Giovedì 28 Gennaio 2021 | 13:45

Il Biancorosso

Serie C
Bari calcio, pressing su Cianci per sostituire Montalto

Bari calcio, pressing su Cianci per sostituire Montalto

 

NEWS DALLE PROVINCE

Foggiacontrolli della ps
Cerignola, nascondeva oltre un chilo di marijuana nel borsone in una siepe: arrestato 47enne

Cerignola, nascondeva oltre un chilo di marijuana nel borsone in una siepe: arrestato 47enne

 
Barisanità
Acquaviva, tumore al pancreas non operabile trattato con successo al «Miulli» su paziente 72enne

Acquaviva, tumore al pancreas non operabile trattato con successo al «Miulli» su paziente 72enne

 
MateraControlli dei CC
Montescaglioso, nei guai 6 «furbetti» che abbandonavano rifiuti per strada

Montescaglioso, nei guai 6 «furbetti» che abbandonavano rifiuti per strada

 
Potenzadati regionali
Covid in Basilicata, cala numero nuovi contagi (+42) e 1 decesso: tasso positività al 6,27%

Covid in Basilicata, cala numero nuovi contagi (+42) e 1 decesso: tasso positività al 6,27%

 
Batcontrolli dei CC
Bisceglie, in auto sulla SS 16 bis con 1,2 kg di marijuana: arrestata coppia di Brindisi

Bisceglie, in auto sulla SS 16 bis con 1,2 kg di marijuana: arrestata coppia di Brindisi

 
LecceNel Leccese
Sogliano Cavour, mafia & politica: indagato ex sindaco

Sogliano Cavour, mafia & politica: indagato ex sindaco

 
Brindisicontraffazione
Brindisi, carico di borse con griffe false: nuovo sequestro nel porto

Brindisi, carico di borse con griffe false: nuovo sequestro nel porto

 
TarantoL'iniziativa
Giornata della Memoria, musica dal teatro chiuso di Taranto: l'omaggio degli artisti

Giornata della Memoria, musica dal teatro chiuso di Taranto: l'omaggio degli artisti

 

i più letti

I gestori delle stazioni di rifornimento: sciopero nazionale di 48 ore

ROMA - «Continuare ad annunciare la liberalizzazione dei carburanti quando lo stesso Ministro Bersani l'ha fortemente voluta e già introdotta alla fine degli anni '90, può significare solo una cosa: il Governo è a caccia di un pretesto e di riguadagnare una boccata d'ossigeno di consenso nei confronti di una opinione pubblica ingannata».
E' quanto si legge in un comunicato congiunto dei gestori delle stazioni di rifornimento, Faib/Aisa, Fegica e Figisc, secondo i quali «il vero e inconfessabile obiettivo» perseguito dal Governo «è quello di introdurre una legislazione di vantaggio per un operatore che di generico e ipotetico non ha nulla», ovvero la grande distribuzione. «Un soggetto - si legge nella nota - specifico, potente e persuasivo, che, se solo volesse, potrebbe concorrere come qualunque altro operatore del settore».
Secondo le sigle, l'assenza odierna dalla riunione indetta al Ministero per lo Sviluppo Economico del ministro Pier Luigi Bersani e del suo consigliere, Umberto Carpi, «suona come la dimostrazione che l'attenzione del Governo è stata dirottata dalle intenzioni originali per l'ammodernamento della rete, per la crescita degli standard qualitativi e quantitativi dei servizi offerti ed il contenimento strutturale e per l'intero Paese dei prezzi al pubblico».
Su questi temi, spiega la nota, le organizzazioni di categoria hanno richiesto un incontro al premier Romano Prodi, al sottosegretario Enrico Letta ed al ministro Bersani «un incontro che chiarisca la vera natura degli intendimenti del Governo». Sino ad allora, è stato confermato lo stato di mobilitazione con uno sciopero nazionale di 48 ore, il cui calendario verrà stabilito lunedì prossimo.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400