Lunedì 17 Dicembre 2018 | 06:58

GDM.TV

Dall'eolico elettricità per 4 mln italiani

energia eolicaROMA - Italia a tutto vento. Anche per il 2006 il settore eolico nazionale ha confermato che tale fonte pulita cresce con il più alto tasso: più 25% di potenza installata, più 50% di produzione elettrica arrivando a coprire il fabbisogno elettrico di oltre 4 milioni di italiani. I dati ufficiali del 2006, riferiti dall'Anev, l'associazione italiana energia del vento, dimostrano che la crescita di questa tecnologia è costante e, se adeguatamente sostenuta, può portare a ottimi risultati. Nel corso del 2006 in Italia si sono avute nuove installazioni per 417,01 MW raggiungendo il valore complessivo di 2.123,36 MW, a fronte di una potenza complessiva, a fine 2005, di 1.717,97 MW. Particolarmente rilevante risulta il dato della produzione elettrica che vede una produzione complessiva da fonte eolica pari a 3,4 TWh, a fronte del dato 2005, che aveva visto una produzione di 2,35 TWh. Gli incrementi registrati sono importanti avendo portato la produzione elettrica, da sola fonte eolica, a coprire il fabbisogno di oltre 4 milioni di italiani, oltre ad aver consentito un risparmio di 3,5 milioni di tonnellate di CO2, 15 mila tonnellate di SO2, aver evitato un grande numero di altri inquinanti e polveri sottili e aver risparmiato 10 milioni di barili di petrolio che il nostro Paese ha evitato di importare dall'estero con conseguente rilevante beneficio di sicurezza negli approvvigionamenti e della bilancia commerciale nazionale. «Il risultato raggiunto dall'eolico in Italia - dichiara il presidente Anev, Oreste Vigorito - dimostra come, contrariamente a quanto affermato dai detrattori delle fonti rinnovabili di energia, tale fonte possa contribuire in maniera rilevante alla lotta ai cambiamenti climatici che proprio in questi giorni da parte della Commissione Europea è stata individuata come azione prioritaria a livello europeo». «Ancora una volta - prosegue - viene dimostrata l'enorme potenzialità che le fonti rinnovabili e l'eolico tra di esse hanno nella riduzione delle emissioni inquinanti. Chiediamo solamente ai pubblici decisori - conclude Vigorito - di provvedere, in tempi brevi, a dare certezze al mondo produttivo delle fonti rinnovabili affinché tali importanti risultati possano continuare per il futuro in linea con le aspettative e con gli impegni assunti dal Governo Italiano in sede internazionale».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

MULTIMEDIA

Nuovo video per BandAdriatica, Elisa canta con Calcutta, il progetto Party Hard racconta Taranto

Nuovo video per BandAdriatica, Elisa canta con Calcutta, il progetto Party Hard racconta Taranto

 
Rotonda - Bari:  il punto con La Voce Biancorossa, segui la diretta

Rotonda - Bari: il punto con La Voce Biancorossa Rivedi la diretta

 
Torre Guaceto: masseria rurale trasformata in resort, sequestri

Torre Guaceto: masseria rurale trasformata in resort, sequestri

 
Decennale della Regia Aeronauticail Re passa in rassegna 4mila piloti

Decennale della Regia Aeronautica
il Re passa in rassegna 4mila piloti

 
Il bimotore Savoia Marchetti S 55uno dei simboli del progresso italiano

Il bimotore Savoia Marchetti S 55
uno dei simboli del progresso italiano

 
Inaugurazione aeroporto di Bariintitolato a Umberto di Savoia

Inaugurazione aeroporto di Bari
intitolato a Umberto di Savoia

 
Kosovo, l'attività del 5° Reggimento alpini

Kosovo, l'attività del 5° Reggimento alpini

 
Calendario, l'uomo e la tecnologia

Calendario, l'uomo e la tecnologia