Martedì 11 Dicembre 2018 | 19:23

GDM.TV

i più visti della sezione

«Avevamo protezioni individuali scarsissime»

ROMA - «Esposizione totale» ai rischi connessi all'utilizzo di armamenti con uranio impoverito, maschere antigas che «erano scadute», protezioni individuali «scarsissime», condizioni igieniche «precarie». E' il racconto che Carmine, il militare che dopo la missione in Bosnia nel '96 si è ammalato per una presunta contaminazione da uranio, ha fatto all'agenzia on line «Peacereporter».
Nel suo racconto, il militare di Potenza afferma che la malattia è comparsa «un mese prima di congedarmi. Sono rientrato a casa - spiega - e hanno cominciato a venirmi i primi sintomi, che poi sono sfociati in disfunzioni epatiche che hanno reso necessari due ricoveri in dieci giorni». Ciò che «mi fa rabbia - prosegue - è che io ho dato la mia gioventù allo Stato e in cambio ho ricevuto indifferenza. Sono invalido al 75%, ma attendo il riconoscimento della causa di servizio».
Della missione in Bosnia, Carmine racconta diversi particolari. «A Sarajevo hanno sparato un po' di tutto e noi eravamo lungo la linea del fronte, a stretto contatto con i bossoli esplosi e i residuati bellici. Le condizioni igieniche erano assai precarie: per lavarci e ripulirci solo una doccia veloce. Toccavamo tutto con le mani nude. Le maschere antigas erano scadute, perciò era inutile metterle».
«Guardavo gli americani - conclude il militare - e invidiavo il loro equipaggiamento».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

MULTIMEDIA

Calendario, storie e immagini

Calendario, storie e immagini

 
Rivivi la  "Mangusta" interforze

Rivivi la "Mangusta" interforze

 
Noi siamo la Marina: gli incursori

Noi siamo la Marina: gli incursori

 
Calendario, palombari e incursori

Calendario, palombari e incursori

 
Bari - Troina: il punto con La Voce Biancorossa, la diretta del prepartita

Bari - Troina: il punto con La Voce Biancorossa, diretta prepartita

 
Corrieri della droga: con i bus di linea da Milano la portavano in Puglia

Sui bus di linea da Milano in Puglia con la droga in valigia: 22 arresti VIDEO

 
Cristina, da Laterza a La Spezia e ritorno per fare la ciabattina

Cristina, 37 anni, da Laterza a La Spezia e ritorno per fare la «ciabattina»

 
Sede Casapound sequestrata, il gip: «Pericolo nuove aggressioni fasciste»

Sede Casapound sequestrata, il gip: «Pericolo nuove aggressioni fasciste»

 
Parco del Gargano, 6 anni dopo la sentenza, demolita le darsene abusive

Parco del Gargano, 6 anni dopo la sentenza, demolite le darsene abusive

 
Il Natale di Giovinazzo si accende con Christmas Lights

Il Natale di Giovinazzo si accende con Christmas Lights

 
Il post partita di Cornacchini e Neglia

Il post partita di Cornacchini e Neglia

 
Bari, caso commissioni al Comune: il consigliere «muto» davanti alla telecamera

Bari, caso commissioni al Comune: il consigliere «muto» davanti alla telecamera

 
Bari, si schianta contro un albero: muore 79enne, ferita la moglie

Bari, si schianta contro un albero: muore 79enne, ferita la moglie