigata Pinerolo